Il proprietario di casa perde la pazienza dopo che i vicini chiedono costantemente di accedere alla loro piscina ogni volta che vogliono, si chiede se sono uno stronzo

Proprio come la famiglia, non possiamo scegliere i nostri vicini. Se siamo abbastanza fortunati, saremo benedetti con persone incredibili che vivono nelle vicinanze e potremmo anche stringere amicizie meravigliose e durature. Ma quando non è così, l'emozione di trasferirsi in una nuova casa può essere rapidamente offuscata da persone che hanno deciso di violare il nostro diritto di godere della pace.

Quando si tratta di quest'ultimo, No_Material_4161 lo sa per esperienza personale. Questo Redditor si è rivolto alla comunità AITA per condividere come hanno acquistato una nuova casa solo pochi mesi fa. La coppia ha apprezzato la loro proprietà organizzando grigliate e invitando le persone a feste in piscina nel cortile sul retro. Ma come si è scoperto presto, non erano gli unici a sperare di fare una nuotata.

A quanto pare, i precedenti proprietari avevano un accordo con altre tre famiglie per concedere loro l'ingresso illimitato alla piscina in cambio del pagamento del suo mantenimento. "Abbiamo detto loro che siamo persone abbastanza riservate e ci godiamo la nostra privacy e non ci vediamo permettere ai vicini di accedere al nostro cortile ogni volta che vogliono", hanno scritto nella storia. Sfortunatamente, queste famiglie vivono nel loro mondo delirante e non accetteranno un "no" come risposta.

Dopo essere stato messo alle strette da loro molte volte, l'utente ha finalmente perso la pazienza. Hanno chiesto alle persone su Internet aiuto per trovare una via d'uscita da questa disputa di vicinato in cui si sono trovati. Quindi scorri verso il basso per immergerti nell'intera storia e assicurati di valutare la situazione nei commenti!

Di recente, un proprietario di casa ha parlato di essere messo alle strette da vicini autorizzati che continuano ad aspettarsi di avere accesso alla loro piscina

Crediti immagine: Engin_Akyurt (non la foto reale)

Sentendosi frustrati dal loro comportamento, hanno chiesto ai Redditor di valutare la situazione




Crediti immagine: Sheila Brown (non la foto reale)













In pochi giorni, la storia ha accumulato quasi 13.000 voti positivi e ha suscitato molto scalpore nella comunità di AITA. I redattori si sono subito schierati con l'utente e hanno stabilito che la coppia aveva tutto il diritto di perdere la pazienza con i vicini che hanno mostrato poca vergogna nelle loro azioni. Per comprendere meglio le loro motivazioni e imparare a trovare una via d'uscita dalle controversie di vicinato, abbiamo contattato lo psicologo clinico autorizzato Dr. Jesse Matthews . Secondo lui, le persone spesso scambiano i privilegi per diritti.

"Si abituano ad avere o essere in grado di fare qualcosa, e sembra che sia così che dovrebbe essere sempre", ha detto a Bored Panda . “Ad esempio, negli Stati Uniti (almeno in Pennsylvania, dove vivo), avere la patente è un privilegio ben noto, eppure le persone si arrabbiano continuamente quando perdono la patente a causa della guida in stato di ebbrezza, troppe multe per eccesso di velocità o altre infrazioni. Dal momento che molti guidavano da quando avevano 16 anni e quasi tutti gli altri guidano, arrivano a vederlo come un diritto.

Parlando di questo particolare incidente, il dottor Matthews ha spiegato che poiché le tre famiglie circostanti hanno potuto utilizzare la piscina in passato, hanno iniziato a sentirsi in diritto. "Le linee o i confini diventano sfocati e le persone possono credere così fortemente di avere diritto a qualcosa che potrebbero non essere disposte ad accettare un no come risposta", ha aggiunto.

“In questo caso di utilizzo della piscina, la maggior parte delle persone sarebbe d'accordo sul fatto che l'accordo si è concluso con la vendita della casa. Tuttavia, i vicini pensavano che sarebbe continuato o si sono rifiutati di accettare che non fosse così”. Lo psicologo ha notato che il loro comportamento probabilmente deriva dal fatto che stavano fornendo qualcosa in cambio: fondi per la manutenzione della piscina. Sfortunatamente, questi accordi sono raramente per iscritto, quindi i vicini potrebbero iniziare a credere di poter convincere (o intimidire) i nuovi proprietari a continuare.

