Il padre proibisce a sua figlia di diventare una musicista, viene nominata ai Latin Grammy quasi 80 anni dopo dopo che il nipote ha registrato le sue canzoni

Al giorno d'oggi, siamo incoraggiati a perseguire i nostri sogni quando siamo giovani, pieni di energia e abbiamo molta vita davanti a noi per correggere gli errori che commettiamo nel processo. Ogni giorno perso è un giorno in cui allontanare i suddetti sogni. Ma lo è davvero? In molti casi, il tempo per catturare i sogni non si esaurisce mai.

La migliore nuova artista latina del 2022 potrebbe essere una nonna cubano-americana di 95 anni che ha appena iniziato a vivere il suo sogno di diventare una musicista professionista con l'aiuto di suo nipote, che ha condiviso le sue opere sul world wide web. Questa è la storia di Angela Alvarez, quindi entriamoci dentro!

Maggiori informazioni: Instagram | Angela Alvarez

La nonna cubano-americana Angela Alvarez ha realizzato il suo sogno di diventare una musicista professionista a 95 anni, con il risultato di essere nominata per un Latin Grammy

Crediti immagine: cjacomposer

Il modo in cui immaginiamo che le nostre vite si svolgano raramente è il modo in cui finisce per accadere. Le possibilità sono infinite, le opzioni sono infinite e le alternative impreviste sono infinite. Questo è ciò che rende la vita un tale viaggio; non sai mai quale strada ti porterà all'acqua e quale alla lava ardente.

Ma finché guidi con amore, prima o poi troverai sicuramente la tua strada. Angela Alvarez ha amato la musica per tutta la sua vita . Ha imparato a suonare la chitarra e il pianoforte da ragazzina a Cuba, scrivendo canzoni dall'età di 14 anni.

Angela ha amato la musica per tutta la sua vita e ha iniziato a scrivere canzoni a 14 anni. Ma a causa della disapprovazione di suo padre, ha messo in pausa il suo sogno di diventare una musicista.

Crediti immagine: angelaalvarez1927

"Amavo moltissimo la musica", ha detto Angela a Billboard Español . “Da bambino avevo due zie che suonavano il pianoforte e mi insegnavano a cantare. Ogni volta che c'era una riunione di famiglia, ero l'artista; hanno realizzato abiti per me e mi è sempre piaciuto esibirmi.

Tuttavia, i suoi sogni di diventare una musicista professionista dovevano essere messi sotto chiave, poiché suo padre glielo proibiva. Non credeva che quel tipo di vita sarebbe stato adatto a sua figlia, dicendo: “No. Canti per la famiglia, ma non per il mondo”. Lei obbedì per amore di lui.

Ha continuato a scrivere canzoni, documentando ogni momento importante in esse come se fosse un diario delle sue esperienze, portando a circa 50 brani musicali.

Crediti immagine: OGGI

Alla fine si è sposata e ha messo su famiglia. Tuttavia, la pacifica vita familiare non sarebbe durata a lungo. Dopo la fine della rivoluzione cubana nel 1959, fu costretta a prendere la dolorosa decisione di mandare i suoi figli negli Stati Uniti da sola come parte dell'esodo cubano di massa.

Sebbene avesse intenzione di accompagnarli, non le fu permesso di salire sull'aereo. Nel 1962 i suoi quattro figli si unirono ad altri 14.000 bambini cubani non accompagnati in fuga dall'oppressione comunista, mentre Angela e suo marito rimasero.

Crediti immagine: OGGI

Sono trascorsi diversi lunghi anni di separazione prima che si recasse negli Stati Uniti, ricongiungendosi ai suoi figli e ricostruendo la sua famiglia attraverso immense lotte e sforzi. Alla fine si stabilirono a Baton Rouge, in Louisiana. Mentre suo marito, un ingegnere meccanico, lavorava nell'industria dello zucchero, le sue canzoni riempivano la loro casa. Ha cantato ai suoi figli e poi, quando è arrivato il momento, ai suoi nove nipoti.

