Jon Stewart vuole chiarire i suoi commenti sui Goblin antisemiti di “Harry Potter”

Il mese scorso Jon Stewart ha criticato Harry Potter e JK Rowling in un episodio del suo podcast, The Problem With Jon Stewart . E questa volta non ha nulla a che fare con la transfobia . Jon ha sottolineato che i goblin che gestiscono la banca Gringott nei film di Harry Potter sembrano essere caricature antisemite. Ha paragonato le creature avari e dal naso adunco alle illustrazioni antisemite incluse nei Protocolli dei Savi di Sion , un famoso libro antiebraico del 1903. Ma una volta che i titoli hanno proclamato "Jon Stewart accusa JK Rowling di antisemitismo", Jon ha chiarito i suoi commenti, insistendo sul fatto che ama Harry Potter e che tutti hanno bisogno di prendere una pillola rilassante.

Ecco una foto di uno dei goblin, per il contesto:

Ecco i commenti originali di Jon, tramite Indiewire:

"Ecco come sai che gli ebrei sono ancora dove sono", ha detto Stewart nell'episodio. “Parlando con le persone, ecco cosa dico: hai mai visto un film di 'Harry Potter'? Hai mai visto le scene della Gringotts Bank? Sai cosa sono quelle persone che gestiscono la banca? ebrei! E loro sono tipo, 'Oh, [quell'illustrazione è] da 'Harry Potter'! E tu dici, 'No, quella è una caricatura di un ebreo da un pezzo di letteratura antisemita.'"

Ha aggiunto: "JK Rowling era tipo, 'Possiamo convincere questi ragazzi a gestire la nostra banca?' È un mondo magico… possiamo cavalcare i draghi, puoi avere un gufo domestico… ma chi dovrebbe gestire la banca? ebrei. Ma se i denti fossero più affilati?"

Ha aggiunto:

"Era una di quelle cose in cui l'ho visto sullo schermo e mi aspettavo che la folla dicesse, 'Merda, [Rowling] non ha, in un mondo magico, semplicemente buttato lì gli ebrei per gestire la cazzo di banca sotterranea ”, ha continuato Stewart. “E tutti erano tipo, 'Maghi.' Era così strano".

Ecco un video di Jon che parla dei goblin di Harry Potter:

Anche se questo episodio del podcast di Jon è uscito il mese scorso, la conversazione è diventata virale solo questa settimana. Diversi gruppi e attivisti ebrei, tra cui Dave Rich dell'organizzazione benefica ebraica Community Security Trust e l'editore di Jewish Chronicle Jake Wallis Simons, hanno difeso JK Rowling, sottolineando che ha sempre sostenuto la comunità ebraica . Dave Rich ha detto all'Hollywood Reporter che crede che "i suoi goblin siano solo goblin" e forse il vero problema è che le tradizionali rappresentazioni europee dei goblin sono state "subliminalmente influenzate dalle raffigurazioni antisemite degli ebrei".

Pete Davidson ha fatto commenti simili su Saturday Night Live nel 2020:

Quando Jon ha visto che i suoi commenti su Harry Potter stavano facendo notizia, ha chiarito le sue opinioni su un altro episodio del suo podcast. Jon dice che la discussione sui goblin doveva essere "una conversazione spensierata", e stava semplicemente sottolineando che "alcuni tropi sono così radicati nella società da essere fondamentalmente invisibili, anche in un processo ponderato come la realizzazione di un film, giusto?" Poi ha detto: "Lascia che lo dica, molto chiaramente", e si è avvicinato molto alla telecamera:

Ciao! Mi chiamo Jon Stewart. Non credo che JK Rowling sia antisemita. Non l'ho accusata di essere antisemita. Non credo che i film di Harry Potter siano antisemiti. Adoro davvero i film di Harry Potter, probabilmente troppo come gentiluomo della mia notevole età.

Quindi voglio solo dire che niente di tutto ciò è vero, e nessuna persona ragionevole non avrebbe potuto guardare quella conversazione e trovarla spensierata.

Ecco quel video, in cui dice a Newsweek di mangiarsi il culo:

Newsweek non ha ancora risposto all'invito di Jon Stewart a mangiargli il culo. Storia in via di sviluppo, immagino…

Foto: Wenn.com