Il padre si batte per il figlio trans, dice alla moglie che non lo sostiene di “riprendersi”

Negli Stati Uniti, più adolescenti di quanto si pensasse sono transgender o si identificano come non conformi al genere, ha rilevato un sondaggio del 2016. Lo studio ha esaminato adolescenti di due classi, ma i tassi di identificazione come transgender si sono rivelati più alti (0,7%) rispetto ai dati governativi precedentemente stimati (0,6%). Con questo in mente, vediamo chiaramente che gli adolescenti rifiutano il pensiero binario e gli adulti devono tenere il passo.

Sfortunatamente, esempi di vita reale mostrano che non tutti sembrano essere ancora sulla stessa pagina. "La prima volta che nostro figlio ha detto che si sentiva un ragazzo, aveva 8 anni", ha scritto il padre al messaggio "Sono un buco del culo?" subreddit, dove ha condiviso un incidente della sua famiglia.

Si scopre che la mamma si è rifiutata di accettare la transizione di suo figlio, facendo tutto il possibile per non lasciare andare la ragazza con cui è nato suo figlio. Fortunatamente, il padre ha difeso il figlio e ha detto alla moglie di "superare se stessa" e sostenerlo. Il suo post ha accumulato 4,2 mila voti positivi e conteggi e 351 commenti di persone che condividono le loro opinioni su questo delicato caso familiare.

Un padre preoccupato sta cercando di scoprire se dire a sua moglie di dimenticarsi di se stessa e di sostenere il figlio trans era la cosa giusta da fare

Crediti immagine: Throw_away4679

Identificare il tuo genere, realizzare la tua sessualità e fare coming out sono le esperienze mentalmente e fisicamente più impegnative che un essere umano deve affrontare. Soprattutto se accade nel momento più vulnerabile, durante l'infanzia e l'adolescenza, quando tutti stanno già lottando per trovare il proprio vero sé in questo mondo implacabile.

Bored Panda ha contattato Rob Todaro, il responsabile delle comunicazioni presso The Trevor Project , la più grande organizzazione mondiale di prevenzione del suicidio e intervento di crisi per giovani lesbiche, gay, bisessuali, transgender, queer e interroganti. Rob ha affermato che il recente sondaggio nazionale del progetto Trevor 2020 sulla salute mentale dei giovani LGBTQ ha mostrato che i bambini LGBTQ stanno affrontando sfide estremamente serie.

“6 giovani LGBTQ su 10 hanno affermato che qualcuno ha tentato di convincerli a cambiare il loro orientamento sessuale o identità di genere. E coloro che avevano sperimentato tentativi di cambiare il proprio orientamento sessuale o identità di genere hanno riportato il doppio del tasso di tentativi di suicidio rispetto a coloro che non hanno subito tentativi di cambiamento ".

Ha anche affermato che il sondaggio ha mostrato che 1 giovane LGBTQ su 3 ha riferito di essere stato fisicamente minacciato o danneggiato nella sua vita a causa della sua identità LGBTQ. Il 29% dei giovani LGBTQ, a causa della propria identità, ha persino sperimentato la condizione di senzatetto, è stato cacciato o è scappato.

Il sostegno di amici e familiari gioca un ruolo chiave nel benessere mentale dei giovani LGBT

Rob ha spiegato che affermare i giovani LGBTQ nelle loro identità è essenziale per la loro salute mentale e il loro benessere. Questo ha soprattutto a che fare con il sostegno di familiari e amici. "I giovani LGBTQ che hanno riportato alti livelli di sostegno sociale da parte di familiari e amici avevano una probabilità significativamente inferiore di tentare il suicidio rispetto a quelli con livelli inferiori di sostegno sociale".

Incredibilmente, "giovani transgender e non binari che hanno detto che i loro pronomi sono rispettati da tutte o dalla maggior parte delle persone nella loro vita hanno tentato il suicidio con la metà del tasso di coloro che non hanno rispettato i loro pronomi", ha spiegato Rob, evidenziando il potere di guarigione dell'accettazione del transgender può portare.

E almeno un singolo adulto che accetta può fare un intero mondo di differenza. "Abbiamo anche scoperto che un solo adulto che accetta può ridurre il rischio di un tentativo di suicidio tra i giovani LGBTQ del 40%", ha concluso Rob.

E questo è ciò che la gente aveva da dire al riguardo

Mostrare sostegno ai giovani LGBTQ è fondamentale e ha un enorme impatto su una persona in crisi mentale. Si prega di consultare The Trevor Lifeline per i giovani che necessitano di sostegno immediato, che può salvare la vita.

(Fonte: Bored Panda)