La donna organizza una festa per il “giorno della morte” dopo aver appreso che il suo stalker che la tormenta da anni è morto, viene chiamata

È difficile immaginare il puro orrore di essere costantemente perseguitati da qualcuno contro la tua volontà. Questa storia viene da una donna che ha avuto tutta la sua vita colpita perché lo stalker non se ne sarebbe andato per anni e anni.

"Poi cambiare appartamento e cambiare lavoro, prendere una macchina nuova e cambiare i miei soliti posti in cui andrei, solo per porre fine a tutto questo", ha scritto in un post su r/AITA . "In pratica è diventato come un Boogeyman per me e il mio gruppo di amici".

Ma tutto è cambiato un giorno quando l'amico dell'autore si è imbattuto in un necrologio che diceva che il ragazzo era morto. Per l'improvviso scoppio di gioia e senso di libertà che la donna non provava da anni, ha organizzato una festa per celebrare lo stalker che non poteva più rovinarsi la vita.

Dopo averla definita una festa "Deathday", la donna ha suscitato un enorme contraccolpo per essere sgradevole, quindi ora cerca di scoprire se fosse davvero la cosa giusta da fare. Colpiscici con i tuoi pensieri su questa complicata situazione nei commenti qui sotto!

Dopo essere stata perseguitata per anni da uno stalker, questa donna si è sentita sollevata nello scoprire che il suo aguzzino era morto inaspettatamente

Crediti immagine: Kelsey Chance (non la foto reale)

Quindi "cavalcando così in alto", ha celebrato quella che ha chiamato una festa del "giorno della morte" e ha ricevuto un enorme contraccolpo

Crediti immagine: meliama

Una reazione comune a qualsiasi comportamento di stalking è ignorare il comportamento dello stalker nella speranza che scompaia. Questo può funzionare in alcune situazioni particolari, ma con stalker che hanno già violato i confini personali della vittima, facendola sentire insicura, questo può aggravare la situazione.

L'esperto di stalking e psicologo della polizia Kris Mohandie , che si occupa di casi di stalking e minacce da oltre 25 anni, avverte di non interagire direttamente con il tuo stalker.

Quello che dovresti fare invece è: evitare ogni contatto; essere vigili e proattivi per proteggersi dalla possibile minaccia; potenziare le misure di sicurezza; informare le persone vicine della potenziale minaccia; salvare e documentare tutti i messaggi, messaggi vocali, lettere e biglietti; fotografare e documentare gli oggetti danneggiati e fornire rapidamente tali informazioni alle forze dell'ordine.

È meglio informare la polizia in modo che possa iniziare a intervenire nel processo in una fase iniziale prima che sia troppo tardi.

Il post ha mostrato alle persone di condividere le proprie storie inquietanti di stalking

Secondo Mohandie, il tipo più comune di stalker, uno stalker intimo, è il più pericoloso. Il rischio che tali stalker commettano violenza è di circa il 74%. Inoltre, Mohandie afferma che molti omicidi per violenza domestica hanno una componente di stalking.

Ancora più importante, Mohandie avverte che l'intervento precoce è fondamentale nei casi di stalking e se sospetti di essere un bersaglio di stalking, dovresti informare immediatamente le forze dell'ordine. "Lo stalking è un crimine e dovrebbe essere trattato in questo modo", ha affermato .

Molte persone hanno pensato che fosse del tutto normale provare sollievo dopo la morte del tuo stalker e hanno mostrato il loro sostegno nei commenti

Ecco alcune risorse utili per chiunque sia o sia stato bersaglio di stalking e violenza ad esso collegati:

La guida alla pianificazione della sicurezza contro lo stalking
Centro risorse per lo stalking del Centro nazionale per le vittime del crimine
Centro risorse per la connessione alle vittime : 1-855-484-2846
Linea diretta nazionale per la violenza domestica : 1-800-799-7233
La hotline nazionale per le aggressioni sessuali : 1-800-656-HOPE (4673)

Il post La donna organizza una festa per il "giorno della morte" dopo aver appreso che il suo stalker che la tormenta da anni è morto, viene chiamata in causa è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)