Il principe William si lamenterà e spiegherà “solo non in modo palese, “Oprah””

L'articolo del Telegraph di Camilla Tominey di questa settimana è il secondo pezzo che leggo in cui la situazione del principe Andrea viene usata come copertura per criticare o spettegolare sul principe William. È affascinante, perché si potrebbe pensare che la roba di William genererebbe più titoli, giusto? Tutti gli occhi puntati su quello incandescente, soprattutto dopo che il tour coloniale del Duca e della Duchessa di Cambridge è fallito così tanto, che sono stati criticati dai media internazionali. Invece, Tominey – e Clive Irving e Tim Teeman del Daily Beast – hanno usato l'apparizione pubblica "rinascente" del principe Andrew al memoriale del principe Filippo per dire alcune cose interessanti sul principe William e sul tipo di re che sarà. Alcuni punti salienti di questo pezzo di Telegraph :

Il tempo preso in prestito da Andrew: dal momento che Charles, 73 anni, non ha nascosto il suo desiderio di una monarchia snellita quando verrà il momento, le speranze di redenzione di Andrew sono senza dubbio nel tempo preso in prestito. Come dice l'autore reale Phil Dampier: “La regina è sempre stata la più grande sostenitrice di Andrew, ma ho dei dubbi sul fatto che possa fare un ritorno quando purtroppo se ne sarà andata. Senza la sua protezione, non riesco a vedere una via di ritorno per lui, se Charles e William faranno a modo loro.

L'atteggiamento di William nei confronti di Andrew: fonti vicine al Duca affermano che il suo ruolo nella caduta di Andrew è stato, in effetti, esagerato. In quanto secondo in linea di successione al trono, è coinvolto in decisioni che influiscono sul futuro dell'istituzione che un giorno guiderà, ma non è in grado di influenzare una relazione da cui è distante una generazione. "Questa è più una questione per i fratelli", ha detto un insider. Un altro ha voluto sottolineare che il principe William voleva che il fulcro del servizio di ringraziamento rimanesse sul suo amato nonno.

L'abbandono da parte di William di "mai lamentarsi, mai spiegare": i suoi recenti commenti sul Commonwealth – e il suggerimento che potrebbe abbandonare il mantra provato e fidato della regina "non lamentarsi mai, mai spiegare" – suggeriscono che i cambiamenti sono già in atto. Mentre il padre di tre figli si prepara a compiere 40 anni a giugno, ha pensato "molto" a che tipo di re vuole essere, quando arriverà il momento e come alcuni protocolli e strategie dovranno evolversi.

Lasciando meno non detto: Eppure, lungi dall'allontanarsi dall'approccio un po' più ristretto della regina, gli addetti ai lavori affermano che il principe William vuole semplicemente "lasciare meno non detto". La vecchia guardia riteneva che il sangue fosse più denso dell'acqua, ma ora il duca di Cambridge crede chiaramente di poter e di dover parlare più liberamente degli errori e dei difetti della monarchia, ma non in modo palese, "Oprah".

Il regolamento reale rimarrà intatto: come ha spiegato una fonte: “William non inizierà a strappare il regolamento reale. Il suo punto di vista è leggermente diverso da quello dei giorni passati in cui si lasciano le cose non dette. Quando ha rilasciato la dichiarazione alla fine del tour caraibico, si trattava di ammettere "Non abbiamo fatto tutto bene". Non solo non dire nulla, ma alza le mani e incoraggia una discussione. Penso che quello che vuole siano dibattiti sani".

Una battuta sui Sussex: E questo non significa che all'improvviso comincerà a lamentarsi di tutto. Come ha detto un altro insider: “Harry e Meghan si lamentavano sempre di tutto e non gli piaceva. È autoindulgente. Sa che il pubblico non vuole sentirlo dire: vogliono solo che i reali vadano d'accordo, come la regina".

[Dal Telegrafo]

Oh, quindi William pensa che Harry e Meghan fossero "autoindulgenti" quando dicevano "per favore, smettila di mentire su di noi e di diffamarci" e "Soffro così tanto per i tuoi abusi, sono suicida". William credeva sinceramente che Harry difendeva se stesso e difendeva sua moglie fosse una follia autoindulgente, una litania di lamentele narcisistiche. Notato. Per quanto riguarda William che non vuole spiegare "in modo palese 'Oprah'", si tratta anche dei Sussex. Un anno dopo l'intervista a Oprah dei Sussex e Salt Island è ancora nei loro sentimenti al riguardo. La nuova filosofia di William, meno esplicita, che continua a lamentarsi ea spiegare ancora, sembra semicotta e mal definita. Fondamentalmente si tratta di William fare e dire quello che vuole, ogni volta che vuole. Questa è la nuova regola reale.

Foto per gentile concessione di Instar, Avalon Red e Backgrid.