“Dal loro punto di vista, sono stati in grado di utilizzare questa piscina (forse per anni) e ora qualcuno la sta portando via. Potrebbero ritenere che ciò sia piuttosto ingiusto e potrebbero essere irremovibili sul fatto che i nuovi proprietari la vedano a modo loro. E se ci sono più vicini che si sentono allo stesso modo, questo potrebbe sicuramente aggiungere a questo senso di diritto o all'idea che hanno ragione e che i nuovi proprietari hanno torto", ha detto il dottor Matthews.

Incontreremo tutti persone che vogliono approfittare di noi, ha aggiunto, quindi è importante notare questi schemi e agire di conseguenza. "Se qualcuno sembra voler stare con te solo perché possiedi una piscina, prendilo in posti, gli fai prendere in prestito denaro o perché vieni invitato alle feste a cui vogliono andare, allora non è qualcuno che vuoi tenere associazione con", ha suggerito il dottor Matthews.

Questi vicini stanno creando una relazione ineguale e mostrano chiaramente che mancano di cura e rispetto per i nuovi proprietari di casa. Lo psicologo ha spiegato che ci sono diversi modi per affrontare casi simili: portare il problema alla loro attenzione e consentire di cambiare il loro comportamento, allontanarsi dalla relazione o stabilire confini sani.

"In questo caso, è improbabile che ti muovi e non vuoi entrare in conflitto con i vicini, quindi devi assolutamente stabilire dei limiti precisi", ha continuato. “Non spiegare troppo, ma fai sapere ai vicini: 'Forse tu e gli ex proprietari avevi questo accordo, ma non è qualcosa con cui siamo a nostro agio'. Potresti anche dire: "Forse ti faremo venire a nuotare qualche volta". Se questo non è abbastanza per loro, peccato”. Il dottor Matthews vuole che tu ricordi che nessun altro ha il diritto di usare la tua proprietà e tu hai tutto il diritto di tenere lontane le persone.

Successivamente, l'utente ha chiarito alcuni dettagli nei commenti




I conflitti tra vicini spesso emergono perché qualcuno viola la nostra capacità di godere del nostro stile di vita. “I conflitti tipici riguardano persone che fanno rumore, diciamo a tarda notte, mentre i vicini cercano di dormire; una famiglia sta al passo con la propria casa o prato e i vicini no; o una famiglia è socievole e ha persone frequenti e ai vicini non piace, a causa del rumore, del traffico nelle loro strade e così via”, il dottor Matthews ha spiegato che le azioni di una famiglia spesso influiscono sugli altri.

"Oltre a questo, tuttavia, ci sono vicini gelosi degli altri, a cui non piacciono le persone per vari motivi, o altre cose che stanno facendo potrebbero infastidirli", ha continuato. "Potrebbe essere una questione che non si preoccupi degli affari propri, cosa che vediamo spesso in questi giorni con così tanti video di 'Karen' online".

Quando ci troviamo nel mezzo di discussioni di vicinato, dobbiamo imparare a gestire queste situazioni nel miglior modo possibile. "È importante essere rispettosi del prossimo in modo che tutti possano vivere in pace, ma è anche necessario distinguere tra quelle che sono lamentele valide e quelle che sono solo persone che non si fanno gli affari propri".

“Se sorge un conflitto, dovresti sempre cercare di essere discreto e rispettoso, facendo del tuo meglio per ridurre al minimo eventuali problemi. Ma potresti anche dover essere assertivo e stabilire o mantenere dei limiti con i vicini. Se ritieni che stiano chiedendo troppo o si preoccupino di qualcosa che non dovrebbero, non aver paura di farglielo sapere. E più riesci a risolvere i conflitti da solo, meglio è. Farei di chiamare la polizia l'ultima risorsa, anche se è un'opzione se qualcuno viola ripetutamente i tuoi confini o diritti", ha concluso il dottor Matthews.

Le persone si sono schierate all'unanimità con l'utente, ecco cosa hanno da dire








Il post Il proprietario di casa perde la pazienza dopo che i vicini chiedono costantemente di accedere alla loro piscina ogni volta che vogliono, si chiede se sono un cretino è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)