La cittadinanza britannica ancora incompleta della duchessa Meghan potrebbe essere in pericolo, oh no

Duca e duchessa del Sussex

Omid Scobie ha avuto un approfondimento su una delle visite di beneficenza della Duchessa del Sussex questa settimana. Scobie ha parlato con alcune persone di Justice for Girls, e ha avuto un po 'di esperienza su come è avvenuta la sua visita. Uno degli aiutanti di Meghan ha contattato JFG e ha detto che Meghan ha trovato il loro lavoro "credibile e avvincente" e voleva saperne di più. Meghan ha trascorso un'ora con la gente del JFG, sorseggiando tè e ascoltando il personale. Mentre la conversazione è stata di ampio respiro sulla giustizia ambientale, la leadership globale, la violenza contro le ragazze e altro ancora, il popolo del JFG ha affermato che Meghan aveva un interesse particolare per "l'attuale epidemia di violenza del Canada contro le ragazze e le donne indigene, che ha visto oltre 4.000 Donne indigene assassinate o scomparse in tutto il paese negli ultimi 30 anni ".

Personalmente, penso che Meghan si preoccupi davvero e sinceramente di tutti i problemi che ha messo in evidenza questa settimana. Penso anche che stia dando il dito ai giornalisti reali, alla famiglia reale e all'establishment britannico. Sta mostrando loro che avrebbero potuto avere una brutta cagna, ma ora è fatta e non tornerà. Ulteriore evidenza? Meghan non gliene frega niente della sua cittadinanza britannica.

Potrebbe essere la duchessa del Sussex, ma Meghan Markle deve ancora essere accettata per la cittadinanza britannica – e Megxit potrebbe impedirle di ottenerla, secondo un rapporto di giovedì. La star di “Suits” ha iniziato il processo per ottenere un passaporto britannico subito dopo il suo matrimonio reale di maggio 2018 con il principe Harry, il sesto in fila al trono, secondo il Times di Londra. Le fu conferito il titolo di Duchessa del Sussex e un anno dopo diede alla luce un bambino reale, Archie Harrison Mountbatten-Windsor – ma il rapporto non poteva ancora saltare il normale processo di cittadinanza.

Soprattutto, la sua domanda si basa sul fatto che ha trascorso la maggior parte del suo tempo nel Regno Unito – completamente in contrasto con i suoi piani ampiamente segnalati per saltare principalmente la Gran Bretagna e invece stabilirsi in Canada e infine a Los Angeles. "Potrebbe incorrere rapidamente in problemi nel calcolare le sue assenze consentite dal Regno Unito", ha dichiarato un articolo su Free Movement, un sito Web creato dall'avvocato per l'immigrazione Colin Yeo.

Buckingham Palace ha sempre sottolineato che non avrebbe ricevuto un trattamento preferenziale nel processo, il che le impone di vivere nel Regno Unito per cinque anni prima di presentare una domanda ufficiale, secondo il UK Times. Una volta che si applica, le regole stabiliscono che non deve essere stata fuori dal paese per più di 270 giorni negli ultimi tre anni o 90 giorni nell'anno precedente.

"Sta per essere il massimo", ha detto l'avvocato di immigrazione Philip Trott al giornale. “Non c'è nulla di male nell'essere fuori, purché passi la maggior parte del tempo qui. Il consiglio che normalmente diamo ai clienti è che la maggior parte del tuo tempo significa sei mesi e un giorno ogni anno ", ha detto – molto più che i rapporti suggeriscono che la Duchessa vuole spendere in Blighty.

Una soluzione sarebbe se Harry avesse ottenuto un ruolo diplomatico all'estero – come il governatore generale del Canada – che avrebbe fatto sì che tutto il loro tempo all'estero fosse lo stesso di casa in Gran Bretagna. Tuttavia, è improbabile che ciò si adatti agli obiettivi dichiarati per una maggiore indipendenza. In ogni caso, la portavoce della duchessa ha insistito sul documento, "Non vi è alcun cambiamento nel fatto che sta perseguendo la strada della cittadinanza britannica".

[Dalla pagina sei]

La portavoce della duchessa ha insistito sul documento, "Non vi è alcun cambiamento nel fatto che stia perseguendo la strada della cittadinanza britannica". Nota del redattore: la portavoce della duchessa stava facendo un movimento "jerk off" quando ha detto questo. LOL. Voglio dire, sono sicuro che Meghan abbia tonnellate di avvocati che lavorano su molti aspetti diversi di questo, dalla cittadinanza alle tasse, dai titoli ai flussi di entrate. Ma se la spinta viene a galla, Meghan non viene lasciata all'idea che OH NO, potrebbe non diventare una cittadina britannica.

Commissione Mcc0093447 RoyAL ROTA BRADFORD

Foto per gentile concessione di JFG, WENN, Avalon Red.

Commissione Mcc0093447RoyAL ROTA BRADFORD
Commissione Mcc0093447RoyAL ROTA BRADFORD
Duca e duchessa del Sussex
I campionati di Wimbledon 2019
Meghan, duchessa di Sussex e HRH La contessa di Wessex partecipa al servizio nazionale di memoria al cenotafio domenica 10 novembre 2019

Commenta su Facebook