Il passeggero rifiuta di scambiare posto con un bambino e la loro mamma è furiosa, si chiede se fossero davvero uno stronzo

Volare è un sacco di divertimento! C'è molto poco che si avvicina alla felicità che proviamo nel profondo dei nostri cuori quando decolliamo e guardiamo il mondo rimpicciolirsi, mentre l'aereo entra nel Regno delle Nuvole. Gli altri passeggeri sono sempre fantastici con cui parlare. Il personale di volo è incredibilmente gentile. E magari il capitano esce anche per salutare tutti. Se non l'avete ancora notato, Panda, alcuni di noi potrebbero avere una visione molto romantica del volo anche se alcuni di noi potrebbero avere una paura estrema dell'altezza. E SÌ, adoriamo avere il posto vicino al finestrino.

Tuttavia… così fa praticamente tutti gli altri. È qui che entra in gioco la storia di redditor u/Sillymau5. Hanno chiesto alla comunità AITA un verdetto su una situazione accaduta sull'aereo. Vedete, l'OP ha finalmente accumulato abbastanza punti per ottenere un posto gratuito in prima classe. Hanno scelto il posto vicino al finestrino. Naturalmente.

Tuttavia, sul volo, una donna della prima classe si è avvicinata e ha chiesto loro se erano disposti a cambiare posto in modo che uno dei suoi figli potesse sedersi vicino al finestrino. Il redditor ha rifiutato. Scorri verso il basso per la storia completa e per leggere cosa hanno da dire gli altri membri della comunità AITA. Nel frattempo, condividi i tuoi pensieri su ciò che è successo nei commenti, Panda. Cosa avresti fatto in questa situazione? Ti piace volare? Cosa ti farebbe rinunciare a quel posto vicino al finestrino super speciale? Fateci sapere cosa ne pensate!

Bored Panda ha contattato u/Sillymau5, l'autore della storia, e sono stati così gentili da condividere con noi i loro pensieri sulla situazione. Continua a leggere per vedere cosa ci hanno detto durante una chiacchierata amichevole.

Volare può essere molto divertente e molte persone pensano che sedersi vicino alla finestra sia il posto migliore dove stare

Crediti immagine: Paul Hanaoka (non la foto reale)

Un passeggero ha raccontato cosa è successo quando un bambino ha voluto sedersi vicino al finestrino, in prima classe

Crediti immagine: Hanson Lu (non la foto reale)

Crediti immagine: Steven Coffey (non la foto reale)

Crediti immagine: Sillymau5

In tutta franchezza, redditor u/Sillymau5 è stato perfettamente educato e si è semplicemente rifiutato di cedere ai tentativi di colpa di qualcun altro. Avevano prenotato il posto con largo anticipo. Qualcosa che tutti possono fare.

Hanno anche sottolineato che sarebbero disposti a cambiare posto se fosse stato qualcuno della classe economica a chiederlo. Tuttavia, visto che anche la mamma ei suoi due figli erano in prima classe, l'OP ha pensato che fosse abbastanza privilegiato per loro di mantenere la loro posizione.

Tuttavia, uno degli amici dell'autore pensava che si comportassero come degli idioti. Che è ciò che li ha spinti in primo luogo a raggiungere la comunità AITA. La folla dell'AITA ha sostenuto in modo schiacciante l'OP e ha affermato di non aver fatto nulla di sbagliato.

L'autore della storia, redditor u/Sillymau5, ha detto a Bored Panda che è "del tutto possibile" che la madre della loro storia fosse esausta per aver viaggiato, frustrata dal fatto che suo figlio stesse facendo i capricci e che fossero semplicemente la persona più facile per lei tira fuori tutti quei sentimenti.

“Non è una scusa, ma abbiamo tutti brutte giornate. Forse non era affatto stanca ed è semplicemente un asino autorizzato per tutti. Alla fine della giornata, è un'estranea e posso solo ipotizzare. Non farei nulla di diverso con il senno di poi", ci ha detto l'OP.

Secondo l'autore, quando si fissano dei limiti con estranei, il semplice utilizzo della parola "No" può essere molto efficace. Sebbene metterlo in pratica, riteniamo che sia sempre piuttosto difficile (il tuo potrebbe davvero avere difficoltà a farlo.) "Non è sempre facile dire 'no', ma una volta che impari l'arte di usarlo, ripaga", loro hanno detto.

Proprio come noi, il redditor ama il posto vicino al finestrino. “Per me personalmente, puoi garantire che rimarrò incollato al finestrino per l'intero volo, che siano 25 minuti o 16 ore. Adoro guardare i punti di riferimento, i confini, le tempeste, ecc. La maggior parte delle persone non riesce a vedere la terra da oltre 30k piedi ogni giorno. Inoltre, hai qualcosa su cui riposarti e un po' più di spazio per le braccia", hanno condiviso i maggiori vantaggi di stare seduti vicino alla finestra.

