“È tutto finito, perché l’ho fatto io”. Guendalina Tavassi ei video bollenti finiti in rete, ora è lei a spargere il sacco

Guendalina Tavassi torna a parlare dei video hard che le sono stati rubati dal suo iCloud. Lei stessa ha dato la notizia usando il suo profilo Instagram. L'ex gieffina ha affermato che qualcuno ha hackerato il suo telefono. Come accade nella vita di tutti, i cellulari ora memorizzano foto o video di momenti molto intimi e questo è il caso della romana, che sottolinea l'intimità dei video girati con il marito.

In un'intervista a Le Iene, Guendalina ha cercato di fare chiarezza, spiegando i motivi per cui ha girato quei video hard, ha voluto chiarire perché ha scelto di essere la protagonista di video piccanti, assolutamente privati: Tutti questi video, le foto a cui li ho mandati mio marito: per lavoro non si ferma spesso a Roma ed essendo a Napoli, forse ha preferito chiedere alla moglie invece di andare su siti porno come fanno tanti ", chiarisce. (Continua dopo la foto)

“Abbiamo una vita sessuale normale, siamo marito e moglie, ci amiamo, queste sono le nostre cose normali. Hanno anche diffamato questo, hanno detto: "Chissà a chi li ha mandati …". Vorrei far capire che io e mio marito siamo una coppia che si vuole bene, stanno bene insieme: preferisce chiedermi dei video piuttosto che andare su altri siti – ha sottolineato l'editorialista di molti programmi di Barbara D'Urso -. Il mondo è crollato su di me, ho pensato alle cose peggiori: la mia vita è finita. È tutto finito ". (Continua dopo la foto)

Gwendolyn racconta come ha scoperto che il suo profilo è stato violato: "Un mio amico mi chiama e mi dice: 'Gwendolyn, guarda, non so come dirtelo, ma stanno filmando i tuoi video con giocattoli sessuali su gruppi whatsapp '. Pensavo stesse scherzando, ma lei fa notare: "Non è uno scherzo". Mentre le parlavo arriva la telefonata di mio marito, lui mi parla piangendo, io dico subito: 'Ma allora è vero! Ero con i bambini in macchina, non sapevo come reagire per non spaventarli. Panico totale – prosegue – Li ho portati a casa con la tata e sono andato alla polizia. Volevano farmi del male, ma dietro il personaggio di Gwendolyn c'è una donna, una madre, un marito, dei figli, i miei genitori: li stanno facendo soffrire, sono bastardi di merda "". (Continua dopo la foto)

{loadposition intext}

La 34enne romana è sconvolta, la sua vita è improvvisamente cambiata "Passo la notte su quel telefono per vedere cosa succede, con il terrore che la gente possa inventare cose brutte perché dicevano anche che l'ho fatto per andare in televisione, ci rendiamo conto? Molte altre ragazze, più piccole di me, vittime di revenge porn, non riescono ad essere forti, si uccidono addirittura: per loro voglio provare a tornare dalla solita Gwendolyn ". Poi su come sarebbe potuto accadere, dice pensierosa: "Quest'anno ho ricevuto un'e-mail che diceva: 'Hanno tentato di accedere al tuo account iCloud, se non sei tu fai clic qui'. Ho cliccato, non so se fosse reale o no, ne dubitavo. Poi la 'bomba' è esplosa… ”. Alla fine ha confessato di non poter accompagnare i bambini a scuola: “Stamattina ho dovuto accompagnare i bambini a scuola, non potevo perché avevo il terrore che tutti mi guardassero con il pensiero: 'Hai visto la Gwendolyn video…'. È qualcosa di orribile ”.

"Hanno commesso un errore". La condanna arriva anche da Mara Venier per quanto accaduto in tv

L'articolo “È tutto finito, perché l'ho fatto”. Guendalina Tavassi ei video bollenti finiti in rete, ora è lei a spifferare il sacco da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)