“I casi si rialzeranno”. Coronavirus, il virologo Alberto Crisanti spiega cosa succederà tra un mese

“Penso che nelle prossime settimane i casi di coronavirus Sars-Cov-2 in Italia torneranno ad aumentare. Per vedere gli effetti di quanto si sta facendo questa settimana per contrastare Covid, ne dovranno passare altri 3 o 4 ”. Così il virologo Andrea Crisanti ha tracciato il quadro della situazione sul coronavirus in Italia.

“Nell'ultimo decreto approvato – ha spiegato all'Adnkronos Salute – ci sono misure di buon senso. Ma ognuno di questi non è mai efficace al 100 percento e quindi non puoi lasciare tutto il contrasto alle maschere o al lavaggio delle mani. Sono misure che funzionano, ma da sole non bastano ”. Una nuova fiammata della pandemia, "un secondo aumento dei casi, era prevedibile", dice l'esperto che dirige il dipartimento di medicina molecolare dell'Università di Padova e il laboratorio di Microbiologia e Virologia dell'ospedale-università di Padova. (Continua a leggere dopo la foto)

Il nastro è stato riavvolto? Siamo di nuovo come marzo-aprile? “No, quello che cambia è che il numero di casi non è lo stesso. Oggi sono 10-20 volte inferiori a quanto avevamo effettivamente in quei mesi. E l'impatto di 4mila casi non può essere paragonato a 30-40mila. Se tornassimo ai numeri di marzo avremmo dati più o meno confrontabili di decessi e ricoveri, l'ordine di grandezza sarebbe più o meno quello. Quindi, facciamo bene a stare attenti sul fronte della terapia intensiva, perché i numeri di questa voce sono in netto aumento ”. (Continua a leggere dopo la foto)

Intanto anche oggi c'è stato un aumento dei casi. Dati preoccupanti, perché nelle ultime 24 ore i positivi sono aumentati di 5.372 (giovedì 8 ottobre erano 4.458). I morti sono 28, mentre ieri sono stati 22. Il bilancio delle vittime di oggi porta il totale a 36.111 dall'inizio dell'emergenza. Da ieri sono stati eseguiti 129.471 tamponi. Sono 387 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, con un aumento di 29 unità. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

La Campania si conferma la regione con il più alto in terapia intensiva, 63. Dopo il Lazio con 57 e la Lombardia con 44. Preoccupano i dati relativi alla regione Lombardia, dove sono quasi mille i nuovi positivi al coronavirus. Ci sono stati 983 casi registrati qui nelle ultime 24 ore. Lo ha annunciato il ministero della Salute nel bollettino di oggi sull'emergenza Covid-19.

"Mi hanno fatto male …". Alberto Matano crolla dal vivo, quelle immagini sono un colpo al cuore

L'articolo "I casi risorgeranno". Coronavirus, il virologo Alberto Crisanti spiega cosa succederà tra un mese arriva da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)