Denise Pipitone, mamma Piera Maggio rompe il silenzio. L’angoscia cresce in attesa degli esami

“Attendiamo il gruppo sanguigno di Olesya, non appena lo avremo lo confronteremo con quello di Denise. Se è compatibile, procederemo con la raccolta e l'esame del DNA. Spero di avere le idee più chiare entro il fine settimana ”. A raccontare Adnkronos è Giacomo Frazzitta, l'avvocato di Piera Maggio, la madre di Denise Pipitone, scomparsa nel nulla quando aveva appena quattro anni il 1 ° settembre 2004 mentre giocava davanti casa a Mazara del Vallo, nel Trapani. la zona.

A riaccendere le speranze di mamma Piera, che da anni lotta per riabbracciare Denise, è stato l'appello che una 21enne ha lanciato alla tv russa. La giovane donna ha detto di essere stata rapita da bambina. Ritrovata a soli cinque anni in una stazione in compagnia di un nomade, è stata poi affidata a un orfanotrofio. Quello che colpisce è la somiglianza con Piera Maggio. "Notevole", ammette l'avvocato. Olesya, questo è il nome della ragazza, ha anche la stessa età che Denise avrebbe oggi, ma non ricorda nulla della sua infanzia. "Sappiamo solo che non ha memoria del suo passato", dice ancora Frazzitta. Continua dopo la foto

Madre Piera sta aspettando. "Speranzoso ma cauto". “Negli ultimi anni abbiamo assistito a tanti avvistamenti e segnalazioni – ricorda l'avvocato -. Questa volta, però, stiamo seguendo una strada diversa, non abbiamo avviato i canali burocratici, giudiziari internazionali. C'è un contatto più diretto e speriamo di poterlo arrivare prima di quei canali. Spero di avere le idee chiare entro il fine settimana ". Continua dopo la foto

Intanto questa mattina Piera Maggio ha inviato un messaggio audio registrato a Storie Italiane nella trasmissione in onda su Rai 2 guidata da Eleonora Daniele. “Vi ringrazio sinceramente per la solidarietà dimostrata – ha dichiarato Piera Maggio nell'audio inviato a Daniele – tante persone ci sono vicine in questo momento e speranzose come noi genitori. Non abbiamo perso la speranza di poterla ritrovare e abbracciare e non la perderemo mai ”. Continua dopo la foto


{loadposition intext}
E ancora: "Sono molte le segnalazioni pervenute negli ultimi anni, alcune delle quali meritano di essere approfondite". Una situazione che Piera Maggio e la sua famiglia hanno purtroppo già vissuto in passato, spesso con amare delusioni. "Ma quest'ultima segnalazione, arrivata dalla Russia, va verificata con il test del DNA – aggiunge – Speriamo che questi test avvengano presto", si augurava alla fine del messaggio.

Potrebbe interessarti: "Durante il fine settimana". Lo rende noto Denise Pipitone, avvocato di Piera Maggio, dopo contatti con la Russia

L'articolo Denise Pipitone, sua madre Piera Maggio rompe il silenzio. L'angoscia crescente in attesa degli esami arriva da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)