Il capo critica il barista per aver bevuto durante il suo giorno libero, cambia immediatamente tono quando smettono

Tutti vorremmo credere di avere voce in capitolo sul lavoro. Che noi e i nostri datori di lavoro siamo essenzialmente in una partnership, lavorando insieme per il reciproco vantaggio. Allo stesso modo, vorremmo anche pensare che la vita è giusta e la virtù è premiata. Ma spesso non è così.

Di recente, un imprenditore che pensa di poter camminare sui propri dipendenti ha inviato un messaggio al barista alle 3 del mattino, dicendo che il ragazzo doveva entrare nel loro giorno libero. La mattina. Dopo un paio d'ore. Fortunatamente, il barista si è difeso da solo e ha messo il capo tossico al suo posto.

In qualche modo, gli screenshot del loro scambio sono arrivati ​​su Internet e siamo riusciti a recuperarli.

Certo, è più facile assumere una posizione così forte quando hai una rete di sicurezza, ma lascia che questa conversazione serva a ricordare a tutti i manager abusivi che sei bravo quanto la tua squadra. E se li tratti come spazzatura, è solo questione di tempo prima che le tue azioni si ritornino contro di te.

Crediti immagine: piqsels (non la foto reale)

L'avvocato assicurativo e scrittore legale Jeffrey Johnson ha sottolineato che l'occupazione negli Stati Uniti è "lavoro a volontà" e la conseguenza più drammatica di ciò (con pochissime eccezioni) è che un datore di lavoro può licenziare un dipendente in qualsiasi momento, per qualsiasi motivo.

"Indipendentemente dal tuo solito programma, quando lavori dipende al 100% dal datore di lavoro", ha scritto Johnson. “Il datore di lavoro può richiederti di arrivare presto, di restare fino a tardi o di lavorare su quello che dovrebbe essere il tuo giorno libero. Se non lavori quando il tuo datore di lavoro dice che devi, potresti essere licenziato. Peggio ancora, potresti essere licenziato "per giusta causa".

Un licenziamento per giusta causa significa che il dipendente ha fatto qualcosa di diverso da prestazioni generalmente mediocri o addirittura scarse, che è considerata una buona causa di risoluzione.

"Esempi più drammatici includono furto o aggressione sul lavoro o furto, ma esempi meno drammatici includono l'insubordinazione e la violazione delle istruzioni del tuo manager", ha spiegato Johnson. “Rifiutarsi di lavorare quando il tuo datore di lavoro ti dice (compreso il lavoro nel tuo giorno libero) sarebbe sia insubordinazione che violazione delle istruzioni del datore di lavoro, e quindi potrebbe costituire una buona causa di licenziamento. La ricaduta del tuo rifiuto è che se il tuo datore di lavoro scegliesse di trattarlo come un licenziamento per giusta causa, non avresti diritto all'indennità di disoccupazione. Il licenziamento per giusta causa ti priva della disoccupazione”.

Tuttavia, se hai un contratto di lavoro scritto effettivo che stabilisce i tuoi giorni di riposo, è diverso: un contratto è vincolante sia per il datore di lavoro che per il dipendente ed è opponibile a entrambi. In questo caso, il tuo datore di lavoro non può farti lavorare in un giorno contrattualmente garantito come tuo giorno libero.

Non sappiamo con certezza se ci fosse o meno un contratto del genere in questa situazione ma a giudicare dalla fine della chiacchierata qualcosa mi dice che c'era. In ogni caso, non è così che gestisci il tuo personale.

La gente ha applaudito il barista

Il boss del post critica il barista per aver bevuto durante il suo giorno libero, cambia tono immediatamente quando smettono è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)