La figlia di Bruce Lee, Shannon Lee, vuole che Quentin Tarantino tenga già il nome di suo padre fuori dalla bocca

Quentin Tarantino ha promosso il romanzo C'era una volta a Hollywood , che è una rivisitazione dell'intero film e racconta il retroscena di Cliff Booth (interpretato da Brad Pitt nel film). Bruce Lee fa un'altra apparizione non così lusinghiera in esso. Quindi a QT è stato chiesto delle critiche con cui è stato colpito sulla sua continua interpretazione di Bruce Lee come un sacchetto egoistico di arroganza e ha raddoppiato, triplicato e quadruplicato. Ciò ha portato la figlia di Bruce Lee, Shannon Lee , a scrivere una lettera aperta a QT per The Hollywood Reporter in cui gli ha fatto sapere che il nome di suo padre non è il piede di una donna, quindi per favore tienilo lontano dalla sua dannata bocca.

Quando OUATIH è uscito nel 2019, QT si è fatto cagare per aver dipinto Bruce Lee come uno stronzo altezzoso che nel fiore degli anni poteva farsi sfondare il culo da uno stuntman anziano (Cliff Booth). All'epoca , Shannon Lee ha detto di aver capito che QT voleva far sembrare Cliff Booth un tosto supremo, ma non ha apprezzato che QT facesse sembrare suo padre uno scherzo. QT ha risposto dicendo che Bruce Lee era un tipo arrogante. Shannon Lee ha risposto dicendo che QT ha bisogno di spalmare un enorme strato di STFU sul suo buco parlante e smettere di parlare di suo padre. Bene, se QT esaudisse il desiderio di Shannon Lee, staremmo tutti combattendo un esercito di scarafaggi sull'ultimo McDonald's Big Mac non in decomposizione su un mucchio di macerie, perché ciò avrebbe portato all'apocalisse. Invece, QT lo ha alzato.

Sembra che le manopole dei capezzoli di QT diventino dure per aver fatto incazzare la famiglia e i fan di Bruce Lee. PerchéScreen Rant dice che Bruce Lee è ancora più pieno di sé nel romanzo di OUATIH :

Mentre Tarantino originariamente difendeva la rappresentazione del film di Bruce Lee come una scelta creativa, la rivisitazione del romanzo della controversa scena di combattimento di Bruce-Cliff è in realtà peggiore. Nel capitolo del romanzo, Bruce è ancora più arrogante e con un arrogante disprezzo per gli stuntmen, mentre Cliff spiega quanto odi Bruce e lo chiama ripetutamente " Twinkle Toes ".

QT era sul podcast di The Joe Rogan Experience per promuovere il libro OUATIH e ha detto che capisce perché Shannon Lee ha un problema con la sua rappresentazione di suo padre, ma tutti gli altri possono succhiare un cazzo (e sì, dice che come se fosse una brutta cosa ). QT ha continuato dicendo che Bruce Lee non rispettava gli "stuntmen americani ". tramiteIndieWire :

“Da dove vengo io posso capire che sua figlia ha un problema con questo. È il suo fottuto padre. Lo capisco", ha detto Tarantino. "Ma chiunque altro, oh succhia un cazzo!"

La discussione di Tarantino e Rogan ha toccato la relazione di Bruce Lee con lo stuntman di Hollywood della vita reale Gene Labelle. "Gli stuntman odiavano Bruce in 'Green Hornet'", ha detto il regista. “È nel libro di Matthew Polly ['Bruce Lee: A Life'] ed è sempre stato risaputo. Ecco perché è stato coinvolto Gene Labelle, per insegnare a Bruce il rispetto per gli stuntmen americani".

"Bruce non aveva rispetto per gli stuntmen americani, li picchiava sempre con i piedi", ha continuato Tarantino. “Si chiama tagging quando si colpisce uno stuntman per davvero. Li etichettava sempre con i piedi e il pugno e arrivava al punto in cui si rifiutavano di lavorare con Bruce. Non aveva altro che mancanza di rispetto per gli stuntmen americani. Probabilmente era proprio come, 'Oh, non sono abbastanza bravi. Sono fighe. Voglio farlo sembrare reale!' Ma agli stuntmen non piace. Non è professionale".

