FKA Twigs spiega come Shia LaBeouf l’ha curata, poi ha iniziato a terrorizzarla

Le celebrità lasciano lo spettacolo Burberry London Fashion Week 2019!

FKA Twigs ha citato in giudizio Shia LaBeouf per batteria sessuale, aggressione e angoscia emotiva circa sei settimane fa, a metà dicembre. Twigs ha frequentato Shia per circa un anno e lei sta ancora affrontando il trauma di quella relazione. Tendo a credere che la sua causa riguardasse principalmente il costringere Shia ad affrontare chi è e forse costringerlo a chiedere aiuto. Finora, tutto ciò che abbiamo sentito è che sta cercando un posto che lo possa aiutare, come una riabilitazione per molestatori, solo che non ne è uscito davvero nulla. Quindi la causa va avanti e Twigs continua a raccontare la sua storia. Ha parlato con Louis Theroux per la sua serie, Grounded. La BBC ha interrotto la discussione e qui ci sono alcuni punti salienti:

Il periodo della luna di miele prima dell'inizio dell'abuso: “[C'è] un intenso periodo di luna di miele all'inizio, che è un segno di quanto le cose possano essere brillanti. Stabilisce il punto di riferimento per se ti comporti bene. E se soddisfi tutti i requisiti e rispetti le regole e tutte queste cose dell'autore dell'abuso, può … essere fantastico ".

Dopo il periodo della luna di miele, Shia iniziò a esercitare il controllo su di lei: "La cura, il superamento dei tuoi confini emotivi e spirituali". Dice che Shia diventerebbe geloso se parlasse con qualcun altro: "Essere gentile con un cameriere, o essere educato con qualcuno, potrebbe essere visto come me che flirto o volevo impegnarmi in una sorta di relazione con qualcun altro, quando sono letteralmente solo ordinare la pasta … mi è stato detto che sapevo com'era e se lo avessi amato, non avrei guardato gli uomini negli occhi. Questa è stata la mia realtà per ben quattro mesi. "

Shia ha contato il numero di baci che gli ha dato: “Avevo una quota che dovevo rispettare, sarebbe cambiata. Erano come tocchi, sguardi o baci … Il suo precedente partner apparentemente incontrava molto bene questo numero, quindi ero inadeguato rispetto a un suo precedente partner. E dovevo ottenere i tocchi ei baci corretti. Ma non ho mai … saputo quale fosse esattamente il numero. " Se non avesse raggiunto la quota, "avrebbe iniziato una discussione con me, mi avrebbe rimproverato per ore, mi avrebbe fatto sentire la persona peggiore di sempre". L'ha così convinta che era una ragazza terribile che avrebbe chiamato gli ex partner per chiederle se fosse orribile.

L'avrebbe svegliata nel cuore della notte: “… per accusarmi di ogni genere di cose. Mi ha accusato di fissare il soffitto e di pensare a come lasciarlo … Mi ha accusato di non voler stare con lui. Mi ha accusato di voler stare con qualcun altro. Sarebbe sempre … tra le quattro e le sette del mattino. " Dice che durante tutto il periodo di isolamento è stata, “cercando di non svegliarsi tra le tre e le sette del mattino in un attacco di panico. Ora sono lì, solo, ma per molto tempo qualsiasi cosa che mi abbia svegliato di notte, anche se fosse solo il mio cane o un rumore esterno o avesse bisogno di andare in bagno, avrebbe scatenato un intenso attacco di panico, perché io è stato lasciato con PTSD. " Ribadisce di voler parlare di questo perché, "Non credo che si parli veramente, come società, della guarigione della partenza e di quanto lavoro deve essere fatto per riprendersi e tornare alla persona che eri prima".

Perché non se n'è andata: "Quella, 'Perché non te ne sei andata?' la conversazione è qualcosa che voglio davvero affrontare ", dice twigs. “Le persone spesso chiedono alla vittima o al sopravvissuto: 'Perché non te ne sei andato?' invece di chiedere all'aggressore: "Perché stai tenendo in ostaggio qualcuno con un comportamento violento?" È una domanda giusta da farmi, ma mi mette molto. Mette molto sulle vittime e sui sopravvissuti ". Dice che andarsene “mi è sembrato davvero impossibile. Mi sentivo così controllato e mi sentivo così confuso e mi sentivo così giù, sotto me stesso, che la paura di andarmene e sapere che avevo tutto questo lavoro da fare per tornare a sentirmi bene, era completamente travolgente ".

Crescere birazziale nel Regno Unito: “Ricordo che tutti i bambini dovevano tenersi per mano, come due a due, e [una ragazza] non mi teneva la mano nel caso in cui il colore venisse via. Probabilmente avevo circa quattro anni e non mi ero mai reso conto di essere di un colore diverso. Era la prima volta in assoluto, mai realizzato. "

Affrontare il razzismo quando usciva con Robert Pattinson. "Penso che abbiano considerato che avrebbe dovuto assolutamente stare con qualcuno bianco e biondo." Dice che le persone sui social media la paragonerebbero alle scimmie, il che ha profondamente ferito la sua fiducia per molto tempo. "Ma solo perché tutti lo sappiano, ora amo il mio aspetto e sono molto fiducioso."

[Dalla BBC]

Ricordo che l'era di Pattinson e i suoi fan – e i fan di Kristen Stewart – erano indicibilmente razzisti nei confronti di Twigs. Ricordo anche che Rob non ne ha mai parlato molto in difesa di Twigs e anche questo mi ha fatto incazzare. Mi chiedo se l'abbia fatta arrabbiare. Per quanto riguarda i suoi dettagli sugli abusi subiti da sciiti … Gesù. Ho trovato le sue descrizioni di come il gaslighting e il grooming sono iniziati davvero sorprendenti – immagino che molte ragazze e donne si riferiranno a questo e inizieranno a mettere in discussione ciò che hanno sopportato, l'abuso emotivo e psicologico che hanno subito per mano di intimi partner. Shia è così disgustoso, mio ​​Dio.

Shia LaBeouf fuori per la sua corsa mattutina mentre l'ex fidanzata FKA Twigs lo fa causa per violenza sessuale

FKA Twigs partecipa agli NME Awards 2020 alla O2 Academy Brixton, Londra

Foto per gentile concessione di Backgrid, WENN.

Le celebrità lasciano lo spettacolo Burberry London Fashion Week 2019!
Shia LaBeouf fuori per la sua corsa mattutina mentre l'ex fidanzata FKA Twigs lo fa causa per violenza sessuale
FKA Twigs partecipa agli NME Awards 2020 alla O2 Academy Brixton, Londra
FKA Twigs partecipa agli NME Awards 2020 alla O2 Academy Brixton, Londra
Quarantesimo Brit Awards alla O2 Arena, Londra, Regno Unito