Internet non ne ha mai abbastanza di questa rivista online di donne false con “articoli” esilaranti (nuove foto)

Al giorno d'oggi, ci sono un'ampia varietà di testate giornalistiche che servono tutte a scopi diversi. A seconda delle tue preferenze politiche, potresti attenerti a una fonte ed evitarne attivamente altre. O forse hai un giornale locale preferito per stare al passo con la politica e i principali eventi nel tuo paese, mentre uno sbocco più globale è meglio per stare al passo con gli eventi mondiali. E non dimentichiamo Bored Panda per la tua dose quotidiana di articoli divertenti, edificanti e stimolanti. Ma hai mai pensato di aggiungere una fonte di notizie satiriche al tuo diario quotidiano?

Consentici di presentarti il ​​sito Web Reductress . Se non lo conoscete, Reductress è la "prima e unica rivista satirica femminile" su Internet che mira ad "assumere le prospettive superate e il tono condiscendente dei media femminili popolari". Abbiamo esaminato il loro popolare account Instagram e abbiamo trovato alcuni dei migliori titoli dolorosamente riconoscibili ma esilaranti e li abbiamo raccolti di seguito per farti leggere. Di seguito troverai anche un'intervista con uno dei co-fondatori del sito Sarah Pappalardo, quindi divertiti a sfogliare questo elenco e ricorda di votare le foto che ti hanno fatto sentire a disagio. Quindi, se sei interessato a ancora più contenuti di Reductress, dai un'occhiata al nostro ultimo pezzo con i loro post proprio qui .

# 1

Crediti immagine: riduttore

Reductress è stata fondata nel 2013 da Beth Newell e Sarah Pappalardo. Ora è un conglomerato di successo di un sito Web, una pagina Instagram, una pagina Facebook, un account Twitter, podcast, un negozio online e una serie di eventi comici e seminari di satira. Gli articoli pubblicati sul loro sito rientrano nelle categorie News, Living, Entertainment, Love and Sex, Womanspiration, Print Edition, Thoughts and Style e presentano tutti titoli esilaranti e scioccanti che un occhio non allenato potrebbe scambiare per notizie incisive.

I siti di notizie satiriche sono già stati realizzati in precedenza e sono spesso amati dal loro pubblico. Ma ciò che distingue davvero Reductress è la sua enfasi sul catering per un pubblico femminile. Non fraintendetemi, i titoli possono essere apprezzati da chiunque. Ma tra i titoli spensierati come "Dog Sighing as if He Pays Rent" e "Come praticare la gratitudine senza rinunciare a lamentarsi" ci sono altri titoli che criticano la cultura dello stupro e invocano la corte suprema per aver ribaltato Roe v. Wade. Per non parlare degli articoli scandalosamente specifici ed esilaranti sugli appuntamenti e la vita sessuale delle donne. Reductress è un sito innovativo che ha guadagnato un seguito fedele per un motivo.

#2

Crediti immagine: riduttore

Abbiamo contattato una delle fondatrici del sito, Sarah Pappalardo, per sapere come spiegherebbero Reductress a qualcuno che non ne ha mai sentito parlare. "Siamo una rivista satirica femminile – o The Onion meets Cosmo", hanno detto. Abbiamo anche chiesto a Sarah perché pensano che Reductress abbia avuto così tanto successo. "Penso che parliamo di molte idee ed esperienze che non sono rappresentate altrettanto bene in altri pub di satira", hanno spiegato. "Abbiamo semplicemente cercato di far riflettere le nostre esperienze nella commedia e alla fine abbiamo sviluppato il nostro stile".

Abbiamo anche chiesto a Sarah se Reductress riceve mai messaggi da persone che semplicemente non capiscono la battuta. "Molte! Soprattutto le persone che sono un po' di destra e pensano che il nostro lavoro sia una sorta di rappresentazione reale della 'sinistra', o persone ben intenzionate che semplicemente… prendono la vita un po' troppo sul serio", hanno detto. Infine, Sarah ha voluto aggiungere che "Abbiamo un libro in uscita l'anno prossimo intitolato How to Stay Productive When The World Is Ending , in uscita a maggio 2023. Restate sintonizzati!"

#3

Crediti immagine: riduttore

La pagina Instagram di Reductress ha al momento 1 milione di follower e non evita argomenti sensibili. "Il crimine sale alle stelle mentre il governo inventa nuovi crimini" e "Quello che mi ha sorpreso di più del diventare genitore è stato quello a cui sono stato costretto dal governo" sono due titoli recenti che sono stati condivisi. Combinando l'amato genere di satira con argomenti che spingono i limiti di ciò con cui i lettori si sentono a proprio agio, Reductress fa un ottimo lavoro nel far ridere i lettori e avviare discussioni su argomenti caldi.

