La famiglia ha una regola rigorosa “Pulisci il piatto” per i propri figli e cerca di applicarla anche al figlio di un amico, ma la mamma non ce l’ha

Ogni famiglia ha le proprie regole domestiche. Togliti le scarpe non appena entri. Assicurati di appoggiare sempre il sedile del water. Niente cellulari a tavola. Niente TV dopo le 21:00. A casa tua, puoi far rispettare qualsiasi regola tu ritenga opportuno. Ma i genitori devono capire che non appena si trovano in un ambiente diverso o ospitano il figlio di un altro amico, potrebbero non essere in grado di avere il pieno controllo.

La scorsa settimana, una madre ha contattato MumsNet chiedendosi se fosse irragionevole non voler imporre le stesse regole dell'ora dei pasti della sua amica quando tutti i loro figli mangiano insieme. Di seguito, puoi leggere la storia completa e decidere tu stesso con quale madre sei d'accordo. Facci sapere nei commenti come ti senti riguardo a queste regole alimentari, e poi se stai cercando un altro pezzo di Bored Panda sul dramma genitoriale, dai un'occhiata a questa storia .

Di recente una madre si è chiesta se fosse irragionevole non voler far rispettare le regole alimentari della sua amica a sua figlia

Crediti immagine: Kampus Production (non la foto reale)

Crediti immagine: Kampus Production (non la foto reale)

Nonostante entrambe le famiglie avessero aspettative diverse, l'amica della madre ha insistito affinché tutti i loro figli seguissero le sue regole quando mangiano insieme

Le regole alimentari possono essere un argomento delicato. Da un lato, i genitori hanno a cuore l'interesse dei propri figli quando applicano regole come la necessità di svuotare il piatto o le limitazioni sui dessert. Vogliono solo assicurarsi che i loro figli siano nutriti correttamente e che non abbiano mai fame. Ma ciò che molti adulti tendono a dimenticare è che i bambini sono incredibilmente intuitivi. Non hanno avuto decenni di condizionamento dalla cultura della dieta che dice loro cosa mangiare quando o quanto di esso è "permesso" di avere. I bambini ascoltano solo i loro corpi e sanno mangiare quando hanno fame e si fermano quando sono sazi. Qualcosa che tutti dovrebbero sapere come fare, ma a volte la cultura della dieta, la pressione per perdere peso, le aspettative della società e le storie di alimentazione disordinata offuscano il giudizio del nostro corpo. E sviluppare l'abitudine di mangiare un intero piatto di cibo, indipendentemente dal fatto che tu abbia fame o meno, è un modo infallibile per perdere di vista i segnali della fame.

Anche usare il dessert come ricompensa è un gioco pericoloso. Può portare i bambini a sviluppare una mentalità di scarsità intorno a cibi come biscotti e caramelle in cui sentono di dover mangiare quanto più possibile quando hanno accesso, prima che vengano portati via. Quando cibi come dessert o patatine vengono messi su un piedistallo, i bambini possono anche provare vergogna e senso di colpa quando li mangiano. È anche comune per le persone che perpetuano la cultura della dieta assegnare peso morale a determinati cibi, ad esempio, avere un'insalata è una buona scelta "pulita" mentre mangiare una fetta di pizza è "barare" o "essere cattivi". Trattare cibi zuccherati o ricchi di grassi in modo drasticamente diverso da frutta e verdura può portare i bambini a desiderare ancora di più i cibi "proibiti" e sentirsi come se i cibi sani fossero noiosi e disgustosi.

Uno dei motivi più importanti per i genitori per assicurarsi che i propri figli abbiano un sano rapporto con il cibo è ridurre il rischio di sviluppare un disturbo alimentare. Secondo l' Associazione Nazionale di Anoressia Nervosa e Disturbi Associati (o ANAD), il 9% della popolazione mondiale è affetta da vari disturbi alimentari. E anche se di questo problema non si parla spesso, poiché è ancora considerato un tabù per alcune persone, può portare a conseguenze devastanti. "I disturbi alimentari sono tra le malattie mentali più mortali, seconde solo al sovradosaggio di oppioidi", riferisce ANAD. È così importante che i genitori permettano ai loro figli di ascoltare i loro corpi e imparare a nutrirli senza alcuna pressione per fissarsi su determinati cibi o sull'aspetto del loro corpo.

Mentre entrambe le madri menzionate in questo post vogliono solo il meglio per i loro figli, c'è un modo per farlo senza costringere i figli di qualcun altro a rispettare le regole della tua famiglia. Come mostrano le risposte, la maggior parte dei lettori è dalla parte di questa madre preoccupata che rifiuta di usare il cibo come minaccia o ricompensa. Ci piacerebbe sentire nei commenti come ti senti riguardo a questa situazione e come reagiresti nei panni di questa madre. I tuoi genitori hanno stabilito regole sul cibo quando eri bambino?

I lettori hanno rassicurato la madre preoccupata che ha ragione a difendere sua figlia e a puntare i piedi

Il post La famiglia ha una regola rigorosa "Pulisci il piatto" per i propri figli e cerca di applicarla anche al figlio di un amico, ma la mamma non ce l'ha è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)