“Ho adottato una microprecisione” perfetta “e sono stata al suo fianco mentre moriva 8 giorni dopo”

Julie e David hanno un totale di 11 bambini, 3 nostrani e 8 adottati. Uno di loro, Cane, è stato in questo mondo per un brevissimo momento. Il ragazzo era un microprimine (qualcuno che è nato con un peso inferiore a 1 libbra, 12 once (800 grammi) o prima di 26 settimane di gestazione), e anche se la famiglia ha fatto tutto il possibile per tenerlo in vita, è morto solo 8 giorni dopo che è nato. Tuttavia, rimarrà per sempre con la famiglia.

"La nostra fede e la capacità di non arrenderci [ci hanno tenuti insieme in questi giorni difficili]", ha detto Julie a Bored Panda. "Ho sostenuto fino alla fine."

Julie ha detto che Cane ha ricordato a tutti quanto sia veramente importante la famiglia e che il nostro soggiorno sulla Terra non è mai stato promesso. Pur affrontando la perdita, ha accettato di condividere la sua storia e ha dato il permesso di ripubblicare il suo saggio.

Maggiori informazioni: lovemycrazybigfamily.com | Facebook | Instagram

Mentre si occupava della perdita di suo figlio, Julie ha condiviso il suo saggio emotivo

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Il nostro viaggio di adozione non è stato altro che un ottovolante. Abbiamo tre bambini più grandi (biologici) nostrani e tutti i nostri sei "piccoli" sono adottati.

Dopo le nostre prime quattro adozioni, abbiamo avuto di nuovo una partita fallita. Ma poi c'è stata una luce quando ci siamo abbinati con il nostro figlio più bello, che era un micro-nemico. È nato a 25 settimane e abbiamo adottato non appena è stato dimesso dall'ospedale a sei mesi. Quindi ci siamo rapidamente abbinati di nuovo con una mamma che non era prevista fino ad agosto. Il nostro viaggio ha avuto molti colpi di scena.

Stavamo lavorando per entrare in una nuova routine con il nostro micro-preemie mentre attendevamo con ansia l'arrivo del nostro secondo bambino, Cane.

Poco più di due settimane fa, ero in piedi nella linea di uscita dell'ufficio di neurologia per tre dei nostri piccoli quando ho pensato di controllare i miei messaggi. Ho iniziato a scorrere e mi sono ritrovato a leggere un messaggio che mi ha spezzato il cuore. La mamma con cui ci eravamo messi insieme per l'adozione, anche se non prevista per 16 settimane, era in crisi e viviamo chiaramente in tutti gli Stati Uniti.

Come diceva un messaggio, "la sua acqua si è rotta"

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Stare lì con il nostro bambino di 8 mesi che è il nostro micro-premaman, non riuscivo a smettere di piangere pensando alla mamma e al bambino, pregando che tutto andasse bene. Dato che le prossime ore erano solo una confusione, una cosa che non lo era: la necessità di andare dalla mamma per amarla e sostenerla, qualunque cosa dovesse succedere poiché lo staff medico stava facendo tutto il possibile per impedirle di consegnare un Bambino prematuro.

Ho programmato il viaggio attraverso il paese per assicurarmi di avere tempo da trascorrere con la mamma, per ascoltare, pregare, amare e supportarla

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Chiunque sia stato in ospedale sa che il soggiorno non è mai divertente. Ci dissero tutti che sarebbe stata lì per un po '. Avendo tutto gestito sul fronte di casa, ho programmato il viaggio del fine settimana, che con mia sorpresa è diventato molto più lungo. Sono arrivato per scoprire che la mamma ha iniziato a contrarsi e il bambino è stato presto in viaggio … 16 settimane prima, rendendolo un altro micro-nemico. Tutto quello che volevo era che tutti stessero bene. Le mie preghiere divennero ripetitive poiché mi sentivo così impotente. Seduto nell'area di attesa, ho studiato tutto sulle consegne premature che potevo. Ho avuto difficoltà a leggere alcune cose, anche se c'erano delle storie fantastiche. Inoltre, abbiamo una storia fantastica con il nostro micro-preemie. Continuavo a pregare ancora e ancora che mamma e bambino andassero bene e se arrivasse una tempesta, ce la faremmo tutti.

Non sapevo, la tempesta che trasportava un prezioso bambino, che presto si sarebbe unito alla nostra famiglia, era proprio nella coda di un uragano

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Ero diventato rapidamente la sua ancora, provando tutto per trovare un modo per tirarlo fuori. Mai nei miei sogni più sfrenati ho pensato che nulla di tutto ciò sarebbe accaduto. Sono un pianificatore. Tuttavia, il nostro programma ha sempre qualcosa, dalla terapia, agli appuntamenti, alla scuola, alle uscite. Sono volato a malincuore a casa di domenica, salutato da una pacca di piedi e da un vortice di emozioni.

