I dipendenti si sono licenziati collettivamente dopo che il CEO ha annunciato che lavorare da casa non sarà più un’opzione, anche per i membri solo remoti

La pandemia ci ha insegnato tante cose su noi stessi, sulle altre persone e su come in realtà non sia necessario andare fisicamente al lavoro se si tratta di stare seduti davanti al computer tutto il giorno.

Ha mostrato alle aziende che non hanno bisogno di quegli enormi spazi per uffici e che potrebbero risparmiare un po' di soldi se si ridimensionassero poiché ci sarà sempre un gruppo di persone che preferiscono lavorare da casa e per di più, possono cercare talenti in altri aree della città, del paese o anche all'estero poiché la posizione non ha più importanza.

Tuttavia, ci sono aziende desiderose di far tornare i propri dipendenti negli uffici il prima possibile, a volte anche ignorando che la pandemia sta rallentando da un po' solo per tornare ancora più forti.

Ma i dipendenti si sono abituati a lavorare da casa, senza dover fare il pendolare o sedersi circondati dai colleghi, quindi se sono costretti a tornare in ufficio, se ne vanno. Come hanno fatto questo Redditor e i suoi colleghi quando è stato presentato loro un piano per sbarazzarsi del lavoro a distanza.

Maggiori informazioni: Reddit

Questo CEO ha detto ai suoi dipendenti che dovrebbero andare a lavorare da qualche altra parte se vogliono lavorare da casa e l'hanno fatto

Crediti immagine: Shane Adams (non la foto reale)

The Original Poster (OP) con il nome utente Icerman era solito lavorare come team lead in un'azienda che sviluppava app. Come molte aziende, anche questa ha consentito ai propri dipendenti di lavorare da casa dall'inizio della pandemia quando era chiaro che si trattava di un problema serio.

Ci sono state persone che sono entrate a far parte dell'azienda durante questo periodo e non sono nemmeno state in ufficio perché non ce n'era bisogno ed era più sicuro in quel modo. Alcune persone nel team dell'OP non erano nemmeno nella stessa città e lavoravano da così lontano, erano in fusi orari diversi.

Quando è iniziata la pandemia, l'azienda ha permesso ai propri dipendenti di lavorare da casa e ha assunto persone da luoghi in cui non hanno nemmeno uffici

Crediti immagine: Icerman

I dipendenti non erano preoccupati perché tutti pensavano che questo sarebbe stato il modo in cui il lavoro sarebbe andato avanti in futuro. Ma alla fine dell'estate dello scorso anno, i dirigenti della società hanno deciso che era giunto il momento di fare un piano per tornare in ufficio.

Alle persone che sono state assunte per lavorare in remoto è stato detto che non dovevano preoccuparsi di lavorare dall'ufficio poiché la politica sarebbe stata flessibile, ma alla fine si sono resi conto che non era così e avrebbero dovuto trasferirsi in una città con un ufficio entro un anno.

Ma nel bel mezzo della pandemia, hanno creato un piano per tornare gradualmente nei loro uffici

Crediti immagine: Icerman

La gente non ne era affatto entusiasta. L'amministratore delegato ha detto loro che sarebbe stato vantaggioso per lo spirito dell'azienda. Ma c'erano persone che non volevano trasferirsi con l'intera famiglia quando la soluzione più semplice sarebbe stata lasciarle continuare a lavorare da remoto.

L'amministratore delegato era implacabile e non si preoccupava delle preoccupazioni e dei suggerimenti dei dipendenti. Loro che hanno suggerito alle persone di lasciare l'azienda se gli piace lavorare da casa, tanto che non accadrà lì. Non sapevano che i lavoratori l'avrebbero preso a cuore.

Per coloro che erano scontenti di questa decisione, il CEO ha suggerito di cercare un altro lavoro

Crediti immagine: Icerman

Anche se cambiare lavoro è stressante, i dipendenti di questa azienda hanno preso seriamente in considerazione il suggerimento. Dopo questo annuncio, l'atmosfera in compagnia era davvero triste perché era evidente che le persone se ne stavano andando. Non c'erano persone che chattavano nei canali Slack o partecipavano alle riunioni aziendali, quindi l'intenzione di mantenere lo spirito dell'azienda ha portato a ucciderlo completamente.

Un altro motivo per cui le persone non hanno esitato ad andarsene era che erano sottopagate e se ne sono accorte. Quindi era del tutto chiaro che l'azienda stava facendo ciò che pensava fosse meglio per loro e non per i loro lavoratori.

Al CEO non importava se i loro dipendenti avrebbero dovuto trasferirsi con l'intera famiglia e gli era stata promessa una politica flessibile sul lavoro da casa

Crediti immagine: Icerman

L'OP ha affermato che il loro team inizialmente aveva 8 persone e solo 2 hanno deciso di rimanere e rispettare la nuova politica. Icerman sa che l'azienda è ancora alla ricerca di nuove persone e sta lottando per far andare le cose.

Se sei curioso di sapere cosa è successo all'OP, rivela di aver trovato un lavoro che pagava di più, richiedeva meno tempo e non era così stressante, quindi ha funzionato davvero per il meglio.

Quindi i dipendenti hanno preso sul serio il suggerimento e hanno iniziato a partire uno per uno in posti migliori

Crediti immagine: Icerman

Molte più persone stanno facendo lo stesso, in realtà. Forse l'azienda aveva altri problemi che avrebbero spinto i lavoratori ad andarsene e il lavoro obbligatorio dall'ufficio è stata l'ultima goccia. Tuttavia, le aziende stanno vivendo quella che è stata chiamata The Great Resignation.

Il termine è stato coniato da Anthony Klotz, uno psicologo organizzativo e professore alla Texas A&M University, il quale prevedeva che le persone avrebbero lasciato il lavoro in gran numero se fossero state costrette a tornare in ufficio.

Un sondaggio di Morning Consult ha mostrato che quasi la metà degli intervistati con un lavoro d'ufficio che ora lavora da casa ha affermato che avrebbe preso in considerazione l'idea di dimettersi se i propri datori di lavoro avessero cercato di farli tornare in ufficio prima che si sentissero sicuri di farlo.

Crediti immagine: Icerman

Anche l'OP se n'è andato e si è scoperto che essere costretto a farlo lo ha portato a trovare un lavoro meglio retribuito con meno stress

Crediti immagine: Icerman

Quindi i datori di lavoro dovrebbero riflettere prima di suggerire ai propri dipendenti di dimettersi e prima di cercare di costringerli a tornare, poiché la storia di Icerman potrebbe non essere un evento isolato.

Altri redditor erano felici che l'OP fosse ora in una posizione migliore nella sua carriera e pensavano che i loro colleghi avessero ragione a smettere se sentivano che lavorare da un ufficio non faceva per loro. Qual è la tua opinione sulla storia? Pensi che questo diventerà comune e pensi che le aziende adegueranno il loro lavoro dalle politiche d'ufficio? Fateci sapere nei commenti!

Le persone nei commenti hanno espresso come non riescano a capire perché le aziende lo fanno e hanno pensato che l'azienda meritasse le dimissioni di massa

Il post I dipendenti si sono dimessi collettivamente dopo che il CEO ha annunciato che lavorare da casa non sarà più un'opzione, anche per i membri solo remoti è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)