Il tema dell’edizione annuale di Hollywood di Vanity Fair è “Celebrity Road Trip on Mars”

Ogni anno dal 1995, Vanity Fair celebra il passaggio agli Oscar con il loro numero annuale di Hollywood, in cui raccolgono alcuni degli attori e delle attrici più chiacchierati e li mettono tutti su una copertina pieghevole. I temi di copertina del numero di Hollywood precedenti includevano Formalwear , Looking Bored o Photoshop Mistakes . Quest'anno, Vanity Fair è andato con quello che descrivono come un road movie al tramonto. Ma non specificano quale pianeta, e dal momento che tutti sono più rossi di un'aragosta imbarazzata, suppongo che si svolga su Marte o sul lato di una lattina di Cactus Cooler. O qualche pianeta rosso con uno strato di ozono abbastanza spesso da sfocare il 40% delle ombre e delle linee di espressione.

Vanity Fair ha pubblicato il suo numero di Hollywood il giorno dopo l'annuncio delle nomination agli Oscar, e il tempismo fa schifo, perché questo numero avrebbe dovuto essere chiamato il problema Snubbed By Hollywood. In copertina c'è Renee Zellweger , che probabilmente vincerà la migliore attrice il prossimo mese. Ma unirsi a lei in una posa che urla Uneasy Rider è Eddie Murphy e Jennifer Lopez , due dei più grandi snob di ieri . L'interno della copertina pieghevole non è migliore. C'è Awkwafina , vincitore del Golden Globe / Oscar, e Park So Dam di Parasite (candidato al miglior film senza nominati agli attori). Ovviamente, il numero di Hollywood non riguarda solo i nominati agli Oscar, ma non aiuta esattamente quando il problema viene pubblicato all'epoca degli Oscar. È come Vanity Fair che dice:

“Congratulazioni per la tua incredibile performance! Il più grande spettacolo di premiazione della stagione non se ne preoccupa, ma lo facciamo. Quindi ecco il tuo premio – a te, da noi: una sessione fotografica sciocca che sembra qualcosa di fatto in un parco di divertimenti chiamato On Fire Land. ”

In totale, 23 attori sono apparsi sulla copertina extra-lunga dell'autostrada. Comprendeva, da sinistra a destra, Eddie Murphy, Renee Zellweger, JLo, Florence Pugh , Taika Waititi , Daniel Kaluuya , Margaret Qualley , Awkwafina, Lily-Rose Depp , Laura Dern , Willem Dafoe , Jennifer Hudson , Alfre Woodard , Roman Griffin Davis , Noah Jupe , Oakes Fegley , Da'Vine Joy Randolph , Lili Reinhart , Park So Dam, Taylor Russell , Antonio Banderas , Austin Butler e Beanie Feldstein . Tutti sono bloccati sul lato di un'autostrada nel mezzo del nulla, in vari gradi di pericolo. Ecco come sappiamo che questo numero di Vanity Fair è un tributo alla recitazione. Perché nessuno di loro sta andando fuori di testa e sta urlando che il loro assistente li chiami un Uber BLACK per riportarli alla civiltà, o almeno a una stazione di servizio con aria condizionata.

Fai clic per vedere la copertina di whooooooole.

Foto: Ethan James Green / Vanity Fair

Commenta su Facebook