Guy mostra la dura lettera di rifiuto che questa prestigiosa scuola d’arte gli ha inviato, scopre che altri candidati hanno ricevuto la stessa identica

Ogni giovane aspirante artista sa che entrare in una buona scuola d'arte è una pietra miliare della loro futura carriera. Ma sanno anche che è più facile a dirsi che a farsi. In effetti, anche le persone più talentuose non sono immuni da una lettera di rifiuto, o meglio da qualcosa che sembra uno schiaffo in faccia. Purtroppo, molti grandi talenti sono costretti a dire addio ai loro sogni e intraprendere nuovi percorsi di carriera per i quali sono tutt'altro che entusiasti.

Ma un artista fantasy con sede a Berlino di nome Jonas Jödicke non era uno di loro. Potresti aver sentito parlare di Jonas dal nostro precedente articolo sulle sue opere d'arte "Yin And Yang" che gli hanno permesso di guadagnarsi da vivere come artista all'età di 22 anni.

Si scopre che il suo viaggio artistico non è stato così agevole come potrebbe sembrare. Dopo aver ricevuto una dura lettera di rifiuto dall'Università delle Arti di Berlino, non si è arreso e ha finito per lavorare con grandi aziende internazionali.

Così Jonas ha filmato questo video virale di TikTok in cui non solo ha mostrato il suo impressionante portfolio che apparentemente non era sufficiente per fargli ottenere un posto, ma ha anche chiamato l'istituzione per qualcosa di più sinistro. Quindi care scuole d'arte, prendete appunti, perché questo messaggio di Jonas è per voi.

Maggiori informazioni: Instagram | Facebook | Tic toc

L'artista 27enne Jonas ha condiviso un video virale su TikTok di come è stato rifiutato da una prestigiosa scuola d'arte di Berlino

Jonas ha creato e immaginato mondi fantastici da quando riesce a ricordare. Nel 2010 ha iniziato a caricare alcune delle sue opere su Internet e quello che era iniziato come un hobby è ora diventato la sua professione. L'arte di Jonas viene venduta su molti prodotti e piattaforme diversi in tutto il mondo. I suoi dipinti sono noti per la loro rappresentazione di animali maestosi e scenari magici, mescolati con colori audaci e temi spirituali, in particolare l'interazione di Yin e Yang. Ne abbiamo parlato in un precedente articolo che potete trovare proprio qui .

L'artista digitale berlinese Jonas Jödicke, 27 anni, ha condiviso un video su TikTok in cui spiegava come dopo aver inviato quello che sembra essere un portfolio impressionante, è stato comunque rifiutato per un posto alla Berlin University of Arts. In un video, non solo ha condiviso la sua frustrazione, ma ha anche mostrato che gli altri candidati respinti, persino sua sorella, hanno ricevuto una lettera generica identica. Il video è diventato virale, accumulando più di 470.000 visualizzazioni, colpendo un debole per molti aspiranti artisti là fuori.

Ma a differenza di molti altri che si sono arresi e hanno scelto un percorso lavorativo diverso, l'autore del video ha inseguito il suo sogno e ha finito per lavorare con una lista di clienti impressionante, come Adobe, Winsor&Newton e Ravensburger. "Non ero così sorpreso di essere stato rifiutato, in realtà", ha detto Jonas Jödicke a Bored Panda in un'intervista e ha aggiunto: "So che le scuole d'arte hanno i loro criteri e il mio portfolio potrebbe non essere la soluzione migliore per 'belle arti .'”

Per entrare, Jonas ha dovuto presentare un portfolio, quindi ha selezionato alcune delle sue opere di cui si sentiva sicuro

Crediti immagine: jojoesart

Crediti immagine: jojoesart

Crediti immagine: jojoesart

Crediti immagine: jojoesart

“Quello di cui sono rimasto davvero deluso, però, è stato il fatto che la scuola invii la stessa lettera copia-incolla a tutti i candidati che rifiutano, indicando le stesse ragioni specifiche: primo, che non hanno abbastanza talento e secondo, che seguono cliché che non capiscono”, ha detto Jonas. “Molti studenti penseranno che questa lettera sia pensata proprio per loro e rinunciano all'art. Sono contento di non averlo fatto e di aver inseguito comunque il mio sogno”, ci ha detto.

Jonas era fiducioso e non si aspettava di ricevere questo tipo di lettera di rifiuto

Crediti immagine: jojoesart

Parlando dell'identica lettera di rifiuto che l'università ha inviato a più candidati, Jonas ha detto: “Capisco perfettamente che non possono scrivere una lettera individuale a tutti poiché ricevono centinaia di domande. Ma mi aspetto che non indichino ragioni così specifiche e dure per il rifiuto quando la lettera è una risposta standard generica. Non potevano indicare alcuna motivazione o dire qualcosa del tipo: 'il tuo portfolio non sembrava adatto alla nostra scuola.'"