Tuttavia, la satira non è una cosa facile da realizzare. Se non sai molto sulle origini di questo stile di commedia, ho consultato Masterclass per avere una carrellata di dove viene e come usarlo. La persona accreditata per aver reso popolare la scrittura satirica era il poeta greco Aristofane, che scrisse la commedia Lisistrata nel 411 a.C. Questa famosa commedia ha coinvolto la protagonista che convince le donne a nascondere il sesso agli uomini per cercare di convincerli a porre fine alla guerra del Peloponneso ed è ancora uno degli esempi più famosi di satira fino ad oggi.

#4

Crediti immagine: riduttore

#5

Crediti immagine: riduttore

#6

Crediti immagine: riduttore

In letteratura, la satira è spesso usata come un tipo di commento sociale, in modo simile a come la utilizza Reductress. Questo può essere fatto usando l'esagerazione, l'ironia e altri espedienti retorici per deridere i politici, i costumi sociali, le figure sociali o qualsiasi altra pratica. Masterclass utilizza l'esempio di American Psycho di Brett Easton come critica satirica del capitalismo e The Sellout di Paul Beatty come esempio di satira che denuncia il razzismo. Gli autori di Reductress sono chiaramente progressisti, ma i loro articoli a volte menzionano argomenti pesanti come aggressioni sessuali, aborto e problemi di salute mentale per sottolineare quanto siano ridicole le opinioni di alcune persone su questi argomenti. Hanno capito che va bene scherzare su questi problemi quando l'oppressore nella situazione è il bersaglio dello scherzo.

#7

Crediti immagine: riduttore

#8

Crediti immagine: riduttore

#9

Crediti immagine: riduttore

I cartoni politici sono stati in realtà un uso popolare della satira per secoli, poiché hanno avuto origine nell'Inghilterra del diciottesimo secolo. Tradizionalmente, questi includevano rappresentazioni di un leader politico o di un evento con caratteristiche esagerate e didascalie divertenti, ma oggi la stessa idea è passata sui nostri schermi televisivi. Alcuni degli sketch più popolari del Saturday Night Live negli ultimi due decenni hanno incluso imitazioni dell'attuale presidente e/o di altri leader politici. Anche Sacha Baron Cohen ha seguito l'esempio con il suo spettacolo del 2018 Who Is America? dove ha intervistato politici travestiti da vari personaggi per sorprenderli mentre facevano e dicevano cose incriminanti. Mentre Cohen ha ricevuto varie cause legali nel corso degli anni per le sue buffonate con la commedia satirica, il pubblico continua a mangiare i suoi spettacoli e film.

# 10

Crediti immagine: riduttore

# 11

Crediti immagine: riduttore

# 12

Crediti immagine: riduttore

Se sei interessato a creare dei tuoi pezzi satirici, Masterclass fornisce anche alcune tecniche che puoi utilizzare per ottenere il massimo effetto comico. L'ironia è una delle componenti più comuni della satira di successo. Usando parole che dicono il contrario di quello che intendi, come chiamare qualcuno un genio per aver capito un concetto estremamente semplice o commentare "Non sono sicuro che riusciranno a trovarci un tavolo" quando entri in un ristorante completamente vuoto, è un ottimo punto di partenza per la scrittura satirica. Hyperbole è un altro dispositivo utile da utilizzare durante la creazione di satira. Le esagerazioni grossolane possono essere estremamente fastidiose nella vita reale ma estremamente efficaci nella satira. Reductress è un maestro dell'iperbole, poiché molti dei loro titoli sono eventi insignificanti che sono esilaranti se trattati come importanti notizie.

# 13

Crediti immagine: riduttore

# 14

Crediti immagine: riduttore

# 15

Crediti immagine: riduttore

Al contrario, anche gli understatement possono funzionare molto bene nella satira. Dire "fa un po' freddo fuori" quando c'è una tempesta di neve che devasta la tua strada è sicuramente un modo per provocare una risposta da parte degli ascoltatori. L'eufemismo può essere utilizzato anche nelle vignette politiche, ad esempio, mostrando un presidente seduto nell'ufficio ovale che dice "la gente potrebbe essere un po' sconvolta" mentre l'immagine successiva mostra migliaia di manifestanti che assaltano la capitale. Fare sottovalutazioni può essere un ottimo modo per commentare una situazione o una norma sociale senza affermare apertamente come ti senti. Allo stesso modo, le allegorie possono essere utilizzate anche nella scrittura satirica per trasmettere un messaggio. Presentando un'immagine o un personaggio che in realtà rappresenta qualcos'altro, un messaggio potrebbe richiedere la comprensione di un lettore più esperto, ma per coloro che capiscono la battuta, le allegorie possono essere estremamente efficaci. Uno degli esempi più famosi di allegoria usata in letteratura è La fattoria degli animali di George Orwell, che parla contemporaneamente di animali in una fattoria e comunismo russo.

