“Ho dolori ovunque …”. Guido Meda positivo al coronavirus: le condizioni del giornalista

Ennesimo personaggio famoso colpito dal coronavirus. Il malore del momento non ha dato tregua nemmeno al giornalista Guido Meda, che ha annunciato sul suo profilo Instagram di aver contratto il Covid-19. Lavora a distanza, racconta infatti da casa sua il GP europeo di motociclismo a Valencia. Ha spiegato di aver preso con forza il nuovo virus, poiché sia ​​lui che sua moglie hanno mostrato sintomi di una certa importanza. Ecco cosa ha detto.

“Ok, ho Covid. Ma non mi ferma. Non mi ha fermato. Quindi, per cominciare, guidati a distanza dagli straordinari colleghi di Sky, siamo riusciti a mettere in piedi questo sistema per commentare da casa. Il miracolo è che ho potuto seguire tutte le indicazioni per telefono e funziona. Questo è stato un brutto momento, con quattro membri della famiglia su cinque positivi; mal di testa, dolori ovunque, tosse, ma soprattutto la preoccupazione per mia moglie che ha avuto un'intera settimana senza rilasciare 38,5 di febbre ". (Continua dopo la foto)

Poi Meda ha aggiunto: “Adesso è demolita. Ora meglio, ma demolito. Sicuramente era importante, con il progredire dei sintomi, che il medico mi prescrivesse prontamente antibiotici, cortisone ed eparina, che hanno funzionato e ora stiamo meglio. Questa è la terapia che i medici di base ora conoscono e prescrivono se possono per evitare o mitigare quel peggioramento che ha mandato in ospedale tante persone, anche sane, maltrattate la scorsa primavera ”. (Continua dopo la foto)

Il reporter di Sky ha continuato dicendo: “Ora, ripeto, sto bene, proprio bene. Stiamo bene! Il virus è venuto dal nulla, ma è arrivato. Il virus richiede attenzione, il virus è oggettivamente pesante. Non si tratta di essere allarmisti o negazionisti. È solo lì. Si tratta di fare tutto il possibile per evitarlo per sé, per gli altri, per le famiglie, per i più fragili. Se, come mia moglie picchiava, picchiava mio padre di 91 anni, forse sarebbe stato diverso. E non so come ”. (Continua dopo la foto)

Visualizza questo post su Instagram

Ok, HO COVID. Ma non mi ferma. Quindi, per cominciare, guidati da remoto dagli straordinari colleghi di Sky, ci siamo assicurati di impostare questo sistema per commentare da casa. Il miracolo è che ho potuto seguire telefonicamente tutte le indicazioni e… funziona! È stato un brutto momento, con quattro membri della famiglia positivi su cinque; mal di testa, dolori ovunque, tosse, ma soprattutto la preoccupazione per mia moglie che ha avuto un'intera settimana senza rilasciare da 38,5 di febbre ed è… demolita. Ora meglio, ma demolito. Era importante, con il progredire dei sintomi, che il medico prescrivesse prontamente antibiotici, cortisone ed eparina, che hanno funzionato e ora stiamo meglio. È la terapia che i medici di base ora conoscono e prescrivono se possono per evitare o mitigare il peggioramento che ha mandato in ospedale tante persone – anche sane – maltrattate la scorsa primavera. Ora, ripeto, sto bene, davvero bene. Stiamo bene! Il virus è arrivato … su come possiamo solo speculare. Il virus richiede attenzione. Il virus è pesante. Non si tratta di essere allarmisti o negazionisti. È solo lì. Si tratta di fare tutto il possibile per evitarlo per sé, per gli altri, per le famiglie, per i più fragili. Se, come mia moglie picchiava, picchiava mio padre di 91 anni, forse sarebbe stato diverso. E non so come. Arrivederci. Da qui! Un abbraccio e grazie a tutti. Guido # covid_19 #covid #motogp

Un post condiviso da guidomeda (@guidomeda) su:

Il suo post terminava così: “Ci vediamo più tardi. Da qui! Un abbraccio e grazie a tutti. Guido ". Molti hanno lasciato commenti, ecco i principali:" Un grande in bocca al lupo Guido, un abbraccio "," Fatti coraggio e segui i consigli dei medici "," Forza Guido a te ea tutta la famiglia "," Noi ti amo, sei la voce della nostra passione. Guarisci presto".

Carlo Conti ricoverato per coronavirus: il messaggio dall'ospedale

L'articolo "Ho dolori ovunque …". Guido Meda positivo al coronavirus: la condizione del giornalista arriva da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)