Jason Momoa è “dispiaciuto” che i film d’azione “non siano rispettati agli Oscar”

L'attore Jason Momoa arriva alla Premiere mondiale di "See" di Apple TV+ tenutasi al Fox Village Theatre il 21 ottobre 2019 a Westwood, Los Angeles, California, Stati Uniti.

Jason Momoa è stato recentemente descritto dal NY Times come promozione per See , Sweet Girl e Dune di AppleTV. Continuo a dimenticare che Jason è in Dune , onestamente, ma è super entusiasta e puoi dire che ha avuto il tempo della sua vita a creare Dune. Personalmente, non credo che il New York Times abbia dato a Jason abbastanza rispetto, ma come sempre, sembra un bravo ragazzo, un ragazzo amichevole e un ragazzo che è fondamentalmente un cucciolone. Potete leggere il pezzo completo qui . Alcuni punti salienti:

Sulle critiche ai film di supereroi: “È come quando la gente dice che la musica è pop e questa musica è cool. Ma sai quanto sia difficile far ascoltare la tua musica alla gente? È tutto soggettivo. Cerco di non prendermela con niente. Quindi, sì, i film di supereroi sono gomma da masticare, ma sono come la mitologia greca: hanno momenti buoni e cattivi e strazianti. E, perbacco, stai portando via altre forme d'arte se smetti di farle. Stai togliendo gli effetti visivi, stai togliendo quello che puoi fare con il trucco. Non sono uno che viene assunto per recitare in un sacco di cinema, ma essendo in grado di fare un film di supereroi, posso fare un film su qualcosa a cui tengo davvero. Ho una visione per l'intera totalità di "Aquaman". Ci sono problemi ambientali che posso metterci dentro. Quindi, mentre dici "Oh sì, è solo questo film sui popcorn", io dico: "Beh, riesco ad aprire gli occhi delle persone su cose che sono importanti per me".

On Dune: “Sapete cosa devono fare? Devono fare la versione da quattro a sei ore della prima metà. È come, “Guardiamo il film da quattro a cinque ore come uno show televisivo; Posso scegliere quando voglio guardare tutto". Voglio vedere l'intera visione di Denis. Non voglio che venga tagliato.

Sull'essere un attore di film “d'azione”: “Per molto tempo, la mia carriera è stata solo fare azione, e questo era il modo in cui potevo esprimere i miei personaggi. C'è molta fisicità nella mia recitazione, ed è diversa per ogni personaggio. Una cosa di cui sono piuttosto seccato è il rispetto che ottiene l'azione. La gente lo adora assolutamente e non è rispettato agli Oscar. È sempre divertente per me quando lavori con altri attori e loro sono fantastici, e poi quando devi fare qualcosa di fisico con loro e loro non sono bravi a farlo. È come, questo è il tuo lavoro.

Sulle rappresentazioni della violenza sessuale di Game of Thrones: “Beh, era importante rappresentare Drogo e il suo stile. Stai interpretando qualcuno che è come Gengis Khan. È stata una cosa davvero, davvero, davvero difficile da fare. Ma il mio lavoro era interpretare qualcosa del genere, e non è una cosa carina, ed è quello che era quel personaggio. Non è il mio lavoro dire: "Non lo farei?" Non sono mai stato davvero interrogato su "Ti sei pentito di aver interpretato un ruolo?" La mettiamo così: l'ho già fatto. Non farlo di nuovo.

La sua nota finale: "Sì, e volevo tirare fuori qualcosa che mi lasciasse una brutta sensazione allo stomaco. Quando hai parlato di "Game of Thrones", hai parlato di ciò che sta accadendo al mio personaggio e lo rifarei. Sono rimasto deluso quando me l'hai chiesto. Mi fa solo schifo – mettermelo addosso per rimuovere qualcosa. Come se un attore avesse avuto anche la possibilità di farlo. Non siamo davvero autorizzati a fare nulla. Ci sono produttori, ci sono scrittori, ci sono registi e non puoi entrare e dire, "Non lo farò perché questo non è kosher in questo momento e non è giusto nel clima politico". Non succede mai. Quindi è una domanda che sembra icky. Volevo solo che lo sapessi.

[Dal NY Times]

Sì, anche se Jason ha scherzato su quando stava promuovendo Game of Thrones, non significa che gli piaccia davvero rappresentare lo stupro o la violenza del partner o altro. E non spettava a lui cambiarlo: era chiaramente "la visione" di David Benioff e DB Weiss, non di Jason Momoa. Quello che mi è sempre piaciuto di come Jason lo ha gestito è che era chiaro che lui (e gli altri attori) facevano di tutto per prendersi cura e proteggere Emilia Clarke e assicurarsi che fosse d'accordo con tutto ciò che stavano descrivendo. Anche Emilia e Jason sono ancora amici intimi, il che la dice lunga sul rispetto che hanno l'uno per l'altro e su come si sono trattati l'un l'altro su GoT.

Penso che sia così vero e così divertente detto da Jason: “È sempre divertente per me quando lavori con altri attori e sono fantastici, e poi quando devi fare qualcosa di fisico con loro e non sono bravi a esso. È come se questo fosse il tuo lavoro". Mi piacerebbe sapere di chi sta parlando! Ci sono tonnellate di attori che sono bravi solo a "recitare in faccia" o urlare e piangere. E poi quando si tratta di qualcosa di fisico o d'azione, sono semplicemente terribili.

Jason Momoa arriva al Tom Ford: Autunno/Inverno...

Foto per gentile concessione di Avalon Red, poster 'Dune'.

L'attore Jason Momoa arriva alla Premiere mondiale di "See" di Apple TV+ tenutasi al Fox Village Theatre il 21 ottobre 2019 a Westwood, Los Angeles, California, Stati Uniti.
Jason Momoa arriva al Tom Ford: Autunno/Inverno...
Jason Momoa all'interno per la serie AOL Build...
Patrick Wilson, Amber Heard, Jason Momoa...
duna momoa