Jen Shah di “Real Housewives Of Salt Lake City” vuole che le sue accuse penali siano archiviate perché i suoi contatti erano asciutti quando ha firmato i suoi diritti Miranda

La 47enne Jen Shah di Real Housewives of Salt Lake City è una ladra di scene perché è un pasticcio dalla testa ai piedi che facilmente e spesso viene scatenata in uno sfogo. Jen ha portato lo stesso livello di teatralità di alto livello sulla fase legale nella sua lotta contro le enormi accuse di frode che sta affrontando . L'avvocato di Jen ha presentato documenti legali che dicevano che i suoi contatti erano asciutti e quindi la sua vista era offuscata e non aveva idea che stava firmando un documento che annullava i suoi diritti di Miranda. Quindi vuole che l'intero caso venga archiviato. Questo andrà direttamente all'inizio dei file "She Really Tried It" .

Jen e le sue coorti, tra cui l'assistente Stuart Smith , sono state accusate di aver usato la sua compagnia Shah Enterprises per truffare gli anziani per le loro informazioni, per poi venderle ad altri truffatori che poi hanno truffato di nuovo le persone anziane. Jen è accusata di frode in sei stati con 5 milioni di dollari di profitti. Rischia fino a trent'anni di carcere. Ad aprile, si è dichiarata non colpevole di cospirazione per commettere frodi telefoniche e cospirazione per commettere riciclaggio di denaro ed è uscita con una cauzione da $ 1 milione.

Gli avvocati di Jen hanno presentato documenti, affermando che è stata indotta a rinunciare ai suoi diritti Miranda e oltre a non avere i suoi occhiali da lettura, dice che era confusa sul motivo per cui era stata arrestata e pensava di essere stata vittima di uno scambio di identità. No, tesoro, hanno preso quello giusto! tramite pagina sei :

Nei nuovi documenti del tribunale depositati lunedì presso la corte federale di Manhattan, il personaggio del reality televisivo accusa le forze dell'ordine di "inganno", mentre critica un'accusa "bassa" e una "teoria viziata della criminalità".

…In un affidavit, ha affermato di aver firmato un documento in cui rinuncia ai suoi diritti Miranda, ma solo perché “le mie lenti a contatto, che erano nei miei occhi, erano secche e non avevo gli occhiali da lettura, quindi la mia vista era sfocata e io non è stato in grado di leggere il giornale di fronte a me".

I suoi avvocati affermano che ha firmato il documento "come risultato diretto dell'inganno e dell'inganno delle forze dell'ordine calcolati per sopraffare la sua volontà", affermano i documenti del tribunale.

Gli avvocati di Shah sostengono anche che ci sono "più difetti nella teoria di questo caso [e] nelle indagini", affermano i documenti del tribunale.

In un affidavit, Shah spiega che era "confusa" quando è stata arrestata il 30 marzo credendo che potesse avere a che fare con un caso di New York del 2017 in cui era stata vittima di furto e aggressione e aveva un ordine di protezione contro l'autore. .

"Ero a questo punto molto confuso ed emotivamente sbilanciato dalla strana serie di eventi, e ho pensato che avrei potuto essere vittima di una falsa identificazione", dice l'affidavit di Shah.

E quando ha chiesto se era in arresto dopo essere stata ammanettata, l'ufficiale le ha detto "Prometto che vogliamo solo parlare con te", affermano i documenti del tribunale.

Afferma inoltre che "non le è mai stato detto, e non sospettava, che l'intera conversazione fosse stata registrata", continua l'affidavit.

“Non conoscevo lo scopo della conversazione o di cosa, se non altro, ero accusato fino alla fine dell'interrogatorio di 1 ora e 20 minuti, poco dopo il det. Bastos ha detto: 'Voglio concludere'”, ha affermato nell'affidavit.

Gli avvocati di Shah affermano nei giornali che le dichiarazioni dell'ufficiale implicavano che stava "cercando di chiarire un problema, se non di aiutarla", quando in realtà, le dichiarazioni "erano chiaramente false, poiché sapeva bene che avrebbe preso Quel giorno la signora Shah a un giudice magistrato in base al fatto che era stata incriminata a New York.

"A dire il vero, voleva disperatamente parlare con lei, ma non voleva solo farlo".

Inoltre, se il caso non viene archiviato, il suo avvocato vuole che l'accusa specifichi più da vicino cosa pensano che Jen abbia fatto in modo da potersi difendere perché apparentemente ci sono "1.3 milioni di documenti" nelle prove dell'accusa. Sono… un sacco di prove, tesoro.

"Queste informazioni non possono essere adeguatamente riviste nel corso della vita e richiedono, come dimostreremo di seguito, che il governo specifichi le accuse in un modo che questo atto d'accusa relativamente scarno non lo fa".

Jen Shah è una casalinga di livello S, piccola! Si è accesa e ha urlato contro molti co-protagonisti. Non parlare di quando Mary ha detto che puzzava di ospedale! Jen lo perderà ! Quindi penso che se la caverà bene se finirà in prigione, diavolo, gestirà quella merda meglio di quanto potrebbe mai fare lo stronzo Lori Loughlin !

Pic: Instagram