Penseresti che un noto studioso di Bruce Lee come Quentin Tarantino avrebbe fatto un rapido viaggio su Wikipedia di Bruce Lee e appreso che è nato a San Francisco, ma immagino di no.

Shannon Lee ha avuto un assaggio degli ultimi commenti di QT su Bruce Lee e ha difeso suo padre in un pezzo editoriale per The Hollywood Reporter intitolato: Quentin Tarantino odia Bruce Lee? O aiuta solo a vendere libri?

Shannon inizia dicendo che QT ha una sorta di ossessione di amore-odio per suo padre e menziona che la sposa in Kill Bill indossa un'imitazione della tuta gialla di suo padre. Shannon poi scrive che desidera che QT "si tolga il nome Bruce Lee dalle sue labbra ora " ed è stanca degli uomini bianchi a Hollywood, come QT, che le spiegano male il proprio padre e non cercano di capire come sono andate le cose per un Un cinese con un accento che lavorava a Hollywood negli anni '60.

Sono stanco di sentire dagli uomini bianchi di Hollywood che era arrogante e uno stronzo quando non hanno idea e non riescono a immaginare cosa ci sarebbe voluto per trovare lavoro negli anni '60 e '70 a Hollywood come un uomo cinese con (Dio non voglia) un accento, o per cercare di esprimere un'opinione su un set come percepito come straniero e persona di colore. Sono stanco degli uomini bianchi di Hollywood che scambiano la sua sicurezza, passione e abilità per arroganza e quindi ritengono necessario emarginare lui e il suo contributo. Sono stanco che gli uomini bianchi di Hollywood trovino troppo difficile credere che Bruce Lee possa essere stato davvero bravo in quello che ha fatto e forse anche saperlo fare meglio di loro.

Shannon è anche stanco delle accuse secondo cui Bruce Lee non era così appassionato di arti marziali quando viveva e respirava arti marziali. Alcuni hanno detto che Shannon non sa di cosa sta parlando da quando suo padre è morto quando lei aveva 4 anni, e lei ha risposto scrivendo che ha parlato con tutti quelli che lo conoscevano meglio.

Shannon aggiunge che non sta parlando di TUTTI gli uomini bianchi di Hollywood, ovviamente, perché ha avuto ottimi rapporti di lavoro con alcuni. Ma altri usano solo l'immagine di Bruce Lee “quando e come gli si addice senza riconoscere la sua umanità, la sua eredità o la sua famiglia. Shannon non sta dicendo che tutti hanno bisogno di far esplodere cuori e arcobaleni su suo padre, ma che l'opinione negativa di qualcuno su di lui potrebbe " essere colorata da pregiudizi personali o culturali. "

Conclude chiedendo a QT di ritirare il nome di Bruce Lee dalla sua lingua:

Signor Tarantino, non deve piacerti Bruce Lee. Non mi interessa davvero se ti piace o no. Hai realizzato il tuo film e ora, chiaramente, stai promuovendo un libro. Ma nell'interesse del rispetto di altre culture ed esperienze che potresti non capire, ti incoraggio a commentare ulteriormente su Bruce Lee e a riconsiderare l'impatto delle tue parole in un mondo che non ha bisogno di più conflitti e meno eroi culturali .

Quindi questo significa che QT ascolterà Shannon Lee e smetterà di accarezzare pubblicamente la sua erezione d'odio per Bruce Lee? Sì, sono sicuro che il nome Bruce Lee non lascerà mai più la bocca di QT in pubblico, e con questo intendo dire che pronuncerà il nome di Bruce Lee circa cinquemila volte durante una conferenza stampa in cui annuncerà che il suo film finale sarà un biopic su Bruce Lee in dieci parti.

Foto: Warner Bros. via Wenn.com