Jason Segel: “Tutti hanno paura di essere presi in giro, per sentirsi dire che sono stupidi”

Incorpora da Getty Images
Dispatch from Elsewhere , la nuova serie di Jason Segel su AMC, è assolutamente meraviglioso. Ne ho parlato un po 'sul nostro podcast che uscirà lunedì. È stato paragonato a Eternal Sunshine of the Spotless Mind e ad Amelie , ma penso che sia meglio. Pensavo che Amelie fosse troppo bella e Eternal Sunshine non avesse risuonato con me, forse non ero abbastanza grande quando è uscito. Le spedizioni sono profonde, personali e sincere senza essere affatto schifose. La serietà è genuina. Parla di un gruppo di persone che sono riunite in un esperimento sociale che è metà gioco e metà lezione di vita. Si basa su eventi reali di circa 12 anni fa, come mostrato nel documentario del 2013 The Institute . I personaggi sono tutti nuovi, con Segel nel ruolo di un programmatore di computer spassionato che si innamora del personaggio di Eva Lindley, Simone. Sally Field e Andre di Andre 3.000 fanno parte della loro squadra e la misteriosa corporazione che gestisce il gioco è guidata da Richard E. Grant, che narra anche. Ogni settimana ti viene chiesto di prendere la prospettiva di un altro personaggio. Non posso dire abbastanza cose positive e mi ricorda quanto ho adorato The Muppet Movie di Segel nel 2011. Sono stato meno impressionato dal dimenticare Sarah Marshall, ma Segel ha scritto che quando aveva solo 24 anni, come ricorda Rolling Stone in questo colloquio. Sono un suo fan adesso. Ecco un po 'di quello che ha detto a Rolling Stone, con molto altro alla fonte .

Inizialmente stavi pensando di svilupparlo come film, giusto?
Sì, ma ho continuato a sbattere contro alcune cose. Una era la ragazza scomparsa – è immaginaria, e se ci metti tutte le fiche come narrativa, finirai con un piagnucolio. Lo vedi anche nel documentario. Ma non si tratta della storia che l'Istituto ha creato come spina dorsale per quello che stanno facendo, ma di chi partecipa alla cosa stessa. Chi sta tirando quel volantino e chiamando quel numero? Descriviamo quattro diverse versioni di una crisi esistenziale e perché questo esperimento potrebbe fare appello a loro. Pensa al Mago di Oz. Non riguarda Oz. Si tratta di: quel ragazzo ha bisogno di un cervello, quel ragazzo ha bisogno di un cuore, quel ragazzo ha bisogno di coraggio, ha bisogno di tornare a casa.

Una volta che l'ho colpito, la TV ha iniziato a dare molto più senso. Perché quando le persone vedranno i primi quattro episodi, vedranno che stiamo impostando chi sono queste persone. Quindi, per i prossimi sei episodi, devono viaggiare insieme per trovare ciò di cui ognuno di loro ha bisogno.

Quindi, dopo aver realizzato questi 10 episodi, cosa pensi di aver imparato su chi sei come 40 anni? Cosa ti ha raccontato questo check-in artistico?
[Lunga pausa] Domani arrivo al finale, quindi ci sono ancora … Non ho ancora avuto la distanza per capirlo. Ma posso dire … ha dimostrato che ero ancora disposto a scrivere dal mio istinto. Posso ancora mettermi là fuori e dire: "Questo è ciò che penso sia bello". Non mi aspetto che tutti adorino questo spettacolo, o anche che mi piaccia. Ma ho un forte senso di fiducia che ci sono persone là fuori che lo capiranno davvero e che per loro sarà significativo come lo è per me.

È una strana mescolanza di una sorta di stravagante surrealtà degli anni '90 – le cose di Gondry / Burton / Lynch che hai menzionato prima – e questa sincerità quasi imbarazzante. Sai, "Segui la tua felicità, sii te stesso, sii gentile con le persone". E la cosa divertente è che molte persone probabilmente andranno bene con la prima, ma sentono di non sapere come gestire la seconda.
Sì! Si, esattamente. Lo spettacolo è spudoratamente serio: non c'è affatto ironia per l'occhiolino. Viviamo in un'epoca in cui tutti hanno paura di essere presi in giro, tutti hanno paura che gli verrà detto che sono stupidi e che non dovresti fidarti di nessuno perché qualcuno sta cercando di prendere tutta la tua merda. "Stai in guardia": questo è il messaggio di fondo di tutto. E volevo solo fare uno spettacolo che chiedesse: cosa succede se abbassiamo la guardia l'uno con l'altro? E se potessimo essere più vulnerabili l'uno con l'altro? Hai detto la parola "imbarazzante", e questa è la cosa spaventosa di fare qualsiasi cosa, davvero. Stai correndo il rischio di metterti in imbarazzo dicendo: "Penso che questa sia arte". Ed è di solito qui che succedono le cose davvero interessanti.

La cosa più imbarazzante che puoi fare quando hai 24 anni …
… è mostrare il tuo cazzo sullo schermo! [Ride] Completamente. E la cosa più imbarazzante che posso fare da 40enne è mostrarti il ​​mio cuore. Questa è la versione di 40 anni di me che scopre tutto.

[Da Rolling Stone]

Il giornalista di Rolling Stone, David Fear, chiede del fatto che Simone sia interpretato da un'attrice transgender. Il personaggio è trans, ma finora non è menzionato dagli altri personaggi e diventa solo parte del suo retroscena. Jason ha detto che non intendeva che Simone fosse transgender, ma che sapeva quando Eva lesse per la parte che era perfetta per il ruolo. “Simone non è stato scritto come un personaggio trans. Ha reso Simone molto più ricca, più complicata, le ha dato molta più profondità. Ha cambiato l'intero progetto. "Questo è sicuramente merito suo.

Questo mi fa solo desiderare che Segel fosse più prolifico. Non ho ancora visto Sex Tape , ma lo ha solo scritto. Lo guarderò questo fine settimana. Ho così tanto tempo per guardare gli spettacoli ora perché sono stato malato per circa una settimana e sono in quarantena. Vorrei che i miei amici facessero lo stesso, ma ti risparmierò una diatriba al riguardo. Se stai cercando altri spettacoli da guardare, dai un'occhiata ai consigli di Pajiba sul loro sito e ascolta il loro podcast. È lì che ho sentito parlare di Dispatches.

Incorpora da Getty Images

Incorpora da Getty Images

Incorpora da Getty Images

Commenta su Facebook