Daniel Dae Kim rivela di avere il coronavirus, fa il discorso più commovente al riguardo

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Daniel Dae Kim (@danieldaekim) su


Quando ho visto che Daniel Dae Kim aveva un video di oltre dieci minuti che rivelava la sua diagnosi di coronavirus, ho pensato che avrei guardato due minuti, mi sarei sentito male e avrei continuato la mia giornata. Invece mi sono seduto lì, ipnotizzato, desiderando preparargli una zuppa, un tè e fondamentalmente aspettare su di lui mani e piedi. Per essere chiari, non è più così malato, ma farei ancora così tanto per quell'uomo. Mi sono anche allontanato dal sentirmi meglio per questa situazione orribile e pensare che sarebbe diventato un politico straordinario.

Daniel ha rivelato che si sentiva male con una leggera febbre e una pressione al petto dopo essere tornato alle Hawaii quando la produzione è stata chiusa nel suo spettacolo New Amsterdam, girato a New York City. È a casa da domenica scorsa. Si è sequestrato in un'altra zona della sua casa, separata dalla sua famiglia. C'è un test attraverso i test disponibili nella sua zona, quindi ha fatto un test e ha continuato ad autoisolarsi. Scoprì tre giorni dopo che era positivo. Si sentiva meglio dopo aver preso il trattamento (non specifica quale farmaco avesse preso) ed è in via di guarigione. Fortunatamente nessuno della sua famiglia l'ha colto! Sono stati tutti testati dalla stessa struttura e sono tornati negativi. Non posso rendere giustizia, quindi per favore guarda il suo video qui sopra se hai tempo. (Sai di avere il tempo.)

Ieri sono risultato positivo per COVID-19. Nelle ultime settimane sono stato a New York a girare un ruolo in una serie TV dove, ironia della sorte, interpreto un medico che viene reclutato in un ospedale per aiutare i pazienti durante una pandemia di influenza. [Sono tornato] alle Hawaii e alla mia famiglia [quando la produzione si è fermata].

Come ha notato che era malato e ha ricevuto una diagnosi
È importante per voi ragazzi sapere che ero asintomatico durante tutto questo tempo. Mentre il volo stava per atterrare, ho iniziato a notare dei graffi alla gola. Il mio medico di famiglia mi ha detto di monitorare i miei sintomi. Per sicurezza, quando sono tornato a casa mi sono messo in quarantena e ho provato a riposare da solo. Più tardi quella notte ho iniziato a sentire un senso di oppressione al petto, dolori muscolari e la mia temperatura ha iniziato a salire. Mi ha detto di fare il test. Il giorno dopo sono andato a fare un giro in macchina attraverso un impianto di collaudo appena aperto a Honolulu. Mi dissero che avrebbero avuto i risultati dei miei test in tre giorni. Nel frattempo il mio dottore mi ha prescritto delle medicine e sono tornato subito a casa. Quella è stata l'unica volta che ho lasciato la mia casa.

Non sono mai andato in ospedale, ma con l'aiuto di medicine, poggiatesta, liquidi e la mia famiglia amorevole non ne avevo bisogno. In realtà ho iniziato a sentirmi meglio il giorno dopo. Oggi, anche se non sono al 100%, sono abbastanza vicino. Per fortuna per me non era una questione di vita o di morte.

Temeva che la gente avrebbe pensato di ricevere un trattamento speciale
Ho discusso sul fatto di parlare pubblicamente della mia diagnosi. Perché ho letto alcuni contraccolpi contro coloro che lo hanno fatto, dicendo che hanno ricevuto un trattamento speciale. Lasciatemi solo dire che non ho mai chiesto o aspettato un trattamento speciale. Credo che l'assistenza sanitaria per tutti sia un diritto non un privilegio. Non solo assistenza sanitaria ma assistenza sanitaria di qualità. Sono stato fortunato e ne sono grato.

Denuncia la violenza contro gli asiatici americani
Per favore, ferma il pregiudizio e la violenza insensata contro gli asiatici. Gli anziani asiatici a volte senzatetto a volte casuali sono americani codardi, strazianti ed è ingiustificabile. Sì, sono asiatico e sì, ho il coronavirus, ma non l'ho preso dalla Cina, l'ho preso in America. E nonostante ciò che alcuni leader politici vogliono chiamarlo, non considero il luogo da cui proviene importante quanto le persone che sono malate e muoiono. Il punto è che il nome non ci porta da nessuna parte. Quando le persone sono ammalate, ciò che conta di più è prendersi cura di noi stessi e degli altri.

Daniel ha anche castigato i giovani e ha detto a tutti di seguire le linee guida. Ha ringraziato i suoi medici e ha ringraziato gli operatori sanitari "in prima linea in questa lotta" per aver rischiato la vita. Inoltre ha ringraziato "tutti coloro che continuano a lavorare su storie di generi alimentari e farmacie, compagnie aeree, taxi e auto in condivisione" e ha detto loro che sono "la colla che ci tiene uniti". Si è scusato con tutti quelli con cui è entrato in contatto, ha detto alla gente di patrocinare le imprese locali e ha ringraziato la sua famiglia e i suoi fan. Lo amo! Ok, ora ho un altro spettacolo da abbuffare! Anche le sue parole sulla violenza e il pregiudizio contro gli americani asiatici erano fuoco. Potrei vederlo in loop tutto il giorno.

Oh no ho accidentalmente scaricato troppe foto di lui. Sono le femmine del venerdì.
wenn33549315

wenn36466965

B284_335817_0149

wenn37016905

wenn36466965
wenn33964491
wenn37016906
wenn33549315
CrazyRichA_ZB6411_320757_061
B284_335817_0149
wenn31462837
wenn37016905

Credito fotografico: Avalon.red e WENN

Commenta su Facebook