#16

Crediti immagine: riduttore

#17

Crediti immagine: riduttore

#18

Crediti immagine: riduttore

Nel 2016, Arielle Gordon di Vulture ha parlato con Nicole Silverberg, scrittrice ed editrice associata di Reductress, per discutere parte del successo del sito e di come critica una società patriarcale. Silverberg ha spiegato che Reductress è così rinfrescante perché va contro il grano delle riviste e dei media femminili tradizionali. "[I media femminili] indottrinano le donne a pensare che devono pensare a ciò che il loro fidanzato, marito o amico penserà delle loro azioni", ha detto. "Cominciano a vivere la loro vita attraverso gli occhi di un uomo, che è molto di ciò che i media femminili incoraggiano apertamente". Al contrario, attraverso titoli ironici e battute ironiche, Reductress trasmette il messaggio che le donne possono essere se stesse senza scusarsi.

# 19

Crediti immagine: riduttore

# 20

Crediti immagine: riduttore

#21

Crediti immagine: riduttore

La co-fondatrice del sito, Sarah Pappalardo, ha anche spiegato come sono diventati famosi per aver affrontato questioni scottanti come le accuse di stupro che erano emerse contro un attore popolare nella scena comica di New York City. "Abbiamo sentito delle accuse durante il fine settimana e penso che lunedì siamo rimasti davvero frustrati da alcuni dei commenti che le persone nella comunità stavano facendo sulle accuse, come il modo in cui le donne coinvolte l'hanno gestita, se fossero dovute andare al polizia invece del teatro [Upright Citizens Brigade]”, ha spiegato Sarah. “Eravamo davvero frustrati e abbiamo chiesto ai nostri scrittori di parlare della cultura dello stupro e dell'aggressione sessuale. Abbiamo ottenuto centinaia di lanci in un paio d'ore. Abbiamo deciso che c'era così tanto da coprire che volevamo fare un'acquisizione della home page. Da lì è decollato organicamente”.

#22

Crediti immagine: riduttore

# 23

Crediti immagine: riduttore

#24

Crediti immagine: riduttore

Pappalardo ha anche discusso di come il sito sia riuscito a distinguersi durante le elezioni del 2016, quando vari altri organi satirici trattavano argomenti simili. "Il sito è scritto attraverso l'obiettivo di come i media femminili tratterebbero [la politica], o di come influisca specificamente sulle donne", ha osservato. "Stiamo evitando di dire le stesse cose che ogni altro punto vendita direbbe su Donald Trump".

"Abbiamo fatto '100 atti di cura di sé che non ti faranno superare le elezioni.' Cerchiamo di mantenerlo incentrato sulle donne", ha aggiunto la co-fondatrice Beth Newell. "Non vogliamo assumere una posizione politica forte, ma ovviamente ci sono verità sul modo in cui queste elezioni colpiscono le donne".

#25

Crediti immagine: riduttore

#26

Crediti immagine: riduttore

#27

Crediti immagine: riduttore

Ci auguriamo che ti piaccia questo elenco di titoli ridicoli che potrebbero sembrare scomodamente riconoscibili. Continua a votare tutti i tuoi titoli satirici preferiti e poi facci sapere nei commenti quali ti hanno colpito di più. Se sei interessato a più contenuti come questo, non dimenticare di dare un'occhiata all'ultimo pezzo di Bored Panda su Reductress proprio qui e ricorda, non tutte le riviste femminili devono essere irritabili. Sono molto più divertenti quando sono ironicamente irritabili in questo modo.

#28

Crediti immagine: riduttore

#29

Crediti immagine: riduttore

#30

Crediti immagine: riduttore

#31

Crediti immagine: riduttore

#32

Crediti immagine: riduttore

#33

Crediti immagine: riduttore

#34

Crediti immagine: riduttore

#35

Crediti immagine: riduttore

#36

#37

#38

#39

(Fonte: Bored Panda)