Impiegato insostituibile chiede un aumento, l’azienda si rifiuta e poi va nel panico quando non si presenta al lavoro

Chiedere un aumento di stipendio può essere davvero stressante, ma a volte ti senti come se te lo meritassi. E anche se molte aziende faranno tutto il possibile per rendere i loro migliori dipendenti motivati, produttivi e felici, il che significa che l'aumento dei salari è un gioco da ragazzi, alcune scelgono di ignorare palesemente le esigenze dei loro lavoratori. E rimpiangerai dopo.

Questo è quello che è successo quando un Redditor, W12ZY, ha giustamente richiesto un aumento perché "a causa dell'alto turnover, nessun altro può fare il lavoro che faccio io". La società ha rifiutato e ha detto "se voglio più soldi, devo lavorare più ore". Quindi il Redditor ne ha avuto abbastanza: "Oggi non sono entrato e ora mi chiamano in preda al panico perché non possono correre bene senza di me lì".

In 20 minuti da quando W12ZY ha pubblicato la sua storia sul subreddit di Antiwork, ha ricevuto 12 chiamate dal suo capo che cercava disperatamente di contattarla. Leggi la storia completa qui sotto e condividi i tuoi pensieri nei commenti qui sotto!

Il dipendente principale lascia la sua azienda in preda al panico dopo aver lasciato il tacchino freddo perché ha rifiutato loro un meritato aumento di stipendio

Crediti immagine: Andrea Piacquadio (non la foto reale)

Secondo la Society for Human Resource Management, i budget per l'aumento degli stipendi delle società statunitensi sono nel complesso lento a crescere, con un aumento medio annuo compreso tra il 3% e il 3,2%. Questo, tuttavia, non gioca a loro vantaggio perché il motivo principale per cui i lavoratori lasciano il lavoro per uno nuovo è che possono fare più soldi, suggerisce questo sondaggio PayScale . In effetti, il 25% degli intervistati ha affermato che una retribuzione più alta era la ragione per cui cercava un nuovo lavoro, seguito dal 16% che ha affermato che era perché non era soddisfatto della propria organizzazione attuale.

Successivamente, l'autore ha aggiunto alcuni aggiornamenti sull'intera situazione e sembrava che l'azienda fosse davvero disperata per rimetterli al lavoro

"La ricerca di una retribuzione maggiore è un fattore molto forte per i dipendenti che stanno pensando di andarsene, ma la parte più interessante della nostra ricerca mostra che una volta che i dipendenti decidono di andarsene, vogliono anche un lavoro più appagante", ha spiegato l'economista capo PayScale Katie Bardaro i risultati dell'indagine "Quindi, per i datori di lavoro che cercano di trattenere e attrarre i migliori talenti, non solo devono ottenere la giusta retribuzione, ma devono anche dimostrare ai dipendenti come forniranno loro un lavoro che sia in definitiva significativo".

Ma il dipendente era già sulla buona strada per un nuovo lavoro

Non c'è da stupirsi che il 2021 sia diventato il momento delle " Grandi Dimissioni " poiché il 55% dei lavoratori americani afferma di aver avuto colleghi diretti che hanno lasciato volontariamente la propria organizzazione negli ultimi 6 mesi. Una percentuale uguale, il 55%, si chiedeva se la paga fosse sufficiente da quando i colleghi se ne sono andati.

La Society for Human Resource Management (SHRM) ha pubblicato dati che hanno anche mostrato che le organizzazioni hanno visto partire più dipendenti che mai. Quasi la metà, il 49% dei dirigenti statunitensi intervistati, ha riferito che la propria organizzazione ha registrato un fatturato molto più elevato del solito negli ultimi sei mesi. Allo stesso tempo, le posizioni sono rimaste aperte più a lungo poiché un enorme 84% dei dirigenti ha affermato di essere rimasto inoccupato per periodi più lunghi rispetto a prima della pandemia di COVID-19.

E questo è ciò che la gente ha da dire su questo incidente

Il post Il dipendente insostituibile chiede un aumento, l'azienda si rifiuta e poi va in panico quando non si presenta al lavoro è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)