Il peer britannico Baron Kilclooney ha definito il vicepresidente Kamala Harris “l’indiano”

Convenzione nazionale democratica, Charlotte, NC

Per quanto razzista sia la Gran Bretagna per i neri, mi chiedo sempre se l'establishment bianco britannico sia effettivamente più razzista nei confronti degli indiani e dei pakistani. È una storia torturata tra l'Impero britannico e gli asiatici del sud-est, e … sì. Mi chiedo solo quale gruppo demografico l'establishment britannico sarebbe più felice di emarginare e umiliare. Lo vedremo in azione con la reazione dell'establishment britannico al vicepresidente eletto Kamala Harris, una donna nera-indiana, un'americana di prima generazione con un padre giamaicano e una madre indiana. Un collega della Camera dei Lord, il barone Kilclooney, ha definito il vicepresidente Harris "l'indiano", come se non meritasse nemmeno un nome o un titolo.

Un membro unionista della Camera dei Lord è stato oggetto di pesanti critiche sui social media dopo aver definito il vice presidente eletto Kamala Harris semplicemente "l'indiano". Secondo Pippa Crerar, redattore politico del Daily Mirror, l'osservazione razzista sarebbe già stata portata all'attenzione del team di Joe Biden.

È improbabile che sia di buon auspicio per i piani Tory di una "relazione speciale" con gli Stati Uniti dopo la Brexit, poiché recenti rapporti hanno affermato che Harris "odia" Boris Johnson a causa delle sue precedenti osservazioni razziste.

John Taylor, che è stato nominato come il barone Kilclooney nel 2001, ha twittato per chiedere cosa sarebbe successo al ruolo di vice presidente se Joe Biden non fosse stato in grado di continuare nel ruolo principale. Ha scritto: “Cosa succede se Biden va avanti e l'indiano diventa presidente. Chi diventa allora vicepresidente? "

I commenti di Taylor sono stati ampiamente condannati come "razzismo palese", con Elena Whitham, una candidata SNP per Holyrood nel 2021, che ha scritto: "Sono sbalordita da qualcuno incaricato di prendere decisioni per nostro conto nella Camera dei Lord non eletta. È del tutto ripugnante. "

[Da The National]

NON "Ms. Kamala Harris. " NON "Senatore Harris". Non "Vicepresidente eletto Harris". No. "L'indiano". Voglio dire, nemmeno gli americani possono essere compiaciuti di questo: repubblicani e media conservatori hanno passato la parte migliore dell'anno a deridere il vicepresidente eletto per il suo … nome. Hanno pronunciato male il suo nome apposta, perché era "straniero", capito? Ma per un pari britannico chiamarla solo "l'indiana" è davvero terribile. Ha lasciato quel tweet per un po ', poi lo ha cancellato e ha peggiorato le cose:

Non penso che l'America sia il centro del mondo o altro, ma mi aspetterei che un pari britannico, qualcuno seduto alla Camera dei Lord, qualcuno con potere sociale e politico, CONOSCERE effettivamente il nome di Kamala Harris. In che mondo è una scusa legittima per dire "Ho appena fatto riferimento alla Vicepresidente eletta per la sua etnia perché non potevo essere disturbata dall'apprendere il nome di una donna nera-indiana" ? Accidenti a tutto questo.

Incorpora da Getty Images

Biden si rivolge alla nazione

Foto per gentile concessione di Backgrid, Avalon Red, Getty.

Biden si rivolge alla nazione
Harris si rivolge alla nazione
Convenzione nazionale democratica, Charlotte, NC
Joe Biden sceglie Kamala Harris come sua compagna di corsa, mettendola in lista per essere la prima vicepresidente nera e la prima donna