Il figlio di Lisa Marie Presley, Benjamin Keough, 27 anni, è deceduto

Visualizza questo post su Instagram

Flashback!!!! Backstage con Ben @opry il 21/08/12 ❤

Un post condiviso da Lisa Marie Presley (@lisampresley) su

Benjamin Keough è morto per quello che sembra essere un suicidio. Aveva 27 anni e meglio conosciuto come il primo figlio di Lisa Marie Presley e il fratello minore di Riley Keough. Non era sposato ed è sopravvissuto a sua madre, sua sorella Riley e i suoi fratellastri Harper e Finley.

Il figlio di Lisa Marie Presley, Benjamin Keough, è morto. Aveva 27 anni. Il rappresentante della star, Roger Widynowski, dice a PERSONE che Lisa Marie è "oltre devastata" per la morte di suo figlio, che ha condiviso con l'ex marito Danny Keough.

"Ha il cuore spezzato, inconsolabile e al di là devastato, ma cerca di rimanere forte per i suoi gemelli di 11 anni e la figlia maggiore Riley", afferma Widynowski. “Adorava quel ragazzo. Era l'amore della sua vita. "

Presley è anche madre dell'attrice figlia Riley Keough, 31 anni, e di due figlie gemelle di 11 anni, Harper e Finley, che condivide con l'ex marito Michael Lockwood.

Secondo un rapporto di TMZ, Keough – nipote del defunto Elvis Presley – è morto di una ferita da arma da fuoco autoinflitta domenica a Calabasas, in California.

Un portavoce del dipartimento dello sceriffo della contea di Los Angeles non ha immediatamente risposto alla richiesta di commento di PERSONE.

[Dalle persone]

Nella copertura di TMZ , parlano di come Lisa Marie dicesse sempre che Benjamin assomigliava tanto a suo padre, Elvis Presley. Puoi davvero vederlo nella foto di solo loro due – Benjamin ha davvero avuto molta faccia di suo nonno. Le persone condividono storie su quanto vicini anche Benjamin e Lisa Marie. Questo è così straziante. La sua povera famiglia. Pensieri e preghiere per loro.

Membri della Task Force del Coronavirus in attesa della conferenza stampa

Foto per gentile concessione dei social media.

keough (2)
Membri della Task Force del Coronavirus in attesa della conferenza stampa

Commenta su Facebook