“Canta per noi da quando eravamo bambini”, ha ricordato a OGGI Carlos José Alvarez , suo nipote compositore di 42 anni. "Ogni volta che aveva la possibilità di afferrare una chitarra, cantava per noi." Ha attribuito il suo amore per la musica alla sua Nana, come la chiamano i bambini.

Con il passare degli anni ha cantato ai suoi figli, poi ai suoi nove nipoti, uno dei quali, Carlos José Alvarez, è diventato compositore, grazie all'amore per la musica di sua nonna.

Crediti immagine: cjacomposer

Un giorno gli è venuta in mente un'idea: perché non registrare quelle canzoni, conservandole come eredità di famiglia? Così ha detto a sua nonna: "Voglio che tu mi canti le canzoni che componi". Senza pensarci due volte, lei gli ha presentato circa 50 canzoni create nel corso della sua vita, dalla sua giovinezza a Cuba fino ai giorni nostri.

La musica è rimasta una parte importante della sua vita, facendole superare alti e bassi e documentando tutti i piccoli pezzi della sua vita in uno splendido mosaico di storia, come se fosse il suo diario personale che condivideva con coloro che amava di più. Le canzoni hanno catturato la sua gioia, il suo amore, così come il suo dolore e la sua perdita per aver perso sia il marito che l'unica figlia a causa del cancro.

Ha avuto l'idea di registrare tutte le sue canzoni come mezzo per preservare la loro storia familiare, ma ci è voluto fino al 2016 per far girare la palla

Crediti immagine: OGGI

"Penso che la musica sia il linguaggio dell'anima", ha detto Angela. Alcune delle sue canzoni sono Romper el Yugo (Break the Chains), Añoranzas (Yearnings), Mi Gran Amor (My Great Love) e Camino Sin Rumbo (I Wonder Aimlessly), solo per citarne alcune. Clicca sul testo evidenziato per ascoltare!

"Se potessi spezzare le catene che ti imprigionano con tanta forza / Quanto sarei felice, canterei un inno di pace", canta a Cuba in spagnolo. "Vado senza meta, quanto mi rende triste / Vago senza meta senza trovare nulla / Cerco conforto, cerco pace", piange in una canzone che ha scritto nel 1978 dopo la morte del marito.

Crediti immagine: angelaalvarez1927

Carlos ha impiegato un po' di tempo per sedersi e lavorare a questo progetto, poiché si stava concentrando sul proprio lavoro e sulla propria carriera. In attesa del momento perfetto che apparentemente non è mai arrivato, nel 2016 è arrivato un piccolo campanello d'allarme, quando il suo amico ha chiesto a Carlos se stesse "aspettando che morisse". La domanda "mi ha fatto cadere", ha detto Carlos.

"Devo a quell'uomo il merito di avermi svegliato", ha detto di Al-Omar, anche produttore dell'album. “Sono tornato dalla Spagna, l'ho chiamata e le ho detto 'Nana, sto già facendo i tuoi arrangiamenti. Vieni a Los Angeles Lo stiamo facendo.'” Poco dopo, ha portato sua nonna a casa sua a Los Angeles per iniziare il processo di registrazione e produzione del suo album di debutto.

Non solo i musicisti erano entusiasti di lavorare con la nonna di Carlos, ma sono rimasti scioccati nell'ascoltare le sue canzoni. "Suono loro la sua musica e loro non riescono a crederci", ha ricordato Carlos. “Sono stati spazzati via. Mi hanno detto, 'Queste sono le sue canzoni? Sembrano dei classici, ma non li avevo mai sentiti prima!'”

Una volta terminato il progetto della passione, Carlos ha contattato l'attore cubano-americano Andy Garcia, che ha deciso di produrre un documentario sulla storia di Angela

Crediti immagine: cjacomposer

Una volta completato il progetto della passione, sapevano di avere qualcosa di molto speciale tra le mani, qualcosa che non potevano tenere solo per sé. Carlos ha contattato l'attore e musicista cubano-americano Andy Garcia per alcuni consigli su come raccontare al meglio la sua storia.