Il mio cuore provava per la mamma che ho imparato ad amare, e nostro figlio, che giaceva in un isolette senza nessuno tranne il personale medico

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

L'uragano stava solo diventando più forte. Nel frattempo, tutto ciò che potevo pensare era un fallimento. Non ero lì per proteggerlo. Non ero lì a cacciare il suo isolette per fargli sapere che aveva una famiglia in attesa … questa grande famiglia pazza che lo adora.

Meno di otto ore dopo essere tornato a casa, ho ricevuto una chiamata che non desidero ricevere da nessuno.

Molti medici hanno espresso le loro preoccupazioni sulla prognosi generale o sulla possibilità che non riesca a superare la notte. Più parlava il medico, più pregavo in silenzio mentre cercavo di ascoltare gli ennesimi termini medici. La conversazione si è conclusa su cosa dovrebbe e non dovrebbe essere fatto.

Nel frattempo, sapevo che dovevo tornare alla terapia intensiva

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Tuttavia, ero sopraffatto da un'esigenza ardente: dovevamo viaggiare in famiglia. All'epoca non ero sicuro del perché, ma sapevo che doveva succedere. Presto mi sarei reso conto che la decisione per tutti noi di andare è stata una delle migliori decisioni che ho preso.

Seduti con mio marito, David, abbiamo trovato il modo migliore per viaggiare con tutti i piccoli, alcuni dei nostri kiddos più anziani, e lavorare intorno al lavoro, alle terapie quotidiane e agli appuntamenti che sono stati sul calendario per mesi.

Il viaggio era pronto, ma ogni giorno arrivava, così facevano anche le chiamate quotidiane dei dottori e la triste realtà di non riuscire a superare l'ora successiva.

Arrivò un punto in cui non volevo rispondere al telefono. Ho insistentemente pregato e chiesto "guerrieri di preghiera" per coprire il nostro bambino. Ho pubblicato quotidianamente sui social media chiedendo aiuto in preghiera per le esigenze specifiche mentre i medici davano i loro aggiornamenti. Sembrava che ci fosse sempre un momento nel giorno in cui ci veniva detto che non poteva fare l'ora successiva. Questo ha spinto mio marito a contattare la famiglia che viveva vicino all'ospedale, chiedendo loro di andare per favore e stare con il nostro ometto. Non volevamo che fosse solo se le cose andassero davvero in una spirale discendente.

Non posso ringraziarli abbastanza per aver lasciato tutto in un attimo e aver ricevuto l'ospedale fino a quando non siamo riusciti a arrivarci

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Nel frattempo, ho cambiato i nostri piani già programmati per partire prima, cancellato tutto sul calendario, caricato la nostra auto e partendo per il nostro bambino, che era senza sua mamma e la sua famiglia. Quando siamo finalmente arrivati, ho sistemato tutti i bambini in hotel con la nostra figlia maggiore, permettendomi di arrivare in terapia intensiva nelle prime ore del mattino. Sono stato accolto dalla sua infermiera, una terapista respiratoria. Tutto quello che ho visto è stato il bellissimo bambino più incredibile che lottava per vivere. A questo punto, non assomigliava al ragazzino che avevo lasciato quella domenica precedente. Erano passati solo tre giorni ed era anemico e non si muoveva. Era così piccolo con così tanti tubi e fili che ingombravano il suo corpicino.

Volevo solo scambiare posti. Volevo che sconfiggesse l'infezione da E. coli che stava devastando il suo sistema

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

C'è stata una parte del nostro soggiorno quando abbiamo visto progressi, miracoli, anche se sono stati rapidamente seguiti dalla stessa domanda di diversi professionisti medici: "Quali sono i tuoi desideri e quanto aggressivo vuoi il trattamento?"

Mi sentivo un disco rotto, ma mi sentivo anche una voce silenziosa. Ho inseguito la NICU per telefono quando non ero fisicamente lì, chiedendo risultati, chiamando aggiornamenti, chiamando solo perché e cercando di tenere tutto insieme nella nostra casa di fortuna di una stanza d'albergo. Man mano che i minuti si trasformavano in ore e poi in giorni, siamo stati davvero in grado di assistere a numerosi miracoli, cose per le quali abbiamo specificamente pregato e richiesto agli altri.

