Disney definisce la causa di Scarlett Johansson una campagna di pubbliche relazioni, ma il presidente del SAG Gabrielle Carteris non è d’accordo

Il mese scorso, Scarlett Johansson ha intentato una causa per violazione del contratto contro The Walt Disney Company, accusandola di aver infranto il suo contratto di rilascio di Black Widow quando hanno reso il film disponibile per lo streaming su Disney+ Premium Access lo stesso giorno in cui il film è uscito nelle sale. La Disney ha originariamente risposto alla causa di Scarlett definendola avida ed essendo egoista durante una pandemia. Ora, la stanno accusando di aver intentato causa solo per ottenere un mucchio di attenzioni per se stessa. Tuttavia, Gabrielle Carteris , che è l'attuale presidente di SAG-AFTRA, alias il sindacato degli attori che rappresenta Scarlett, ha risposto al fuoco per conto di Scarlett, accusando Disney di vergogna di genere e bullismo con le loro risposte.

Scarlett sostiene che il contratto che ha firmato con la Disney per quanto riguarda l'uscita di Black Widow le garantiva un'uscita nelle sale, e solo un'uscita nelle sale. Presumibilmente ha anche affermato che se il film raggiungeva determinati punti di riferimento al botteghino, allora Scarlett sarebbe stata ricompensata con dei bonus. Nella sua causa ha affermato che, lasciando cadere il film su un servizio di streaming lo stesso giorno della prima al cinema, la Disney ha messo a repentaglio i soldi che avrebbe potuto guadagnare dal film. Ha anche affermato che quando è stato annunciato a marzo che Black Widow sarebbe stato presentato in anteprima contemporaneamente su Disney+, la Disney aveva tutto il tempo per rielaborare e rinegoziare il contratto di Scarlett, ma non l'hanno fatto.

Dopo che la Disney ha risposto sibilando e ha aggiunto che guadagnerà ancora qualche soldo in più dallo streaming, molti gruppi, come Time's Up, hanno definito la risposta della Disney sessista e umiliante. La Disney probabilmente ha sentito le critiche e si è resa conto che non era un bell'aspetto nel 2021 suonare come il Dr. Spaceman di 30 Rock , con l'implicazione che una donna migliore sarebbe stata zitta e sarebbe stata felice con i soldi che ha. Forse è per questo che hanno cambiato il loro punto di vista da " È avida ed egoista " a " Lo fa per attirare l'attenzione. "Sono felice di vedere che l'elemento del sessismo dalla mano pesante è ancora presente. tramite Varietà :

L'avvocato di lunga data della Disney Daniel Petrocelli ha dichiarato a Variety che le richieste nel contenzioso di Johansson sono ben al di fuori dei limiti del contratto dell'attore con lo studio. Lo ha caratterizzato come un tentativo di costringere la Disney a scrivere un assegno che si è ritorto contro.

"È ovvio che questa è una campagna di pubbliche relazioni altamente orchestrata per ottenere un risultato che non è ottenibile nella causa", ha affermato Petrocelli. “Nessuna quantità di pressione pubblica può modificare o oscurare gli impegni contrattuali espliciti. Il contratto scritto è chiaro come un campanello".

Quindi, in sostanza, secondo l'avvocato della Disney, Scarlett presumibilmente sa che in realtà non può ottenere denaro extra dalla Disney attraverso la sua causa, ma presentando la causa, la renderà una cosa pubblica enorme e spera che una Disney imbarazzata sarà messa sotto pressione. abbastanza per tagliarle un assegno e far sparire tutto.

Gabrielle Carteris è intervenuta con la prospettiva sindacale e crede che la Disney stia giocando sporco. Per non parlare, impostando un tono molto grossolano con le loro dichiarazioni mirate. tramite Scadenza :

“La Disney dovrebbe vergognarsi per aver fatto ricorso a tattiche stanche di vergogna di genere e bullismo. Gli attori devono essere retribuiti per il loro lavoro in base ai loro contratti. Scarlett Johansson sta puntando i riflettori incandescenti sui cambiamenti impropri nella retribuzione che le aziende stanno tentando di sfuggire ai talenti mentre cambiano i modelli di distribuzione. Nessuno in alcun campo di lavoro dovrebbe essere vittima di riduzioni inaspettate del compenso previsto. È irragionevole e ingiusto. La Disney e altre società di contenuti stanno andando molto bene e possono certamente essere all'altezza dei loro obblighi di risarcire gli artisti la cui arte e abilità artistica sono responsabili dei profitti della società".

Ha aggiunto: “Inoltre, siamo profondamente preoccupati dal tono di genere delle critiche della Disney alla signora Johansson. Le donne non sono "insensibili" quando si alzano e combattono per una paga equa: sono leader e difensori della giustizia economica. Le donne sono state vittime di disparità salariali per decenni e sono state ulteriormente vittime di commenti come quelli nelle dichiarazioni alla stampa della Disney. Questi tipi di attacchi non hanno posto nella nostra società e SAG-AFTRA continuerà a difendere i nostri membri da ogni forma di pregiudizio".

La compensazione dello streaming è un argomento caldo del SAG-AFTRA in questo momento. Fran Drescher è attualmente candidato alla carica di presidente di SAG-AFTRA per il successo Gabrielle, e una delle più grandi piattaforme di campagna di Fran è un compenso equo e contratti adeguati per gli artisti per quanto riguarda i progetti e il lavoro di streaming.

A partire da ora, Black Widow ha guadagnato quasi $ 360 milioni in tutto il mondo contro un budget dichiarato di $ 200 milioni.

Scarlett non ha detto nulla su quanto sia diventata disordinata questa situazione, a parte ciò che è stato detto nella sua causa. Ma la Disney continua a parlare e continua a metterci piede. E mi aspetto che la loro prossima dichiarazione sia: “ Onestamente, il film non ha fatto un sacco di soldi perché non è abbastanza sexy forse?? IDK. "

Foto: Wenn.com/FayesVision