La donna si rifiuta di pagare per il prossimo cliente per continuare la serie di pagamenti in avanti, condivide il motivo per cui non se ne vergogna

Che senso ha un gesto gentile se non viene mai incassato? Questa è una domanda che la creatrice di contenuti Grace Johanna ha posto in uno dei suoi TikTok.

Filmandosi nella sua macchina, Grace ha raccontato come una visita apparentemente di routine a uno Starbucks si sia conclusa in una discussione sulla moralità.

Tutto è iniziato quando è stata coinvolta in una serie di pay-it-forward, in cui, secondo la donna, i precedenti cinque clienti si sono vergognati di obbedire invece di godersi una sorpresa.

Maggiori informazioni: TikTok | Instagram

Incontra Grace Johanna, una creatrice di contenuti che ha rotto una serie di pay-it-forward in uno Starbucks perché, beh, questo è il punto

Crediti immagine: grazia johanna

Tuttavia, non tutti erano fan della sua decisione, quindi la donna ha spiegato il suo ragionamento alla base in un video di TikTok

Crediti immagine: Kadarius Seegars (non la foto reale)

Crediti immagine: grazia johanna

Crediti immagine: grazia johanna

La frase "pagalo in avanti" è stata resa popolare da Catherine Ryan Hyde nel suo romanzo del 1999 con lo stesso nome (che in seguito è stato anche trasformato in un film).

E queste non sono solo parole vuote. Gli scienziati sociali hanno condotto una ricerca dimostrando che l'effetto di un singolo atto di gentilezza può propagarsi attraverso una rete sociale, innescando catene di generosità che vanno ben oltre l'azione originale. Tuttavia, è stata una questione aperta se sia sufficiente assistere semplicemente a un atto generoso, piuttosto che beneficiarne effettivamente.

In un esperimento intitolato "Il contagio sociale della generosità", i sociologi Milena Tsvetkova e Michael W Macy hanno studiato entrambe le possibilità.

“Abbiamo scoperto che ricevere e osservare la generosità può aumentare significativamente la tua probabilità di essere generoso verso un estraneo, ma che se osservi un livello di generosità sufficientemente alto, la tua disponibilità ad aiutare ne risente — diventi un 'passante' che sente che l'aiuto è non è più necessario", hanno scritto gli autori dello studio sul New York Times.

Per il loro esperimento, Tsvetkova e Macy hanno reclutato più di 600 partecipanti da Mechanical Turk di Amazon, un mercato online in cui gli utenti pubblicizzano attività da completare in cambio di denaro. Dovevano giocare a quello che i ricercatori chiamavano il gioco dell'invito. Le persone sono state informate che avrebbero potuto partecipare al gioco e guadagnare un pagamento base in contanti e un bonus in contanti, ma solo se avessero ricevuto un invito via e-mail.

“Per iniziare il gioco, abbiamo creato alcuni inviti che abbiamo inviato a partecipanti scelti a caso. Coloro che hanno ricevuto gli inviti sono stati quindi informati che erano stati assegnati a giocare in un gruppo di 150 persone", hanno spiegato Tsvetkova e Macy. “Ogni 'invitato' ha avuto l'opportunità di creare un invito aggiuntivo per uno sconosciuto nel suo gruppo se ha restituito il bonus e ha guadagnato solo il pagamento base. Quell'invito sarebbe stato inviato in forma anonima allo sconosciuto.

La clip è stata vista oltre 1,4 milioni di volte

@gracejohanna Cosa faresti in questa situazione? #starbucks #kindgesture #fyp #storytime suono originale – graziajohanna

“I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a una delle quattro situazioni: ricevere aiuto (hanno ricevuto un invito donato in modo anonimo creato da un altro partecipante); osservando l'aiuto (hanno visto altri partecipanti donare in modo anonimo gli inviti); ricevere e osservare l'aiuto; e nessuno dei due. (Nella condizione "nessuna delle due", i partecipanti hanno ricevuto il loro invito direttamente dagli sperimentatori, che hanno stabilito una condizione di base rispetto alla quale confrontare ciò che è successo quando i partecipanti hanno ricevuto o osservato aiuto, o entrambi.) Quindi abbiamo osservato come i partecipanti hanno scelto di agire in ciascuna situazione."

La cattiva notizia era che la volontà di aiutare soffriva di quello che gli psicologi sociali chiamano "l'effetto spettatore".

“Quando i partecipanti osservavano un basso livello di aiuto, aumentava la loro stessa probabilità di aiutare; ma quando hanno osservato un alto livello di aiuto, non hanno aiutato loro stessi: sembravano sentire che il loro stesso sacrificio non era più necessario. Questa scoperta era coerente con molti studi precedenti su 'ozio sociale', 'free riding' e 'diffusione di responsabilità'", hanno detto Tsvetkova e Macy.

Ma la buona notizia era che ricevere aiuto aumentava la probabilità di essere generosi verso un estraneo. Inoltre, i partecipanti che hanno beneficiato della generosità erano anche meno suscettibili all'effetto spettatore quando essi stessi osservavano alti livelli di aiuto nel loro gruppo.

“Concludiamo che è probabile che osservare un atto di gentilezza svolga un ruolo importante nel mettere in moto una cascata di generosità, dal momento che molte persone possono potenzialmente osservare un singolo atto di aiuto. Ma abbiamo scoperto che stava ricevendo un aiuto che ha sostenuto la cascata mentre si diffondeva nel gruppo".

Quindi quello che gira viene fuori. Ma se non c'è un "destinatario", l'atto rimarrebbe semplicemente bloccato in un limbo continuo in cui nessuno ne trarrebbe vantaggio. Quindi, grazie a Grace, ha colto l'occasione e ha permesso a qualcuno di migliorare la sua giornata.

E ha acceso un'interessante discussione sull'etica e sulla mentalità del gregge

Il post La donna si rifiuta di pagare per il prossimo cliente per continuare la serie Pay-It-Forward, condivide il motivo per cui non se ne vergogna è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)