Bored Panda era anche curioso di scoprire qualcosa sulla passione per la geografia dell'OP che hanno menzionato nel loro post AITA. “Sin da quando ero un ragazzino, ho trovato gli atlanti molto intriganti. Ancora oggi, a 30 anni, scopro ancora cose nuove nelle mappe, come il confine tra Baarle-Hertog e Baarle-Nassau . Basta cercarlo su Google Maps e vedrai di cosa sto parlando. Non sarai in grado di dire in quale paese si trovano! Ci sono ogni sorta di cose del genere nel mondo che trovo molto affascinanti”, hanno condiviso un po' di ciò che li tiene interessati all'argomento.

L'OP è stato abbastanza felice che degli oltre 500 commenti lasciati sul loro post, ogni singola persona li abbia supportati. Questo, per il redditor, è stato un enorme sollievo. "L'unico dibattito che ho notato sul thread è stato se fosse scortese o meno per la signora chiedere in primo luogo. Alcuni dicono di sì, altri dicono di no”.

Redditor u/Sillymau5 ha rivelato a Bored Panda che personalmente hanno trovato scortese da parte della mamma anche solo chiedere loro di cambiare posto con suo figlio. “Ho passato il resto del volo sentendomi in colpa invece di godermi il mio regalo per me stesso. Anche dopo il volo mi ha comunque infastidito abbastanza da scrivere un post su Reddit a riguardo. Tuttavia, sono grato per il supporto travolgente da parte delle persone che hanno commentato".

Hanno aggiunto una domanda per tutti voi, Panda: "La mia domanda per i lettori ora sarebbe: è scortese anche chiedere a uno sconosciuto di cambiare posto?"

Molto recentemente, Bored Panda ha parlato dell'importanza dei confini con Suzanne Degges White, Ph.D., della Northern Illinois University. Il professore ci ha detto che è molto utile avere dei confini chiari in tutti gli aspetti della nostra vita.

"Quando 'cediamo' continuamente alle richieste degli altri, stabiliamo il modello e l'aspettativa che siamo disposti a sacrificare i nostri bisogni e risorse per quella persona", ha spiegato cosa succede quando noi e gli altri siamo disposti a dare oltre i nostri confini per un motivo o per l'altro.

Ha sottolineato che a volte potremmo dover essere flessibili con i nostri confini per soddisfare le richieste degli altri. Soprattutto se sono parenti stretti. Tuttavia, di regola, non c'è niente di sbagliato nel bisogno di privacy, concentrandosi sul proprio benessere emotivo, purché non sia l'unica cosa che stai facendo. Parte della comunicazione di nuovi confini a qualcuno può comportare l'inizio con un piccolo disclaimer, che non si tratta di loro: i confini sono pensati per soddisfare i tuoi bisogni. Questo, a sua volta, può rendere più facile per l'altra persona accettare le tue condizioni.

Anche se è probabile che la stragrande maggioranza delle persone sia neutrale o addirittura gentile quando interagisce con te, devi accettare per certo che prima o poi ti imbatterai in qualcuno maleducato e autorizzato. Che sia al lavoro, in viaggio o mentre sei in città. Bored Panda ne ha parlato con Alexander Kjerulf, di Positive Sharing, qualche tempo fa. Ha notato che non tutti quelli che sono maleducati sono persone cattive; anche se alcuni individui lo usano sicuramente come un'arma per ottenere ciò che vogliono.

“Mantieni la calma e ricorda che qualunque abuso ti stiano dando non riflette su di te come persona. Quel cliente non ti conosce nemmeno, quindi non potrebbe esserlo. Ma d'altra parte, non essere sottomesso. Non aver paura di difendere te stesso e dire ai clienti che gli abusi non sono tollerati. E se persiste, consegnali a un manager il prima possibile e lascia che se ne occupino loro", ha spiegato come reagirebbe idealmente qualcuno che sta affrontando la maleducazione sul posto di lavoro. Naturalmente, questo è applicabile alla maggior parte delle altre situazioni. Se qualcuno è scortese con te sui mezzi pubblici, in aereo o anche in un negozio.

“Bisogna ricordare che in molti casi un cliente che si comporta male non è necessariamente una persona cattiva, può essere una brava persona che ha una brutta giornata ed è per questo che si comporta in modo scorretto. Ma la triste verità è che alcuni clienti si comportano in questo modo perché hanno imparato che funziona e riceveranno sconti o trattamenti preferenziali", Alexander ci ha detto che il minimo che chiunque possa fare è cercare di essere gentile con tutti quelli che incontra durante la loro giornata.

La maggior parte dei membri della comunità AITA era unanime su come si sentiva riguardo al dramma del viaggio

Il post Il passeggero rifiuta di scambiare posto con un bambino e la loro mamma è furiosa, si chiede se fossero davvero uno stronzo è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)