Il primo hotel galleggiante di lusso al mondo costruito negli anni ’80 per guardare la grande barriera corallina che finisce nella Corea del Nord

C'è qualcosa sull'acqua che fa pensare a tutti: "Ah, sì, mi piacerebbe andare in vacanza vicino all'acqua". E molti hotel sono casualmente situati vicino all'acqua. E, in effetti, alcuni ci sono direttamente.

Panda annoiato recentemente ha coperto un mini hotel galleggiante nel Nuovo Galles del Sud, in Australia, ma un altro, più storico e molto più grandioso nella sua scala, uno è apparso di recente.

Inizialmente chiamato John Brewer Floating Hotel , è stato costruito a Singapore ed è stato progettato per essere situato al largo delle coste dell'Australia nella Grande Barriera Corallina come il primo hotel galleggiante al mondo, o floatel , come veniva chiamato.

Tuttavia, una serie di disgrazie e problemi finanziari lo hanno portato in Vietnam e successivamente in Corea del Nord, dove è stato deciso di porre fine allo storico hotel galleggiante. Ecco la storia.

Questo è il John Brewer Floating Hotel, il primo hotel galleggiante al mondo con un po 'di storia ruvida

Crediti immagine: sconosciuto

Doug Tarca, un subacqueo di origine italiana che emigrò in Australia nel 1935, era appassionato di conservare le meraviglie della Grande Barriera Corallina e di condividere la loro bellezza con il mondo. Dopo aver ottenuto il permesso per la raccolta del corallo e diverse iniziative imprenditoriali legate alla Grande Barriera Corallina, è diventato una figura chiave nello sviluppo del suddetto hotel galleggiante.

E il risultato è stato a dir poco spettacolare. Promettente "paradiso in mare", il John Brewer Floating Hotel (sotto la direzione di Four Seasons ) ha aperto le sue porte nel 1988 come un edificio galleggiante alto 5 piani che ospitava quasi 200 camere, un numero di locali notturni, bar e ristoranti, nonché un eliporto, un campo da tennis e un osservatorio sottomarino da 50 posti.

Wittily chiamato floatel , l'hotel galleggiante ha aperto le sue porte nel 1988 nella barriera corallina John Brewer

Crediti immagine: sconosciuto

L'hotel a 5 piani aveva quasi 200 camere, discoteche, bar, ristoranti, un campo da tennis, un eliporto e un osservatorio sottomarino per osservare le barriere coralline

Crediti immagine: Barrier Reef Holdings Catalog

Il galleggiante misurava 89,2 metri di larghezza e 27,6 metri di altezza dal livello del mare. La capacità di olio combustibile era di 200 tonnellate con una capacità di generazione di 2.300 kW. Ufficialmente, l'hotel galleggiante aveva uno staff di 98 persone e poteva ospitare fino a 356 ospiti in 140 camere doppie e 34 suite di lusso.

In un certo senso ironico, nonostante la visione iniziale di Tarca di fare in modo che l'hotel serva come un luogo dove le persone possono ammirare la Grande Barriera Corallina, è stato necessario rimuovere grandi quantità di coralli nella barriera corallina John Brewer dove si trovava l'hotel. Ciò ha causato grande indignazione tra gli ambientalisti.

Il galleggiante si estendeva per 89,2 metri di larghezza e 27,6 metri di altezza, ospitando 356 ospiti in 140 camere doppie e 34 suite di lusso

Crediti immagine: Centre for the Government of Queensland

Sfortunatamente, l'hotel fu colpito da un ciclone e finì per essere un flop commerciale nel giro di un anno

Crediti immagine: Nguyen Ngoc Chinh

È stato riferito che il floatel ha subito una perdita di quasi 8 milioni di dollari nel suo primo anno

Crediti immagine: Nguyen Ngoc Chinh

Sfortunatamente, l'hotel non ha avuto fortuna per l'anno in cui operava a 40 miglia da Townsville, nel Queensland, in Australia. Poco dopo l'arrivo da Singapore, l'hotel fu gravemente danneggiato dal ciclone Charlie, che colpì la città di Ayr, nel Queensland, causando danni per un totale di $ 2.300.000 di dollari.

Inoltre, l'hotel si è rivelato un'enorme perdita finanziaria per l'azienda ed è stato messo in vendita sul mercato. Secondo un rapporto della Southern Cross University , è stato riferito che BRH, la società proprietaria del floatel, ha subito una perdita di $ 7,89 milioni per l'anno finanziario 87-88 considerando tutto ciò che è accaduto. Poco dopo, fu stabilito che una gigantesca discarica di munizioni della Seconda Guerra Mondiale fu trovata nella laguna di John Brewer Reef a circa 5 chilometri dal galleggiante.

Alla fine fu venduto a un'azienda giapponese e trasferito a Ho Chi Minh City, in Vietnam

Crediti immagine: Nguyen Ngoc Chinh

Mentre era lì, ha funzionato come Saigon Floating Hotel, un locale notturno preferito da molti, per altri 10 anni

Crediti immagine: Nguyen Ngoc Chinh

Anche questo, purtroppo, ha avuto problemi finanziari ed è stato venduto alla Corea del Nord

Crediti immagine: Nguyen Ngoc Chinh

L'hotel galleggiante fu presto venduto e trasferito a Ho Chi Minh City, in Vietnam, dove operava come il Saigon Floating Hotel, un locale notturno preferito da molti, per altri dieci anni prima di essere portato in Corea del Nord, nella regione turistica di Mount Kumgang, e ribattezzato Hotel Haegeumgang . L'hotel era situato al confine tra Nord e Corea del Sud e fungeva da attrazione turistica per i turisti sudcoreani.

Nel 2008 – dieci anni dopo la sua apertura nella Corea del Nord – si è verificato un incidente in cui un turista sudcoreano è stato colpito all'hotel da un soldato nordcoreano, portando presumibilmente alla sua chiusura fino al 2018 quando i leader della Corea del Nord e del Sud hanno deciso di riaprire nuovamente.

Nel 1998, l'ormai chiamato Hotel Haegeumgang è stato istituito nella regione turistica di Mount Kumgang nella Corea del Nord

Crediti immagine: Nguyen Ngoc Chinh

Sebbene abbia funzionato nella Corea del Nord per un certo numero di anni, si è verificato un incidente di tiro che secondo come riferito ha portato alla chiusura dell'hotel fino al 2018

Crediti immagine: Nguyen Ngoc Chinh

Ma, dopo molti anni di ruggine, nemmeno la Corea del Nord ha voluto l'hotel a questo punto. Dopo aver viaggiato per circa 14.000 chilometri dalla Grande Barriera Corallina attraverso il Vietnam e finito in Corea del Nord nel 1998, sono passati altri 21 anni quando Kim Jong-un stesso ha visitato il sito e ha criticato il suo aspetto squallido, dicendo che non ha alcun cittadino carattere nella sua architettura a tutti.

Ciò ha spinto i piani per la drastica riqualificazione del floatel per soddisfare il gusto estetico e il sentimento della Corea del Nord. Molti affermano che questo segna la fine del primo hotel galleggiante al mondo dopo 3 decenni di gestioni multiple che hanno cercato di tenerlo a galla.

I piani per demolire e riqualificare il galleggiante sono in cantiere, segnando la fine del primo hotel galleggiante al mondo

Crediti immagine: sconosciuto

Cosa ne pensi di questo? Facci sapere nella sezione commenti qui sotto.

(Fonte: Bored Panda)