La futura sposa chiede di provare un abito da sposa di 8 taglie troppo piccolo e non accetta un no come risposta

Parlare del peso delle persone è un argomento incredibilmente delicato. Una parola sbagliata, anche se non intendevi nulla di male con essa, e potresti accidentalmente insultare qualcuno. Questo è un problema che diventa incredibilmente delicato per i venditori. Soprattutto quelli che vendono abiti da sposa alle spose. A volte, la diplomazia semplicemente non è abbastanza, non importa quanto ci provi.

Un redditor, che lavora come addetto alle vendite di abiti da sposa, si è rivolto al subreddit AITA per un consiglio se ha sbagliato o meno quando ha a che fare con un cliente scortese che voleva provare un vestito che era chiaramente troppo piccolo per lei. Il cliente indossa abiti di taglia 30 e voleva indossare una taglia 14. La commessa ha cercato di essere educata nel modo in cui ha gestito le cose, ma tutto si è ritorto contro.

Scorri verso il basso per la storia completa , cari Panda. Una volta che hai finito di leggere tutto, passa alla sezione commenti e dicci chi pensi sia stato il colpevole in questo caso particolare. Come avresti gestito la situazione? Facci sapere!

Una commessa di abiti da sposa è finita in acqua bollente dopo aver accidentalmente fatto vergognare il suo cliente

Crediti immagine: Jill Wellington (non la foto reale)

Ecco la storia completa di come una sposa di taglia 30 ha voluto provare un vestito di taglia 14




Crediti immagine: Hussein Altameemi (non la foto reale)




Crediti immagine: Los Muertos Crew (non la foto reale)



L'autore della storia ha chiarito un paio di cose per la comunità AITA in seguito

La ricaduta del commento dell'addetto alle vendite è stata quasi immediata. Il cliente ha cercato di metterla nei guai con il suo manager. La maggior parte dei membri della comunità AITA pensava che fosse il cliente a fare lo stronzo, non la commessa.

Come esprimi le cose, che tono di voce usi, com'è il tuo linguaggio del corpo: queste sono tutte cose incredibilmente importanti per qualcuno che lavora nelle vendite. Che tu sia al dettaglio o un barista o in una boutique di fascia alta, piccoli dettagli possono fare o distruggere la vendita.

Allo stesso tempo, puoi essere ritenuto responsabile solo delle tue intenzioni e dei tuoi sforzi, non di come qualcuno sceglie di reagire. Una formulazione specifica che è super fluida potrebbe funzionare 99 volte su 100, ma potrebbe sempre esserci un cliente che sceglie di offendersi per come hai formulato il tuo commento. Alla fine della giornata, non puoi controllare come reagirà qualcuno; puoi solo fare del tuo meglio per rimanere professionale e disinnescare le situazioni di tensione come meglio sai.

Alexander Kjerulf, del progetto Positive Sharing, ha precedentemente spiegato a Bored Panda cosa dovrebbero fare i dipendenti se incontrano un cliente scortese. Anche se, in realtà, non è una questione di "se", è una questione di "quando" ciò accadrà. La maggior parte delle persone sta completamente bene, ma una piccola minoranza può rovinarti la giornata con il modo in cui ti trattano.

“Mantieni la calma e ricorda che qualunque abuso ti stiano dando non riflette su di te come persona. Quel cliente non ti conosce nemmeno, quindi non potrebbe esserlo. Ma d'altra parte, non essere sottomesso. Non aver paura di difendere te stesso e dire ai clienti che gli abusi non sono tollerati. E se persiste, consegnali a un manager il prima possibile e lascia che se ne occupino loro", Alexander ha spiegato come i dipendenti dovrebbero reagire quando sono presi di mira da un cliente scortese che sembra avercela per loro.

“Bisogna ricordare che in molti casi un cliente che si comporta male non è necessariamente una persona cattiva, può essere una brava persona che ha una brutta giornata ed è per questo che si comporta in modo scorretto. Ma la triste verità è che alcuni clienti si comportano in questo modo perché hanno imparato che funziona e riceveranno sconti o un trattamento preferenziale", ha osservato che, in linea di massima, ci sono due categorie di clienti maleducati: quelli che hanno un terribile giorno e quelli che vedono la maleducazione come uno strumento per ottenere ciò che vogliono.

Secondo lui, un motto migliore di "il cliente ha sempre ragione" sarebbe: "Sii gentile, o almeno non essere un cretino".

“E questo vale sia per i clienti che per i dipendenti. Ogni volta che sono un cliente ovunque, cerco sempre di essere gentile e positivo con il personale, anche quando occasionalmente devo lamentarmi di qualcosa. È letteralmente il minimo che posso fare”.

La stragrande maggioranza dei redditor era in sintonia con la commessa. Ecco come hanno reagito e i consigli che hanno dato











Il post La futura sposa chiede di provare un abito da sposa di 8 taglie troppo piccole e non accetta un no come risposta è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)