Dai un’occhiata ai primi Starbucks in Giappone, dove tutti i dipendenti sono fluenti nella lingua dei segni

Il caffè è di gran lunga una delle bevande più popolari in tutto il mondo. In parte perché ha un po 'un fattore di dipendenza, ma anche perché molti di noi hanno assolutamente bisogno di quel calcio rapido nella groppa ogni mattina per far entrare gli ingranaggi nella nostra testa.

Quindi, nella speranza di rendere il caffè più accessibile a una varietà di persone, Starbucks ha recentemente aperto la sua prima caffetteria in Giappone che si rivolge al muto e ai non udenti. Starbucks chiama questi "negozi di firma" ed è il quinto del suo genere.

Il 24 giugno, Starbucks Coffee in Giappone ha annunciato su Twitter che aprirà un negozio di firma Starbucks il 27 giugno nella città di Kunitachi, che si trova nella parte occidentale della metropoli di Tokyo e ha una popolazione con problemi di udito.

Starbucks ha annunciato l'apertura di una caffetteria "Signing Store" dedicata a persone con problemi di udito

Crediti immagine: Starbucks

Mira a creare un ambiente inclusivo, sollecitando la diversità e l'accessibilità a tutti coloro che hanno problemi di linguaggio o udito e permettano loro di godersi il caffè in modo informale e sociale. È stato detto che il negozio avrà 19 dipendenti non udenti che supporteranno i clienti non udenti.

“Starbucks ha assunto partner sordi e con problemi di udito (dipendenti) da quando siamo entrati in Giappone nel 1996 e questi partner hanno avuto un impatto incredibile nelle loro comunità. Ispirati dalla loro passione, abbiamo creato questo negozio come un luogo di appartenenza, dove i nostri partner e clienti possono rimanere fedeli a ciò che sono ed essere ispirati. Questo negozio rappresenta davvero infinite possibilità per tutti ", ha dichiarato Takafumi Minaguchi, CEO di Starbucks Coffee Japan nel loro comunicato stampa .

Si diceva che il caffè aprisse il 27 giugno a Kunitachi, Tokyo, con l'obiettivo di creare un posto per tutti gli appassionati di caffè con problemi di udito e per i dipendenti con problemi di udito che svolgessero un ruolo attivo lavorando insieme in modi unici

In questo negozio di firme lavorano attualmente 19 partner con problemi di udito (dipendenti)

Crediti immagine: Starbucks

Per il momento, mentre la pandemia di coronavirus è ancora diffusa, il negozio offrirà solo caffè da asporto e i clienti dovranno ricevere un biglietto di coda con un numero prima di essere serviti per evitare l'affollamento e quindi garantire la sicurezza di tutti i clienti.

Nonostante il caffè si concentri su quelli con disabilità uditive e del linguaggio, sarà aperto a tutte le persone indipendentemente dal fatto che abbiano difficoltà a comunicare. C'è un foglio di menu speciale e strumenti di scrittura, nonché segni speciali per facilitare la comunicazione per i clienti che non possono parlare la lingua dei segni.

Starbucks mirava a creare un luogo in cui le persone con disabilità uditive si sentissero come se appartenessero, formando un ambiente diversificato e accessibile

Crediti immagine: Starbucks

Crediti immagine: Starbucks

Questi caffè Starbucks specializzati possono essere riconosciuti da una serie di caratteristiche uniche: il logo Starbucks include gesti delle mani, vari segni e soluzioni estetiche interne che ruotano attorno al tema dell'udito e una tecnologia che aiuta la comunicazione (blocchi note digitali e console per l'ordinazione, incluso chiedere di soddisfare esigenze specifiche e conversazioni regolari).

Secondo Starbucks, i clienti hanno diverse opzioni al momento dell'ordine nel negozio. Questi includono il riconoscimento vocale vocale da testo senza contatto attraverso un tablet nel registro, indicando le voci del menu o scrivendo su un blocco note.

Il negozio è aperto a tutti, non solo ai disabili, con tecnologia e cartelli che aiutano i clienti a comunicare con lo staff

Crediti immagine: Starbucks

Crediti immagine: Starbucks

“L'apertura del primo Signing Store giapponese è un momento importante che rappresenta l'incredibile passione dei nostri partner non udenti e con problemi di udito in tutto il Giappone. Vogliamo mostrare in che modo il talento della comunità dei non udenti e dei non udenti può innescare connessioni, ispirare nuove possibilità e aiutare i nostri partner a far crescere la loro carriera con Starbucks ", ha affermato Ryotaro Sato, Starbucks Shift Supervisor.

Come accennato in precedenza, questo potrebbe essere il primo negozio di firma in Giappone, ma non è certamente il primo del suo genere. Starbucks ha anche negozi di firma a Washington DC, Cina e Malesia. Quest'ultimo è stato anche il primo della linea di caffetterie Starbucks dedicata ai mute e ai non udenti, fondata nel 2016.

Oltre a questo, Tokyo è anche sede di molti altri punti di ristoro che soddisfano l'audio muto e ipoudenti. Questi includono Nok Cafe Tokyo , Sign Cafe 'Very You' , Social Cafe 'Sign With Me' e molti altri .

Attualmente, si tratta del 5 ° negozio di firma di Starbucks, con altri 4 con sede a Washington DC, Cina e Malesia

Crediti immagine: Starbucks

Il primo negozio di firma Starbucks è stato aperto a Kuala Lumpur, in Malesia, nel 2016

Crediti immagine: Starbucks

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, si stima che circa 466 milioni di persone in tutto il mondo abbiano una perdita uditiva invalidante. Si sta anche ipotizzando che i numeri raddoppieranno probabilmente nei prossimi 30 anni.

Avere luoghi come caffetterie, ristoranti, grandi magazzini e altre attività ordinarie diventare più accessibili a persone con varie disabilità è un grande passo avanti poiché non solo rende i luoghi pubblici più inclusivi per i disabili, ma serve anche come luogo che educa la società su cosa significhi convivere con tali disabilità e promuove cambiamenti sociali positivi, tra le altre cose.

Dai un'occhiata al negozio di firma di Starbucks a Washington DC

Crediti immagine: Radio.Com

Cosa ne pensi di questo? Facci sapere nella sezione commenti qui sotto!

(Fonte: Bored Panda)

Commenta su Facebook