Doja Cat si scusa per le vecchie conversazioni razziste in chat room e la musica razzista

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Doja Cat (@dojacat) su

Ho una domanda per tutte le ragazze degli anni '90 nei commenti: quando hai sentito per la prima volta "Say So" di Doja Cat, qualcun altro ha pensato al "Lovefool" di The Cardigans ? Battito simile, atmosfera da discoteca simile e lo giuro su Dio, la voce di Doja Cat suona notevolmente simile alla cantante dei The Cardigans, Nina Persson (sidenote: ho cercato questo e non sono l'unico a pensarlo). Ad ogni modo, questo è solo un promemoria che per la maggior parte di noi, non prestando attenzione alle minuzie della musica pop, Doja Cat è diventata davvero una grande cultura della cultura pop solo recentemente, nell'ultimo anno. Ovviamente è stata nel settore della musica per molto più tempo (ha 24 anni) e ovviamente come tanti ventenni, è cresciuta su Internet. Ciò significa che a Doja Cat è successo tutto ciò che "nulla è mai veramente cancellato".

Diversi giorni fa, la gente ha iniziato a pubblicare un video vecchio di una chat di Doja Cat con circa una dozzina di persone. Alcune persone potrebbero essere state conosciute suprematiste bianche, e puoi sentire Doja fare osservazioni razziste, e ci sono prove aneddotiche che fosse piuttosto amica dei noti tizi Red Pill o qualcosa del genere. È complicato, ma credo che abbia fatto parte o tutto ciò di cui è accusata:

Quindi “Doja Cat is cancelled” è stato di tendenza sui social media durante le vacanze del Memorial Day. Domenica, Doja Cat ha fatto una dichiarazione e delle scuse:

"Voglio affrontare ciò che sta accadendo su Twitter", ha iniziato. “Ho usato le chat room pubbliche per socializzare da quando ero bambina. Non avrei dovuto essere su alcuni di quei siti di chat room, ma personalmente non sono mai stato coinvolto in conversazioni razziste. Mi dispiace per chiunque abbia offeso. "

“Sono una donna di colore. Metà della mia famiglia è nera dal Sudafrica e sono molto orgogliosa di dove vengo. ”

Doja ha continuato a spiegare una vecchia canzone che è riemersa di recente chiamata "Dindu Nuffin", un titolo che The Source scrive è in riferimento a "una pronuncia stilizzata di 'non ha fatto nulla" "e una" frase people in the Alt- I giusti spazi di Internet usano per descrivere le vittime nere della brutalità della polizia. " Ha spiegato che la canzone non era in alcun modo legata a qualcosa al di fuori della sua "esperienza personale" e che è stata scritta in risposta a "persone che spesso hanno usato quel termine per farmi del male". Secondo Doja, la sua intenzione era quella di "capovolgere" il significato del termine, ma ammette che era una "cattiva decisione" usarlo nella sua musica.

"Capisco la mia influenza e il mio impatto e sto prendendo tutto molto sul serio", ha aggiunto. “Ti amo tutti e mi dispiace di aver sconvolto o ferito qualcuno di voi. Non è il mio personaggio e sono determinato a dimostrarlo a tutti quelli che vanno avanti. Grazie."

[Dal complesso]

Non ho davvero nulla da aggiungere – Non so davvero molto di Doja Cat al di là di questa controversia, anche se da quello che raccolgo, ha anche avuto problemi (problemi di Internet) per l'uso di insulti omofobi. È stata problematica per tutto questo tempo? O è stato solo un errore innocente? F-k se lo so.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Doja Cat (@dojacat) su

Foto per gentile concessione di Instagram.

Commenta su Facebook