Donald Trump ha rubato opere d’arte dalla residenza dell’ambasciatore in Francia

Il presidente Trump tiene una conferenza stampa

Giovedì scorso, l'Atlantico ha svelato la storia di come Donald Trump pensa che tutti i soldati, i veterani ei prigionieri di guerra siano fessi e perdenti. Nella mente di Trump, chiunque serva il proprio paese in uniforme è un perdente e un fantoccio perché se fosse intelligente, entrerebbe in affari e farebbe soldi. Questo è il punto cruciale della visione del mondo di Trump. Pochissimo della storia dell'Atlantico era in realtà una notizia dell'ultima ora: per anni, abbiamo sentito storie sulla mancanza di rispetto di Trump per gli uomini e le donne che prestano servizio, ma l'Atlantico aveva nuove citazioni e storie, ovviamente.

Una di queste storie riguardava il viaggio di Trump in Francia nel novembre 2018. Il presidente francese Macron aveva organizzato un grande evento con molti leader mondiali intorno al 100 ° anniversario dell'armistizio della prima guerra mondiale, e c'era un enorme memoriale programmato al cimitero per i marines alla battaglia di Belleau Wood. Trump si è rifiutato di andare , perché pioveva e perché non vede il motivo di onorare gli uomini che hanno sacrificato le loro vite in guerra. Allora cosa ha fatto Trump invece? Si è seduto intorno alla residenza dell'ambasciatore americano a Parigi e ha scelto quali opere d'arte voleva riportare alla Casa Bianca. Sul serio.

Dopo che il viaggio programmato di Donald Trump in un cimitero francese per i marines caduti è stato annullato nel novembre 2018, il leader degli Stati Uniti ha avuto del tempo in più a disposizione in una villa piena di opere d'arte. Il giorno dopo, è andato a fare shopping d'arte, o l'equivalente presidenziale. Trump ha immaginato molti dei pezzi nella residenza storica dell'ambasciatore degli Stati Uniti a Parigi, dove si trovava, e per un capriccio li ha rimossi e caricati sull'Air Force One, secondo persone che hanno familiarità con la questione. Le opere – un ritratto, un busto e una serie di statuette d'argento – furono riportate alla Casa Bianca.

La decisione di annullare la visita di Trump al cimitero americano Aisne-Marne fuori Parigi è sotto un nuovo esame dopo che la rivista Atlantic giovedì ha pubblicato un articolo bomba secondo cui Trump ha sminuito i militari americani sepolti lì, parte di una storia più ampia di denigrazione di certe persone che hanno servito nell'esercito. Trump ha negato con veemenza di aver fatto commenti su "fessi" e "perdenti" nelle forze armate.

Mai riportato in precedenza è l'impulso artistico di Trump prima di lasciare la residenza dell'ambasciatore. L'incidente è stato accolto con un misto di divertimento e stupore all'epoca, ma ha causato mal di testa al personale della Casa Bianca e del Dipartimento di Stato, secondo diverse persone che hanno familiarità con l'episodio che hanno chiesto di non essere identificato per la sua sensibilità.

La storia si svolse in questo modo: mentre si trovava a Parigi con altri leader mondiali per commemorare il centenario della fine della prima guerra mondiale, Trump soggiornò nella residenza ufficiale dell'ambasciatore americano Jamie McCourt, il sontuoso Hôtel de Pontalba. Il palazzo, nell'elegante 8 ° arrondissement di Parigi, risale al 1842. È stato il fiore all'occhiello del programma di diplomazia culturale "Arte nelle ambasciate" del Dipartimento di Stato ed è aperto a visite guidate.

La visita programmata del presidente al cimitero di Belleau Wood è stata annullata quando il tempo piovoso ha bloccato l'elicottero presidenziale, secondo un'e-mail oscurata che la Casa Bianca ha rilasciato per confutare la storia dell'Atlantico. Secondo due persone che hanno familiarità con la questione, i servizi segreti statunitensi hanno escluso un corteo di automobili per il viaggio di 56 miglia. Ciò ha lasciato Trump con circa sei ore di tempo libero nella residenza dell'ambasciatore.

Il giorno successivo, Trump ha indicato un busto di Benjamin Franklin, un ritratto di Franklin e una serie di figurine di personaggi mitici greci, e ha insistito che i pezzi tornassero con lui a Washington. McCourt, l'ambasciatore, è rimasto sorpreso, ma non ha obiettato, secondo le persone informate sull'incidente. Trump in seguito ha scherzato sul fatto che l'inviato avrebbe riavuto l'arte "in sei anni", quando il suo potenziale secondo mandato sarebbe scaduto.

[Da Bloomberg]

Ciò ha causato "alcuni stravolgimenti e un furioso scambio di e-mail a casa tra l'Ufficio per le operazioni sugli edifici all'estero del Dipartimento di Stato e i funzionari della Casa Bianca che hanno organizzato il trasferimento di opere d'arte" e da quest'anno, le opere d'arte che Trump ha rubato dalla residenza dell'ambasciatore sono ancora alla Casa Bianca. Ma poiché Trump ha fatto un grosso problema nel rubarli, gli oggetti che ha selezionato sono stati esaminati più da vicino da esperti d'arte e autenticatori, e si scopre che l'opera d'arte originariamente pensata per un valore vicino a $ 750.000 probabilmente non vale neanche lontanamente vicino a quello. Le statuette di Luigi Avolio sono state realizzate nel XX secolo e il busto di Franklin era una semplice replica, così come il ritratto di Franklin. Questa storia è folle. Abbiamo letteralmente un "presidente" che ruba oggetti luccicanti dalle residenze / ambasciate degli ambasciatori.

Il presidente francese Emmanuel Macron e sua moglie, la First Lady Brigitte Macron al ricevimento per il vertice del G7 a Biarritz

Foto per gentile concessione di Backgrid.

Il presidente francese Emmanuel Macron e sua moglie, la First Lady Brigitte Macron al ricevimento per il vertice del G7 a Biarritz
I leader e gli ospiti del G7 posano per una foto di famiglia al vertice del G7 a Biarritz
Il presidente Trump tiene una conferenza stampa
Il presidente Trump tiene una conferenza stampa
Macron Visita alla Casa Bianca