Il Daily Mail è così salato sui social media di Netflix per “Diana: In Her Own Words”

Lady Diana Spencer, la futura principessa del Galles

Per anni dopo la morte della principessa Diana, c'era un'industria artigianale nei libri scritti da persone che erano nella sua vita, e c'era anche un mercato per le registrazioni e le vecchie interviste con Diana. Vent'anni dopo la sua morte, quelle interviste e registrazioni venivano ancora suddivise in programmi come Entertainment Tonight. Diana ha effettivamente acconsentito a registrazioni private molte volte nella sua vita, per non parlare delle sue numerose registrazioni non autorizzate. Ma Andrew Morton ha una vasta Diana Tapes, così come varie persone che hanno cercato di lavorare con lei, come autori di discorsi e specialisti di parlare in pubblico. I Diana Tapes di Morton erano quelli usati per Diana: In Her Own Words di Netflix, che Netflix sembrava offrire come complemento a The Crown . Alcuni giorni fa, Netflix ha pubblicato questo su Twitter:

Come puoi sentire, questa è Diana che parla in termini molto intimi di tutta la miseria che Charles e Camilla le hanno fatto passare fin dall'inizio. The Crown è un dramma, interpretato da attori, e la parola ufficiale dal palazzo è che The Crown è un'opera di finzione completa, completa drammatizzazione. È. La vera storia era MOLTO peggiore. Bene, ora il Daily Mail si preoccupa improvvisamente PROFONDAMENTE dei "troll dei social media" e dei commenti negativi e odiosi. È come se non avessero idea di cosa succede nella loro sezione dei commenti?

Netflix è stato accusato di aver trollato la famiglia reale dopo che un post “ sinistro '' sul suo account social ufficiale ha suscitato un'ondata di odio online. Fonti senior del palazzo hanno reagito con rabbia al tweet, che invitava gli spettatori a guardare un documentario sulla Principessa Diana che, secondo loro, avrebbe fornito "risposte" alle critiche del suo dramma di punta The Crown.

Era accompagnato da un video che dipinge la duchessa di Cornovaglia in una luce particolarmente poco edificante, apparendo sottintendendo che stava cercando di rimanere romanticamente coinvolta con il principe Carlo proprio all'inizio del suo matrimonio con Diana. Il post ha attirato una serie di messaggi vili diretti verso la famiglia reale, che sono ancora online nonostante il Daily Mail li abbia avvertiti Netflix più di 24 ore fa. La maggior parte dei commenti non sono stampabili, rivolti non solo a Carlo e Camilla, ma anche alla regina e al principe Filippo.

Un insider reale ha detto: “ Una cosa è realizzare un dramma che nemmeno lo scrittore sostiene sia del tutto reale, ma che Netflix utilizzi i suoi canali social aziendali per creare e pubblicare materiale che è unilaterale nella migliore delle ipotesi sembra un troll aziendale – piuttosto sinistro.

Ora il pari conservatore Lord Forsyth di Drumlean ha accusato il gigante statunitense dello streaming di "aver oltrepassato il limite". Ha detto che solleverà la questione alla Camera dei Lord e direttamente con il Primo Ministro. Ieri ha scritto al watchdog della trasmissione Ofcom lamentandosi dell '"impressione offensiva, falsa, fuorviante e velenosa delle persone nella nostra vita pubblica che non possono reagire". Ha chiesto che Netflix sia regolamentato nel Regno Unito in linea con altre emittenti.

Lord Forsyth ha detto: 'Quello che stanno facendo è assolutamente scioccante. È mendace e non è vero. E poiché ogni giorno passa senza alcuna azione sulla questione, sempre più persone vedono questo programma e sfortunatamente le persone credono che queste cose siano reali. Se Netflix utilizza anche un account aziendale in questo modo [per pubblicizzare deliberatamente programmi negativi sulla famiglia reale], le ragioni per la regolamentazione sono ancora più forti. Loro [Netflix] non possono continuare a dire: "Questo è un dramma, non è colpa nostra". Stanno chiaramente usando un programma che è sensazionalista e mendace per promuovere i loro interessi commerciali. I reali non hanno il diritto di rispondere. Questa è roba dannosa, cattiva e spiacevole.

Ma ci sono serie preoccupazioni – sia dentro che fuori dal palazzo – che lo spettacolo abbia già arrecato danni irrevocabili alla monarchia. E Netflix ha ora utilizzato uno dei suoi account Twitter, NetflixFilm, per promuovere un documentario, Diana: In Her Own Words, basato su nastri audio che ha segretamente realizzato per il biografo Andrew Morton. Il suo tweet affermava: "Il documentario risponde a gran parte di ciò che chiedi". Il post è stato accompagnato da filmati reali accuratamente modificati con una voce fuori campo della defunta principessa, che dipingeva Camilla in una luce negativa.

Netflix ha rifiutato di commentare quando gli è stato chiesto questa settimana se avesse una vendetta contro la famiglia reale o se fosse appropriato per un account aziendale pubblicizzare i suoi programmi in questo modo.

[Dal Daily Mail]

Riuscite anche a immaginare il Daily Mail che "avvisa" Netflix dei commenti anti-monarchia lasciati sui social media di Netflix? E la posta che chiede al dipartimento PR di Netflix se Netflix ha una "vendetta" contro i Windsor ??? LMAO !!!! Questo è fin troppo divertente. Il Daily Mail è uno straccio razzista e misogino che incita attivamente all'odio contro molte persone, e il Mail è stato un ruolo importante nella campagna diffamatoria razzista contro il Duca e la Duchessa di Sussex. Ma ora si stanno posizionando come un esempio di integrità filo-monarchica. È da pazzi.

Per quanto riguarda Lord Forsyth che sbuffa e sbuffa e il maledetto governo coinvolto in tutto questo … voi guardoni inglesi avete bisogno di una dannata costituzione. Il governo britannico non ha nulla a che fare con il coinvolgimento di "Netflix è cattivo con i reali!" Oh, e "Il post è stato accompagnato da filmati reali accuratamente modificati con una voce fuori campo della defunta principessa, che dipingeva Camilla in una luce negativa." DIANA ha dipinto Camilla in una luce negativa, NON NETFLIX. Mio Dio, queste persone.

Il Crown S4

TheCrown_403_Unit_00346

Foto per gentile concessione di The Crown / Netflix e Avalon Red.

SAR IL PRINCIPE E LA PRINCIPESSA DI WALES Partecipano ai funerali della Duchessa di Windsor alla Cappella di San Giorgio, Castello di Windsor CREDITO COMPLESSIVO: UPPA / Photoshot PhotoCE 208401 29.04.1986
Carlo e Diana in Italia
Lady Diana Spencer, la futura principessa del Galles
TheCrown_402_Unit_00718
TheCrown_403_Unit_00346
TheCrown_403_Unit_00541
Il Crown S4
Il Crown S4
TheCrown_409_Unit_01021_RT
20 ° anniversario della morte della principessa Diana
Charles e Diana visitano l'Austria