La cerchia ristretta di Chadwick Boseman spiega perché ha tenuto privata la sua diagnosi di cancro

CEhTEkhgM6Z
Mentre fan e celebrità continuano a elaborare la morte prematura di Chadwick Boseman, ulteriori informazioni stanno uscendo sulla sua diagnosi di cancro del 2016. Molti dei suoi amici, registi e co-protagonisti non avevano idea che avesse sofferto di chemio e radioterapia insieme a interventi chirurgici estesi. The Hollywood Reporter parla con diverse persone della cerchia ristretta di Chad che conoscevano la sua malattia. Spiegano perché l'ha tenuto segreto e perché ha sentito di dover sopportare il dolore del trattamento e un programma di lavoro rigoroso.

La sua battaglia contro il cancro è stata mantenuta estremamente riservata. Collaboratori stretti come il regista di Black Panther Ryan Coogler e il regista di Da 5 Bloods Spike Lee hanno detto di non sapere dei suoi problemi di salute. Coloro che ne erano a conoscenza includevano un gruppo molto affiatato di amici e membri del suo team, tra cui il partner di produzione Logan Coles, l'agente di lunga data Michael Greene della Greene & Associates Talent Agency e l'istruttore Addison Henderson.

"Dicevo a Chad, 'Amico, mi ricordi mio padre'", dice Henderson, che ha visto suo padre battere il cancro quattro volte. "'Ragazzi siete combattenti e non smettete mai di andare avanti.' Per noi, era proprio come, "Andiamo avanti, continuiamo a fare quello che vuoi fare, continuiamo ad allenarci". E poi, io, Logan e la sua famiglia, sua moglie [Taylor Simone Ledward], eravamo sempre qui solo per sostenerlo ".

Henderson dice che nonostante la sua diagnosi, Boseman ha scelto di sfruttare al meglio ogni giorno e dare il massimo alla sua carriera: "Stava solo vivendo la sua vita artistica al massimo e usando il suo tempo e il suo momento per influenzare davvero le persone".

Secondo Greene, la decisione di tenere nascosta la battaglia contro il cancro di Boseman è venuta in parte da sua madre, Carolyn. (Lei e suo marito, Leroy, lo hanno cresciuto ad Anderson, nella Carolina del Sud). "[Lei] gli ha sempre insegnato a non avere persone che si agitano per lui", dice Greene. "Sentiva anche in questo lavoro che le persone si inciampassero per le cose, ed era una persona molto, molto riservata."

"Alcune persone aspettano una vita per avere l'opportunità che ha avuto", aggiunge Henderson, "e Chad aveva così tanta saggezza, così tanta conoscenza, così tanto dentro di lui che non avrebbe permesso che questa malattia gli impedisse di dirglielo storie incredibili e mostrando la sua arte nel pieno della sua vita. "

[Da THR]

Anche se parte di ciò che ha fatto Chad è stato onorevole, secondo la mia onesta opinione è veramente triste quando un genitore alleva un figlio per sentire di non poter centrare se stesso nella propria vita. Sì, c'è una linea sottile tra l'essere centrati e l'essere egocentrici, ma il nostro dolore conta. Ai bambini neri viene spesso insegnato che dobbiamo sacrificarci per gli altri e che non siamo importanti. Ad un certo punto dobbiamo discutere perché le persone di colore in particolare sentano il bisogno di nascondere il nostro dolore e non appesantire gli altri mentre portano il peso del bagaglio di altre persone.

Spero che Chad sapesse di essere importante e che abbia deciso di superare il suo dolore per le sue ragioni. È molto probabile che alla sua decisione di non rivelare la sua malattia ci fossero anche considerazioni assicurative e il non voler affrontare la pietà e il controllo delle persone.

Visualizza questo post su Instagram

Ci vediamo nella prossima dimensione fratello.

Un post condiviso da Addison Henderson (@realaddison) su

Visualizza questo post su Instagram

Chad! Lo sfogo dell'Amore per te è così meritato e così bello

Un post condiviso da Michael Greene (@ michaelgreene1111) su

Visualizza questo post su Instagram

Congratulazioni al brillante Chadwick Boseman !!! ❤

Un post condiviso da Michael Greene (@ michaelgreene1111) su

Visualizza questo post su Instagram

# 4Kings #messagefromtheking

Un post condiviso da Logan Coles (@seachangefilms) su

Incorpora da Getty Images