Disney + aggiunge una dichiarazione di non responsabilità a 18 episodi di “The Muppet Show”

Secondo Entertainment Weekly , Disney + ha recentemente pubblicato tutte e cinque le stagioni di The Muppet Show , in onda dal 1976 al 1981, nonostante la storia dello spettacolo di rappresentazioni profondamente inquietanti della carnalità interspecie. Ma a quanto pare, quel tipo di dissolutezza è A-OK nel libro della Disney, tuttavia, hanno deciso di aggiungere un disclaimer a determinati episodi che avvertono gli spettatori di " rappresentazioni negative e / o maltrattamenti di persone o culture ". Mi dispiace tanto per tutti voi crociati della stessa specie, dovrete solo trovare un modo per spiegare ai vostri figli perché si trovano improvvisamente a dover vedere qualunque cosa Gonzo stia cercando di scopare un pollo.

Rapporti EW:

Disney + ha abbandonato tutte e cinque le stagioni di The Muppet Show venerdì, la serie di varietà di Jim Henson che si è svolta dal 1976 al 1981. Quasi due dozzine di episodi hanno ottenuto una dichiarazione di non responsabilità che apparirà per 12 minuti prima che il contenuto venga riprodotto a causa di "raffigurazioni negative".

L'allarme appare come parte del costante impegno di The Walt Disney Company per la diversità e l'inclusione attraverso la sua iniziativa Stories Matter . Il loro sito web ufficiale afferma che la società ha consultato esperti esterni che hanno prestato servizio come consulenti per esaminare il suo contenuto "per garantire che rappresenti accuratamente il [loro] pubblico globale".

Ecco la divulgazione che verrà eseguita prima degli episodi.

EW aggiunge che alcuni degli episodi originali sono stati modificati o esclusi del tutto a causa di problemi con i diritti musicali. Al momento della stesura di questo articolo, Megyn Kelly non ha rilasciato un massetto sul diritto concesso da Dio di Miss Piggy di fingere di parlare francese come se ignorare un disclaimer non fosse una delle cose più facili che una persona possa fare (* Disclaimer: a meno che non lo sia questo *). Secondo The AV Club , ecco cosa è stato segnalato.

I 18 episodi sono sparsi per tutta la serie e consistono in apparizioni come guest-host di Jim Nabors, Joel Gray, Steve Martin, Peter Sellers, Cleo Laine, James Coco, Spike Milligan, Crystal Gayle, Kenny Rogers, Beverly Sills, Jonathan Winters, Alan Arkin, James Coburn, Joan Baez, Debbie Harry, Wally Boag, Marty Feldman e Johnny Cash. La maggior parte del contenuto ritenuto offensivo è piuttosto ovvio e rientra in linea con le altre immagini di Disney Plus che hanno spinto la società ad aggiungere dichiarazioni di non responsabilità davanti a Dumbo , Peter Pan , Gli Aristogatti e altri film d'animazione che virano verso il razzismo.

In The Muppet Show , le cose degne di nota includono Johnny Cash che si esibisce di fronte a una bandiera confederata nel suo episodio e la breve apparizione di un burattino vestito come un nativo americano stereotipato (indicato come un "indiano") nell'episodio di Jim Nabors .

Nel frattempo, sto ancora cercando di trovare quello in cui Fozzie Bear " rende verde " la sua pelliccia in modo che possa raccontare barzellette selvagge sulla vita nella palude e sul dover aiutare a crescere i suoi 4.000 fratelli e sorelle dopo che sua madre ha perso le gambe a uno chef cajun dall'accento impenetrabile, inutilmente.

Immagine: Center for Puppetry Arts tramite Muppet Wiki