L'artista crede che dire a qualcuno che non ha abbastanza talento sia anche privo di senso, nel senso che "talento" è un concetto molto soggettivo. “Fortunatamente stavo già lavorando per alcune aziende al momento del mio rifiuto e ho già avuto un certo successo con il mio lavoro. Quando ho scoperto che la scuola invia lettere di rifiuto generiche, sapevo anche che non dovevo prendere a cuore le loro parole. So che molte persone che si iscrivono alle scuole d'arte non hanno quel tipo di sostegno. Dozzine di persone mi hanno detto di aver rinunciato all'arte dopo essere state respinte, il che è molto triste".

Ben presto si scoprì che Jonas era tutt'altro che l'unico richiedente a ricevere questa esatta lettera di rifiuto

Secondo Jonas, viviamo in un'era completamente diversa rispetto a 100 anni fa. “Grazie a Internet, abbiamo condizioni di parità per tutti. Il mondo non è più centralizzato come una volta, quindi l'opinione delle "autorità consolidate" come le scuole d'arte non conta più così tanto".

Inoltre, Jonas crede che chiunque possa trovare una nicchia e un pubblico che lavori per loro. “Ho visto tanti artisti avere successo senza l'aiuto delle scuole d'arte. Abbiamo anche accesso illimitato a corsi, tutorial e ottimi insegnanti online che danno accesso alle conoscenze di cui hai bisogno come artista per comprendere i fondamenti dell'arte". Jonas esorta gli aspiranti artisti a "non lasciare che nessuno ti trasformi in qualcuno che non sei destinato a essere e a trovare il tuo senso estetico".

Ma Jonas non si è ancora arreso e ha continuato a perseguire la sua carriera nell'arte che lo ha portato a lavorare per alcune grandi aziende

Crediti immagine: jojoesart

Crediti immagine: jojoesart

Dopo che il video TikTok di Jonas è diventato virale, Jonas ha ricevuto supporto e critiche. "Sono sempre aperto alla discussione e alla critica, ma il tipo di commenti che alcune persone hanno lasciato indicano un problema più grande che ho osservato nella comunità artistica per molto tempo: il gatekeeping". Ha spiegato: “Secondo l'Urban Dictionary, il gatekeeping è 'quando qualcuno si assume la responsabilità di decidere chi ha o non ha accesso o diritti a una comunità o identità.' Un'altra definizione afferma: 'Quando qualcuno usa un hobby o un interesse come mezzo per elevarsi al di sopra degli altri per darsi un senso di essere superiore (…)'”

Jonas ha proseguito: “Vedo che questo problema si manifesta principalmente come uno scisma tra l'establishment artistico (gallerie, università, storici, artisti studiati, ecc.) e più comunità di arte contemporanea emerse con Internet. Per anni ho visto un gruppo accusare l'altro di "non essere veri artisti". Tutti abbiamo sentito frasi come: 'Fantasy/furry/comic/manga is no real art!', 'Drawing wolves is kitsch!', 'Abstract paintings are cliché!', 'Hanno fissato una banana al muro e la chiamano arte ?', 'Il tuo lavoro è troppo bello per essere in una galleria!', 'La vera arte deve essere scioccante e politica!'… e così via.”

Quindi care scuole d'arte, questo è il messaggio che Jonas ha per voi

Jonas ha detto di essere molto aperto a "discutere le sfumature tra 'illustrazione' e 'belle arti' o a distinguere tra lavoro decorativo e provocatorio, ma non tollero che nessun individuo o gruppo possa definire cosa è e non è ' art.'” Secondo lui, “la diversità è ciò che rende la vita interessante, e non dovrebbe essere diverso con l'art. Potrei apprezzare un genere o un argomento più dell'altro, ma ciò non significa che posso escludere, diffamare o cancellare. Dopotutto, la bellezza è sempre stata negli occhi di chi guarda”.

Jonas ha concluso che "sia che tu disegni pellicce, dipingi draghi, fai punto croce, balli, canti, scrivi poesie, crei pezzi astratti o rompi uova su una tela, grazie per aver navigato con me su questo vasto oceano chiamato arte".

Ed ecco il video completo che Jonas ha condiviso sul suo TikTok, che è diventato virale, toccando un debole per molti artisti là fuori

@jojoesart Bene, non vengo dall'Austria e ho iniziato una guerra per frustrazione :sweat_smile: #artschool #artuniversity #myportfolio #artportfolio Chopin Nocturne No. 2 Piano Mono – design del suono moshimo

Crediti immagine: jojoesart .

La prestigiosa istituzione da cui Jonas è stato respinto è conosciuta come Berlin University of the Arts in Germania, che ha iniziato la sua attività accademica nel 1696. Secondo il loro sito web, l'elevata concorrenza presso l'Università delle Arti di Berlino consente di accettare solo 1 candidato su 5. Per coloro che hanno la fortuna di essere accettati, i corsi di laurea costano meno di 1.000 USD all'anno e un anno di studi magistrali li riporterà a 1.000 USD.

Le persone sono intervenute e hanno condiviso i loro pensieri sulla storia di Jonas

Il post Guy mostra la dura lettera di rifiuto che questa prestigiosa scuola d'arte gli ha inviato, risulta che altri candidati hanno ricevuto lo stesso identico per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)