Il sequel di “La passione di Cristo” è ancora in corso

La Passione di Cristo , un film del 2004 che si è concluso con la morte del protagonista, sta ottenendo un sequel . Qualcosa che sono certo nessuno ha chiesto, tranne forse Mel Gibson e Jim Caviezel . Sono passati due anni da quando abbiamo appreso per la prima volta che TPOTC avrebbe avuto un sequel, e da allora non è stato detto nulla riguardo allo sviluppo del film. Jim Caviezel, alias Onscreen Jesus, ha recentemente parlato del sequel e afferma che la produzione sta procedendo a tutto vapore (vapore d'acqua o vino, a tua scelta).

Jim ha recentemente parlato con [ dura smorfia ] Brietbart del progetto, che non ha una data di rilascio. Ma a quanto pare ha un titolo e una sceneggiatura. Probabilmente hai pensato che il film fosse finito quando Gesù è stato ucciso, giusto? No! Ci sono altre storie da raccontare per Mel Gibson. Questo nonostante il fatto che il cetriolo parlante di Veggie Tales coprisse già la resurrezione e l'ascensione (ho insegnato alla Scuola Domenicale, riesci a crederci?). Ma per coloro che vogliono davvero vedere di più della versione gocciolante, sanguinolenta, appiccicosa di Mel di Mel, che ha guidato duro e messo sulla croce, la versione bagnata di Gesù, lo riceveranno nel sequel, che si concentrerà sulla morte di Gesù e la successiva resurrezione.

"Mel Gibson mi ha appena inviato la terza foto, la terza bozza", ha detto l'attore 51enne. "Sta arrivando. Si chiama La Passione di Cristo: Resurrezione . Sarà il film più grande della storia del mondo ".

Mel è meglio che abbia una buona sceneggiatura se vuole far uscire abbastanza persone perché Passion 2 vada in pareggio a questo punto. E Jim deve portare il bagliore della sua interpretazione di Gesù. Cosa che dovrebbe fare comunque, considerando che è un uomo di quasi 52 anni che interpreta una vergine di 33 anni. Perché se vogliono davvero che questo sia il film più grande della storia del mondo, devono sconfiggere l'attuale più grande nemico per affrontare Film Jesus. Non sono chiodi o Giuda, è COVID! La pandemia COVID-19 ha avuto un film come Tenet che è andato alla Warner Bros. e ha sussurrato: “ Perdonami, fratello, perché ho peccato. Ho portato a malapena dollari al botteghino, perché nessuno vuole rischiare la vita per i grandi schermi e i popcorn bollenti! Anche Mel Gibson non poteva pregare abbastanza duramente per proteggersi da COVID . Per essere onesti, le preghiere di Mel probabilmente suonano come un discorso a ritroso con Dio. Per lo meno, l'acqua santa sfrigola nel momento in cui tocca la sua pelle.

Pic: Wenn.com