"Quando ho ascoltato la sua musica, ne sono rimasto così commosso, sono stato commosso dalla sua storia", ha detto Andy a TODAY . Questo gli è bastato per dedicarsi alla produzione esecutiva e alla narrazione di un lungometraggio documentario, intitolato Miss Angela, che è stato rilasciato nel 2021.

Non solo, l'ha anche invitata ad apparire nel remake di Father of the Bride nei panni di Tía Pili (Zia Pili) e a cantare Quiéreme Mucho (Love Me a Lot) come parte della colonna sonora. "Lei rappresenta una generazione, forse la nostra più grande generazione di cubani", ha detto Andy di Angela.

A settembre, è stata nominata per un Latin Grammy come miglior nuovo artista, all'età di 95 anni. Il duo nana-nipote si esibirà alla cerimonia

Crediti immagine: angelaalvarez1927

È chiaro che le canzoni hanno raggiunto il cuore di centinaia se non migliaia di persone, dato che nel settembre di quest'anno è stata nominata per un Latin Grammy come miglior nuovo artista, all'età di 95 anni. Ha in programma di esibirsi alla cerimonia a Las Vegas il 17 novembre con Carlos.

Ed è stata tutta un'idea di Al-Omar! “Ha detto: 'Sai quanto sarebbe appropriato e incredibile se fosse nominata come miglior nuovo artista alla sua età? Conosci il messaggio che manderebbe al mondo?'” Carlos ha ricordato a Billboard .

“E ne abbiamo riso! L'abbiamo inviato, e due giorni fa stavo controllando il gatto del mio vicino, e sono lì e ricevo messaggi di testo: 'Congratulazioni!' E io sono tipo, 'Per cosa!?' E mi ha colpito, in base alla persona che stava scrivendo, e ho detto 'Assolutamente no!' […] È inimmaginabile.”

“Chiedi [ai tuoi nonni] dei sogni che avevano una volta. Saranno sorpresi da ciò che troveranno”, incoraggia tutti Carlos

Crediti immagine: OGGI

Anche Angela non riusciva a crederci. “È stata una sorpresa molto grande ma molto bella, e dopo ho pensato che tutti i miei sogni si fossero avverati. A 95 anni, ma non importa”, ha detto ridendo. Se il suo defunto padre e suo marito fossero ancora vivi per vederlo di persona, sa che sarebbero molto orgogliosi.

Tutti quegli anni fa, ha scoperto il suo amore per la musica. Tutti quegli anni fa, ha rinchiuso i suoi sogni. Tutti quegli anni dopo, è stata finalmente in grado di sbloccare la scatola, liberando i suoi talenti affinché tutti noi possiamo applaudire, divertirci e imparare.

Auguriamo ad Angela e Carlos, così come al resto della loro famiglia, nient'altro che il meglio, e non vediamo l'ora di vedere se vincerà il Grammy!

Crediti immagine: cjacomposer

“Spero che l'intero progetto ispiri i giovani a sedersi e parlare con i loro anziani. Poni loro delle domande. Chiedi loro dei sogni che avevano una volta. Saranno sorpresi di ciò che troveranno", ha concluso Carlos. "Se non glielo chiediamo, non ce lo diranno, e la loro saggezza e i loro sogni se ne andranno con loro."

Ascolta qui la prima canzone dell'album

Auguriamo ad Angela e Carlos, così come al resto della loro famiglia, nient'altro che il meglio in assoluto. Fateci sapere i vostri pensieri su questa storia stimolante nei commenti qui sotto, e ci vediamo nella prossima!

Le persone online hanno adorato questa storia ispiratrice. Fateci sapere i vostri pensieri nei commenti qui sotto!

Il post Il padre proibisce a sua figlia di diventare una musicista, viene nominata per il Latin Grammy quasi 80 anni dopo dopo che il nipote ha registrato le sue canzoni per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)