Il principe Carlo avrebbe detto alla principessa Diana di non amarla la notte prima del loro matrimonio

E ora per del tè solido ghiacciato e congelato, per gentile concessione dei Royals. È uscito un altro documentario sulla principessa Diana , The Diana Interview: Revenge of a Princess di ITV . Vendetta, eh? Diana striscia fuori dalla tomba e picchia la regina con il suo stesso scettro? O un vecchio amico condivide pettegolezzi sul fatto che il principe Carlo sia un marito di merda? È il secondo (snooore). L'astrologo della defunta principessa, Penny Thornton , afferma che la notte prima del loro matrimonio nel 1981, Charles disse a Diana che in realtà non l'amava. Hmmm … immagino che tecnicamente conti come "qualcosa di blu"?

Penny ha detto, tramite People :

"Una delle cose più scioccanti che Diana mi ha detto è stata che la notte prima del matrimonio Charles le ha detto che non l'amava", ha detto Thornton. “Penso che Charles non volesse partecipare al matrimonio con una falsa premessa. Voleva farla quadrare con lei ed è stato devastante per Diana ".

Oh accidenti, grazie, futuro marito, per esserti tolto questo dal petto la sera prima delle nostre nozze. Deve essere un enorme peso dalle tue spalle. Così felice che puoi respirare facilmente nel nostro grande giorno. Penny ha aggiunto:

"A quel punto non voleva andare fino in fondo con il matrimonio, ha pensato di non partecipare al matrimonio."

No merda! Ma l'ha fatto. Quindi ora sappiamo che in tutte quelle foto di matrimonio, la povera Diana sapeva che suo marito non le piaceva. Bummer. E, naturalmente, il loro matrimonio non è stato molto più felice. Lo so, questa è un'informazione nuova di zecca!

Anche l'intervista della BBC del 1995 di Diana con Martin Bashir è nelle notizie. Quello in cui ha confermato di essere stata innamorata di James Hewitt, e ha detto che "eravamo in tre in questo matrimonio" è : la relazione di Charles con Camilla Parker Bowles :

Il nuovo documento di ITV sostiene che Martin Bashir abbia falsificato gli estratti conto bancari per costringere Diana a parlare con lui. Secondo il fratello di Diana, Charles Spencer, il nono conte Spencer, questi documenti falsi facevano pensare a Diana che i suoi più stretti confidenti fossero in realtà spie, e questo la persuase a incontrare Bashir e ad accettare di essere intervistata. Nonostante un'indagine interna della BBC del 1996 che affermava che ciò non aveva "alcuna relazione" con l'intervista, Charles Spencer ha accusato la rete di "pura disonestà". La BBC ha detto a People:

“La BBC si è scusata. Siamo felici di ripetere queste scuse. E anche se questo è accaduto un quarto di secolo fa, indagheremo assolutamente – in modo robusto e corretto – nuove informazioni sostanziali. Abbiamo chiesto a Earl Spencer di condividere ulteriori informazioni con la BBC. Sfortunatamente, al momento siamo ostacolati dal semplice fatto che non siamo in grado di discutere nulla di tutto ciò con Martin Bashir, poiché è gravemente malato. Quando starà bene, terremo ovviamente un'indagine su questi nuovi problemi ".

Hanno anche affermato che i loro registri interni indicano che "la principessa del Galles ha confermato per iscritto che questi documenti non hanno avuto alcun ruolo nella sua decisione di rilasciare l'intervista". Ma all'inizio di questa settimana, la BBC ha chiuso e ha annunciato che terrà "un'indagine solida e indipendente". Non scherzare con Diana Stan, BBC.

L'amica intima di Diana, Rosa Monckton, afferma che l'intervista potrebbe aver innescato una catena di eventi che l'hanno portata alla morte nel 1997. Ha detto al Daily Mail che l'intervista a Bashir ha spinto Diana e Charles ad avviare una procedura di divorzio:

"… il che significava che le decisioni sul loro futuro venivano prese in fretta, con implicazioni a lungo termine non pensate."

"Tra quelle decisioni c'era il fatto che Diana ha perso il suo titolo reale", ha detto l'amica di Diana. "Se l'avesse conservata, sarebbe stata ancora nell'abbraccio della famiglia reale quando si trovava a Parigi il 31 agosto 1997. E quasi certamente non sarebbe stata nelle mani incapaci di un guidatore ubriaco in corsa impiegato da Mohamed Al-Fayed , che possedeva l'Hotel Ritz dove lei e suo figlio, Dodi, avevano cenato. "

Rosa afferma che la BBC è responsabile della morte di Diana quanto "il branco di paparazzi da caccia".

Spero che tutte queste nuove rivelazioni saranno incluse retroattivamente in Diana: A New Musical , il caos di Broadway diretto su Netflix il prossimo anno.

Pic: Wenn.com