Gli avvocati del principe Harry sono oggi in tribunale per la revisione giudiziaria per la sicurezza della sua polizia

Il mese scorso, giorni dopo che il principe Andréj aveva perso il suo SAR e il suo patrocinio, i media britannici si sono preparati ad attaccare in massa il principe Harry. La storia è stata chiaramente diffusa dal palazzo con lo scopo di distrarre dalla catastrofe di Andrea. La storia? Il principe Harry "richiede" protezione di alto livello da parte della polizia, anche se ha "abbandonato" per sempre i reali e tutto il popolo britannico, e si aspetta che i contribuenti britannici paghino per questo! Harry era completamente preparato per l'attacco e ha rilasciato una dichiarazione molto rapidamente tramite il suo portavoce . La versione di Harry: sì, voleva un livello più alto di protezione della polizia quando ha visitato il Regno Unito, MA voleva essere in grado di rimborsare la polizia di tasca sua per la maggiore sicurezza. La sua dichiarazione ha sottolineato le minacce uniche che Harry e la sua famiglia devono ancora affrontare e la necessità di una maggiore sicurezza se e quando visitano. Harry vuole una protezione migliore e vuole pagarsela da solo. Nella sua dichiarazione, ha anche affermato che stava cercando un riesame giudiziario presso l'Alta Corte al riguardo. Ecco dove siamo oggi – Gli avvocati di Harry sono in tribunale per la revisione giudiziaria:

Il principe Harry dovrà affrontare oggi l'Alta Corte per la decisione del governo di portare via le sue guardie del corpo della polizia durante la sua visita nel Regno Unito. Il Duca di Sussex ha citato in giudizio il Ministero dell'Interno perché si è rifiutato di spendere i soldi dei contribuenti per le guardie del corpo.

Harry, 37 anni, che ha lasciato il dovere reale e i privilegi che derivano dal lavoro per vivere in California con Meghan Markle due anni fa, dice di sentirsi "non sicuro" nel Regno Unito. Vuole finanziare le sue guardie del corpo armate della Met Police, ma il Ministero dell'Interno ha rifiutato e gli addetti ai lavori affermano che la polizia non è "armi a noleggio".

Harry sostiene anche che la sua squadra di protezione privata negli Stati Uniti non ha un'adeguata giurisdizione all'estero o l'accesso alle informazioni dell'intelligence britannica necessarie per mantenere la sua famiglia al sicuro. Il caso del Duca sarà ascoltato dal giudice Swift all'Alta Corte di Londra questa mattina, ma Harry non sarà presente di persona. Si ritiene che sia la prima volta che un membro della famiglia reale ha citato in giudizio il governo di Sua Maestà. Ma mancano solo sei settimane prima che Harry voglia tornare in Gran Bretagna per un servizio di ringraziamento per il principe Filippo all'Abbazia di Westminster con la regina. Vuole anche tornare per il Queen's Platinum Jubilee a giugno.

[Dal sole]

Storia vera per Salt Islanders: sapevi che il principe Andréj riceve ancora la protezione reale completa? È vero. I contribuenti britannici hanno pagato per decenni la sicurezza completa e di alto livello di Andrew, mentre volava in giro, soggiornando nella casa di Jeffrey Epstein a New York o nell'isola privata di Epstein. Gli RPO di Andrew erano probabilmente con lui quando portò Virginia Giuffre, allora una ragazza di 17 anni vittima di tratta, al nightclub Tramp. Andrew ha ancora la piena protezione reale oggi, mentre vaga per la sua villa con 31 camere da letto, Royal Lodge.

Ad ogni modo, spero che Harry sia vittorioso, ma chissà nemmeno a questo punto. E chissà come i media britannici lo inquadreranno, vinceranno o perderanno.

Foto per gentile concessione di Avalon Red.