Il nostro piccolo verrebbe su uno, ma farebbe tre passi indietro sugli altri. Mentre ero al suo fianco con l'isoletta, leggevo i commenti lasciati da altri sugli aggiornamenti quotidiani che stavo postando mentre leggevo le Scritture dalla Bibbia. Stava ascoltando e Dio era proprio lì con lui. Tuttavia, abbiamo rapidamente scoperto che anche se una o due cose avrebbero avuto successo, un'altra o due cose non avrebbero funzionato. Alla fine, tutto è arrivato alla conclusione quando abbiamo avuto un altro discorso a cuore con un altro medico. Ho fatto domande in cui non ero nemmeno sicuro di sapere da dove venissero. Accettammo tutti un elettroencefalogramma (ELETTROENCEFALOGRAMMA) per determinare se il nostro bambino era ancora il bambino che aveva visto diversi giorni prima.

La sua testa era così piccola, non ero nemmeno sicuro che sarebbero stati in grado di adattarsi a tutti i cavi EEG

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Ha ricevuto la sua corona, come la chiamiamo. Ho dovuto scusarmi mentre il tecnico ha finito di posizionare tutti i cavi, perché c'era una parte di me che non voleva sapere nulla. Sono tornato circa un'ora alla prova, vedendo lo schermo, le linee che attraversavano … Ho solo pianto. Ho pianto in modo incontrollabile. La nostra famiglia ha avuto la sua parte di ELETTROENCEFALOGRAMMA e ho visto molti risultati. Non sono un dottore, nemmeno vicino, ma sapevo anche con il piccolo singhiozzo qua e là che le linee a cui stavo assistendo non erano a suo favore. Sapevo nel mio cuore che il nostro prezioso bambino non aveva alcuna attività cerebrale e non passò molto tempo prima che i professionisti medici confermassero la mia peggior paura.

Quando il dottore mi parlava e mi dava i risultati, una parte di me si sentiva sparita.

So che c'è una ragione per tutto, ma perché portare preziosa piccola Cane nel mondo solo per portarlo fuori otto giorni dopo? Ero triste, pazzo e, soprattutto, mi sentivo come se stessi deludendo la sua prima mamma – un sentimento che non desidero su nessuno! Ho chiesto che tutti i fili e i tubi che potevano essere rimossi da lui fossero spariti in modo da poterlo tenere vicino al mio cuore.

Per diverse ore sono stato in grado di amarlo di più, dormire con lui e avere solo quei momenti, quei momenti da custodire

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Mentre si avvicinava la prima luce del mattino, lasciai l'ospedale per prendere il resto della famiglia dall'hotel, non sapendo davvero come avremmo passato il giorno in cui il nostro bambino avrebbe ricevuto le sue ali d'angelo. Sapevo che, come famiglia, potevamo fare qualsiasi cosa. Sebbene possa essere difficile, lo supereremmo insieme. Al nostro bambino è stato dato così tanto amore senza essere in un isolette o gravato da tubi e fili. È stato trattenuto, rannicchiato e letto da una grande famiglia pazza che ha trovato luce e amore da lui. Non mentirò, ho messo in dubbio la nostra decisione molte volte e sono stato rassicurato sul fatto che il nostro bambino fosse così malato che se fosse rimasto in utero un'altra settimana o anche qualche giorno in più, sarebbe nato morto.

All'inizio della sera, avevo sperato che provasse così tanto amore

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Anche se non lo sapeva, aveva dato così tanto amore alla nostra famiglia. Otto giorni non sono mai abbastanza da avere con nessuno rispetto a una vita, ma so che apprezzeremo ogni momento che ci è stato dato. Mentre la sua morte è arrivata e il dottore ha dato la dichiarazione ufficiale, il nostro ometto ha le sue impronte minuscole impresse per sempre sul mio cuore. Mi è stato chiesto la settimana scorsa come avrei potuto amare qualcuno così tanto che non ho partorito troppo e la mia risposta è stata, come hai potuto? Aveva bisogno di noi e noi avevamo bisogno di lui, e questa è la definizione di famiglia.

La nostra famiglia è veramente grata e benedetta da tutto l'amore, dalle preghiere, dai pensieri e dall'esistenza del sostegno durante questo periodo

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Sono ancora sbalordito da tutto e continuo a leggere i commenti e i post perché aiuta nel nostro viaggio. La nostra preziosa canna si è fatta strada nel mondo per otto giorni preziosi e ha portato luce, non solo alla nostra vita ma a molti altri. Dio aveva il suo piano. Anche se ancora non capisco, spero che un giorno lo farò. Ho fede che la nostra storia non è finita.

Fino a quando ci incontreremo di nuovo, piccolo.

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

Crediti immagine: La nostra grande famiglia pazza: il mix quotidiano di vita, amore, risate e un po 'di caos

La storia di Julie ha commosso molte persone

(Fonte: Bored Panda)