Il principe Andrea ha perso la sua offerta di respingere la causa civile di Virginia Giuffre

Interrogato per il suo legame con Jeffrey Epstein, il principe Andrew "mette fine ai suoi impegni pubblici" **FILE FOTO**

Il giudice Kaplan ha finalmente emesso la sua decisione sulla mozione legale del principe Andrew di respingere la causa di Virginia Giuffre. Il giudice non ha respinto la causa e ha anche affermato che l'accordo extragiudiziale del 2009 che la Virginia ha elaborato con Jeffrey Epstein non ha alcuna relazione con la causa della Virginia contro Andrew. È un po' complicato, quindi lascio che la colonna realista del Daily Beast spieghi:

Il principe Andréj ha fallito nel suo ultimo disperato tentativo di far licenziare una causa civile contro di lui da parte della vittima di Jeffrey Epstein, Virginia Giuffre. Il giudice di New York Lewis A. Kaplan ha rifiutato oggi di accogliere la mozione di licenziamento della Royal, il che significa che il figlio della regina Elisabetta deve ora affrontare la prospettiva di un processo completo entro la fine dell'anno.

La sentenza ha confermato inequivocabilmente l'impressione formata dalla maggior parte degli osservatori secondo cui il giudice non era impressionato dall'argomentazione dell'avvocato di Andrew, Andrew B. Brettler, secondo cui il principe era stato liberato dal rischio legale secondo i termini di un accordo di $ 500.000 firmato da Giuffre con Epstein nel 2009 , che a sua volta è stato aperto solo lunedì scorso.

Quell'accordo diceva che Giuffre accettava di "congedare per sempre … qualsiasi altra persona o entità che avrebbe potuto essere inclusa come potenziale imputato" da future azioni legali. Brettler ha affermato che Andrew era "inequivocabilmente" incluso nella categoria "Altri potenziali imputati"; tuttavia l'avvocato di Giuffre, David Boies, ha risposto che la categoria 2009 non era rilevante per Andrew perché non c'era alcuna accusa che Andrew fosse coinvolto nel "trasporto" di Giuffre. Piuttosto, ha detto: “Il principe Andrea rientrava nella categoria delle persone che stavano facendo la tratta. Era qualcuno a cui le ragazze venivano trafficate".

Tuttavia il giudice sembrava molto più interessato a una sezione dell'accordo che, secondo lui, suggeriva che le sue disposizioni potessero essere invocate solo da Epstein e Giuffre, o dai loro agenti, non da una terza parte come il principe Andrea. Come ha osservato il Daily Beast nel suo resoconto dell'udienza, l'approccio del giudice sembrava cogliere di sorpresa entrambe le parti, sconcertando momentaneamente i Boies, solitamente imperturbabili, che in seguito si sono scusati per la sua "lentezza" nel capire a cosa stesse guidando il giudice quando ha evidenziato un la sezione che specificava che Epstein e Giuffre concordavano che i termini dell'accordo "non erano destinati ad essere utilizzati da nessun'altra persona".

Un Brettler chiaramente sbalordito ha ribattuto che: "Non avrebbe senso per loro includere il linguaggio che rilascia altri potenziali imputati se quegli altri potenziali imputati non avessero il diritto di usare quel contratto come difesa affermativa". Il giudice, tuttavia, ha detto a Brettler che questa argomentazione è andata "a sbattere contro il paragrafo quattro, il quale dice che tutto questo deve essere segreto. Non daranno a nessuno una copia di questo accordo e i termini non possono essere divulgati".

[Dalla bestia quotidiana]

Fondamentalmente, anche se alcune delle parole nell'accordo di Epstein con Giuffre erano ambigue in alcune sezioni, il documento legale intendeva chiaramente liberare Epstein da ulteriori responsabilità e solo Epstein, e oltre a tutto ciò, doveva essere un documento segreto sigillato, non un'immunità civile totale per ogni predatore di cui la Virginia è stata trafficata.

Ciò significa che il caso andrà avanti e il processo è ancora – in questo momento – previsto per la fine dell'anno, probabilmente in autunno. Il Daily Beast sottolinea che Andrew potrebbe ora pensare di non avere nulla da perdere "semplicemente non partecipando ulteriormente al processo e consentendo al tribunale di registrare una sentenza contumaciale contro di lui, i cui termini sarebbero probabilmente molto difficili da far rispettare". Ciò significa che il caso ovviamente andrà avanti e Andrew accetta come fatto compiuto che la Virginia "vincerà", ma Andrew si ritroverà nella bolla reale e non pagherà mai più nulla alla Virginia o si recherà di nuovo in America. Questo non è un procedimento penale, non è possibile che Andrew possa essere estradato. Ora, quell'opzione sembrerebbe orribile? Di sicuro. E penso ancora che Andrew offrirà una sorta di "accordo" solo per fermare questo pasticcio.

Panorama, Il principe e lo scandalo Epstein

Il principe Andréj e Virginia Roberts **FOTO D'ARCHIVIO**

Foto per gentile concessione di Backgrid, Avalon Red.

Panorama, Il principe e lo scandalo Epstein
Trooping The Colour Ceremony 2015
Festa in giardino a Buckingham Palace
Morte del duca di Edimburgo
Il principe Andréj e Virginia Roberts **FOTO D'ARCHIVIO**
Interrogato per il suo legame con Jeffrey Epstein, il principe Andrew "mette fine ai suoi impegni pubblici" **FILE FOTO**