Il principe Andrew “dovrebbe tremare nei suoi stivali” dopo il verdetto di Ghislaine Maxwell

Il principe Andrew e Virginia Roberts **FOTO D'ARCHIVIO**

La prossima settimana, il giudice della causa di Virginia Giuffre contro il principe Andrea deciderà se il caso sarà processato o meno in tribunale civile. Gli avvocati di Andrew hanno gettato tutto il possibile su Virginia : l'hanno chiamata bugiarda, hanno suggerito che le piaceva essere vittima di tratta e hanno affermato che Andrew non ricorda nemmeno di averla incontrata. La cosa interessante è che nella famigerata intervista alla BBC Newsnight del 2019 di Andrew, la sua argomentazione è sempre stata che era a malapena amichevole con Epstein, che lui (Andrew) era sempre più vicino a Ghislaine. Non importa il fatto che Andrew abbia partecipato a tonnellate di feste a casa di Epstein a New York e che Epstein abbia ricevuto tonnellate di inviti a eventi reali. Ma la vicinanza di Andrew e Maxwell sembra particolarmente negativa, dato che Maxwell è stato appena condannato per traffico sessuale, abuso sessuale e altro ancora.

Un avvocato delle vittime di Jeffrey Epstein afferma che il principe Andrew dovrebbe "tremare nei suoi stivali" per il verdetto di colpevolezza di Ghislaine Maxwell. L'avvocato di Los Angeles Lisa Bloom, che ha rappresentato otto vittime del pedofilo miliardario, ha affermato che la condanna della signora di Epstein per traffico sessuale ha portato lei e i suoi clienti alle lacrime. Maxwell, 60 anni, è stato dichiarato colpevole di cinque dei sei capi di imputazione per traffico sessuale di minori per conto di Epstein e ora rischia una pena massima di 65 anni di carcere.

Subito dopo il verdetto arriva un'udienza il 4 gennaio per decidere se respingere la causa civile dell'accusatrice di Andrew Virginia Giuffre sull'argomento del principe secondo cui vive in Australia e non può giustificare la sua affermazione di essere residente in Colorado. Se il giudice si schiera con Giuffre, il caso potrebbe andare davanti a una giuria nell'autunno 2022.

Bloom ha detto che sulla scia della condanna di Maxwell, crede che le obiezioni tecniche del principe "non voleranno".

"Dovrebbe tremare nei suoi stivali", ha detto a DailyMail.com l'avvocato delle vittime di Epstein. Perché questo dimostra che una giuria è disposta a tornare con un verdetto di colpevolezza anche se gli accusatori non sono perfetti, come nessun essere umano lo è. Anche se c'erano motivi per il controinterrogatorio, che c'erano, hanno guardato all'essenza della storia e hanno scoperto che Ghislaine Maxwell era colpevole di traffico sessuale».

[Dal Daily Mail]

Sono d'accordo con Lisa Bloom: c'erano ovviamente delle lacune nella testimonianza delle vittime di Maxwell durante il processo, ma siamo finalmente arrivati ​​a un punto in cui le giurie sono più disposte ad ascoltare le storie delle vittime e crederci, e dare alle vittime il beneficio di il dubbio piuttosto che il trafficante di esseri umani accusato. Ho visto le interviste di Virginia: è un oratore convincente e lotta per la giustizia da molti anni. Ecco perché Andrew non vuole che questo vada in tribunale, perché Virginia è estremamente credibile e comprensiva.

Trooping La Cerimonia del Colore 2015

Foto per gentile concessione di Backgrid, Avalon Red.

Trooping La Cerimonia del Colore 2015
Il principe Andrew e Virginia Roberts **FOTO D'ARCHIVIO**
Il principe Andrea esce di casa dopo aver ricevuto il sacco dalla regina
Il principe Andrea toglie le mani dal volante mentre guida a Windsor
Il principe Andrea ha notato una corsa mattutina con uno sposo a Windsor