John Leguizamo “è rimasto al riparo dal sole” per mantenere la sua pelle più chiara, per lavoro

John Leguizamo è stato uno dei primi attori latini ad avere un enorme successo mainstream nel moderno settore dell'intrattenimento. I suoi spettacoli di cabaret sono andati esauriti, ha ottenuto ruoli in film di prestigio pluripremiati, ha avuto modo di fare film d'arte insoliti e piaceri del pubblico mainstream. Naturalmente, il suo viaggio è stato pieno di blocchi stradali, soffitti di vetro e palese pregiudizio e razzismo. John ha parlato di tutto questo in più nella serie Seen degli Academy Awards. Ha anche parlato del suo privilegio di attore latino dalla pelle chiara e di come ha interiorizzato il colorismo dell'industria:

Ammette di essere "stato al riparo dal sole" per poter ottenere ruoli. “Sicuramente non andrei al sole per anni. Era una cosa consapevole perché potevo lavorare… E tutti i latini che sono arrivati ​​​​finora, molti di loro avevano tutti la pelle chiara. Cosa è successo a tutti gli afro-latini e alla maggior parte dei latini indigeni? Non hanno un colpo, lo sai. Quindi, ci sono molte cose che dobbiamo affrontare a Hollywood, e dobbiamo sistemarle, dobbiamo parlare e dobbiamo parlare".

Le rappresentazioni estremamente negative dei latini sullo schermo. “Come si crea una star latina in America quando i ruoli sono unidimensionali e non degni di riconoscimenti? La brutta domanda è: perché i latini non hanno successo? Qual è la brutta domanda? Non siamo abbastanza intelligenti? Non hai abbastanza talento? Non abbastanza bello? Non abbastanza laborioso? No, nessuno di quegli stereotipi e idee razziste perché nessuno si sforza di più con meno accesso. Quindi non solo siamo invisibili, ma quando siamo visti, è una rappresentazione negativa. Le cose stanno migliorando. Penso che il COVID ci abbia fatto davvero guardare a noi stessi in America. Black Lives Matter è stato un grande risveglio per l'America, un riavvio per l'America per guardare se stessa e vedere cosa sta succedendo. Penso che tutti stiano cercando di fare la cosa giusta e di assumere molte più persone di colore. Quello che voglio vedere, voglio vedere il 20 percento dei ruoli davanti alla telecamera e alla troupe. Non chiedo extra. Voglio solo ciò che ci è dovuto".

L'industria stereotipa anche il pubblico latino: Leguizamo, che ha riconosciuto di "aver tratto vantaggio dall'essere di carnagione chiara" nel settore, ha anche ricordato che i dirigenti dello studio gli hanno detto: "I latini non vogliono vedere i latini". E quando ha diretto e interpretato Critical Thinking del 2020, basato sulla storia vera di una squadra di scacchi del liceo di Miami che è diventata la prima squadra del centro città a vincere il campionato nazionale di scacchi degli Stati Uniti, qualcuno gli ha detto: "I latini non vogliono guarda film di benessere".

[Da persone]

Mi ha fatto pensare a Sofia Vergara e a come Modern Family l'ha resa un nome familiare e una delle donne più pagate nella storia della televisione. È quello che dice John: interpretava un personaggio positivo e gioioso e gli sceneggiatori hanno sovvertito gli stereotipi di una "giovane moglie trofeo latina cercatrice d'oro". Il punto è che John ha ragione, c'è assolutamente una fame di caratteri latini positivi, che rompono gli stereotipi. Ha anche ragione sul colorismo all'interno del settore per i latini dalla pelle chiara. Non posso credere che sia rimasto al riparo dal sole, wow.

Foto per gentile concessione di Avalon Red.