Danielle Steel deve il suo enorme successo ad una giornata lavorativa di 20 ore

Inizialmente avevo iniziato questo post con una battuta che spiegava che sai già chi è Danielle Steel se sei un fan della lettura di un ricco dramma familiare esagerato. Ma poi ero tipo, Allison, per favore – chiunque abbia occhi sa chi è Danielle Steel. Il numero di persone sulla Terra che non hanno visto il nome STEEL impresso in oro sul dorso di una giacca da libro dai toni gioiello potrebbe probabilmente essere contato da un lato. I suoi libri più venduti sono ovunque. Secondo Danielle Steel, c'è una buona ragione per cui, e ha a che fare con lei, che dorme solo un massimo di quattro ore al giorno. Divertente, una donna ricca che evita il sonno in cambio di un sacco di soldi suona come un personaggio di Danielle Steel.

Danielle Steel ha parlato a Glamour della sua carriera di proletaria romanziere. Danielle ha 71 anni e ha scritto 179 libri, più di 146 dei quali sono il tipo di romanzi che sicuramente vedresti seduti sui comodini della casa della tua zia più glamour. Business Insider rileva che Danielle Steel ha un valore stimato di $ 350 milioni. Essere ricco, di successo, e 71 sembra una ricetta per ritirarsi in piscina e rimuovere solo gli occhiali da sole per verificare che il tuo assistente di bordo Jean Pierre abbia rinfrescato il tuo cocktail. Non a Danielle. Deve pompare 7 libri all'anno, e tu non lo fai dormendo.

Dice a Glamour che siede ogni giorno alle 8 in una sua lussuosa scrivania da ufficio in una camicia da notte di cashmere e scriverà, scriverà, scriverà fino a quando il suo libro non sarà finito. A volte, se finisce un libro la mattina, ne inizierà un'altra quella stesso pomeriggio.

"Continuo a lavorare. Più ti allontani dal materiale, peggio diventa. Farai meglio a spingere e finire con 30 pagine morte che puoi correggere più tardi, semplicemente stando lì senza niente. "

Naturalmente volevo sapere che tipo di pillola magica per scrivere Danielle si schiaccia e sbuffa per mantenerla motivata a scrivere la stessa storia di lussuria, pericolo e spalline 179 volte. Apparentemente è solo nel suo sangue, e lei deve farlo. Purtroppo, c'è una storia di amore non corrisposto ancora non scritta, ed è la storia di Danielle e del suo povero letto solitario. Secondo Danielle, il massimo che dorme di notte è di quattro ore.

"Non vado a letto finché non sono così stanco che potrei dormire sul pavimento. Se ho quattro ore, è davvero una bella serata per me. "

Potresti pensare di scrivere così tanto e dormire così poco farà bruciare Danielle. Non è così, dice Danielle. Crede che esaurirsi dal lavorare troppo sia una " malattia millenaria ". Quando si confronta con suo figlio su come non lavora oltre un certo tempo (per mantenere un equilibrio tra vita lavorativa e vita privata), Danielle dice:

"Si aspettano di divertirsi. E perdonami, ma penso che i tuoi vent'anni e buona parte dei tuoi trentenni stiano lavorando duramente per avere una migliore qualità della vita in seguito. Voglio dire, non mi sarei mai aspettato quella qualità della vita a 25. Avevo tre lavori contemporaneamente e dopo il lavoro ho scritto. Ora è una promessa che sarà tutto divertente. "

Dice anche che è stata positivamente inorridita durante una visita ad Amazon dopo aver scoperto che i dipendenti erano viziati con birra, videogiochi, cibo gratis e portare il tuo cane al lavoro.

Danielle avvolge tutto dicendo che vuole scrivere per sempre, e spera che lei muoia "faccia a faccia " nella sua macchina da scrivere. Oh sì, Danielle Steel scrive ancora su una macchina da scrivere (una macchina da scrivere Olympia del 1946). Dice che è l'unico modo in cui può scrivere. Questo è ovviamente ciò che le sta portando così tanto tempo a scrivere. Uno dei suoi nove figli non riesce ad agganciarlo con un computer riadattato con la tastiera rumorosa di una macchina da scrivere? Almeno in quel modo poteva solo copiare e incollare " Poi si imbarcò sul suo jet privato per Parigi " per risparmiare un po 'di tempo. Danielle merita una notte di sonno!

Pic: Wenn.com

Commenta su Facebook