Il dottor Oz, che ha definito accettabile il 3% in più di decessi infantili, critica il dottor Fauci

DrOzFauci

Il dottor Mehmet Oz ha annunciato ufficialmente che è in corsa per il seggio al Senato che Pat Tomey lascerà con il suo ritiro. Molti di voi pensano che abbia una possibilità di ottenere il posto, il che mi fa male allo stomaco. Dobbiamo prestare attenzione a quell'imbroglione. La gente pensava che Trump fosse uno scherzo quando si è candidato alla presidenza e stiamo ancora affrontando queste ripercussioni. Anni fa, Oz sosteneva di essere un repubblicano moderato. Apparentemente, ha cambiato la sua melodia perché è uscito dal cancello vomitando retorica duramente giusta, iniziando con l'attaccare il dottor Anthony Fauci. Non solo vuole che Fauci sia rimosso dalla carica di capo dell'Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive, Oz ha accusato Fauci di fuorviare il popolo americano e il Congresso e vuole che sia ritenuto responsabile. Questo è di Oz, che ha sostenuto che il 3% in più di decessi infantili era un compromesso accettabile per riaprire le scuole. Ma sì, urliamo al tizio che ha dedicato la sua vita a salvare le persone dalle malattie infettive.

Mehmet Oz, l'imprenditore medico e conduttore televisivo ora candidato al Senato degli Stati Uniti in Pennsylvania, ha affermato che vorrebbe vedere Anthony Fauci rimosso dalla carica di direttore dell'Istituto nazionale di allergie e malattie infettive, un incarico che ricopre dal 1984.

“Dott. Anthony Fauci ha perso la fede e la fiducia del popolo americano", ha detto Oz al Post. “È ora che un nuovo volto parli al popolo americano, uno di cui si ha più fiducia.

"Credo che Anthony Fauci dovrebbe essere ritenuto responsabile per aver fuorviato, intenzionalmente o meno, il pubblico americano e il Congresso degli Stati Uniti", ha aggiunto Oz.

Oz ha lanciato il suo cappello nella corsa al Senato della Pennsylvania GOP la scorsa settimana, cercando di riempire il posto lasciato vacante dal senatore repubblicano in carica Pat Toomey in pensione. Anche David McCormick, un CEO di hedge fund, sta puntando a una corsa. Scott Parnell, un candidato sostenuto da Trump, ha abbandonato la corsa a novembre.

Fauci è stato oggetto di un crescente fuoco nei circoli conservatori dopo aver detto al Congresso che il National Institutes of Health – la sua organizzazione madre – non aveva finanziato la ricerca sul guadagno di funzione presso l'Istituto di virologia di Wuhan in Cina. Il NIH ha poi corretto Fauci. Molti esperti ritengono che il coronavirus abbia avuto origine nell'istituto.

[Dal New York Post]

Il dottor Fauci non è altro che responsabile. Ci sono moltissime ricerche che documentano la sua responsabilità e i risultati che ha prodotto. L'audacia di Oz nell'affrontare Fauci in questo modo. Capisco perché lo sta facendo, perché Fauci è un pulsante caldo di destra. È come un gioco di carnevale: dai un pugno verbale al dottore credibile, prenditi un voto! Ma il fatto che Oz pensi di averne diritto è ricco. Il Dr. Fauci ha lavorato per proteggerci da HIV/AIDS, SARS, influenza suina, MERS, Ebola e ora COVID-19. Il dottor Oz, nel frattempo, ha passato il suo tempo a spingere i chetoni del lampone per bruciare i grassi e ha dato credito a Ivermectin per combattere il Covid. Quindi sì, gli stessi.

Fauci non è l'unico pulsante che Oz sta premendo. È contro Black Lives Matter e anche le scuole insegnano la teoria della razza critica. Sarà super divertente vedere dove questo "dottore" scende in campo sull'aborto e sui diritti delle altre donne. O come regge il suo giuramento di Ippocrate al secondo emendamento. L'unica – UNICA – cosa buona che sta venendo fuori dalla sua stupida candidatura al senato è che almeno stiamo togliendo lui e il suo misero spettacolo dalla televisione .

242357240_1459340554438555_8771240765197825897_n

Audizione della commissione per la salute, l'istruzione, il lavoro e le pensioni del Senato degli Stati Uniti "Un aggiornamento dei funzionari federali sugli sforzi per combattere il COVID-19"

USHouseSel_B284_354111_004-1024x698

Credito fotografico: Instagram e Avalon.red