Concerto di Massacro Sfera Ebbasta, i post dei genitori al concerto: "Scene di panico"

"00:56 ore, Lanterna Azzurra Corinaldo, un grande asino che lancia una bomboletta di spray al peperoncino in mezzo alla sala con più di 1500/2000 persone di cui me con mia figlia di 10". Così è iniziato il post di Raffaele Lerino, uno dei genitori presenti alla tragedia della notte che si è verificata nella provincia locale di Ancona prima del concerto del trapper Sfera Ebbasta. Un post pieno di rabbia e paura, lanciato intorno alle 3 del mattino quando i morti sono già sei, cinque minori e una madre, e decine di feriti.

"Scene di panico – scrive Raffaele, postando alcune foto scattate all'interno della stanza dove è possibile vedere alcuni ragazzi che corrono – si aspettava stu Sfera Ebbasta (entrata alle 22:00, inizio alle 23:00 all'1: 00 non c'era ancora nessuno) , ragazzi che scappano e si calpestano, qualcun altro sviene perché allergico o in preda al panico o ubriaco.In 20 secondi la traccia era vuota.Non lo so- sbotta- ma dove cazzo andiamo. " (Continua a leggere dopo il foto)

E ancora, in risposta a quelli che hanno chiesto notizie: "Stasera non hai creduto quando alle 2:00 Marco voleva spiegare che si trattava di un mattatoio, scene di panico e sai che non mi colpisce facilmente, ma stasera è stato male. Fortunati, ma io piango i poveri ragazzi e quella madre che come me voleva solo rendere felice sua figlia ". Tra i commentatori anche un altro padre, Vincenzo Fiore, "è appena tornato con mio figlio". "Sfortunatamente, una scena molto critica", dice Vincenzo, che vorrebbe "scrivere di più ma so cosa vuol dire avere ancora bambini per strada". (Continua a leggere dopo la foto)

"Grazie a Dio – aggiunge sulla sua pagina Facebook, collegando un articolo alle notizie con l'emoji della preghiera – mio figlio è appena tornato, non ho parole per quello che è successo mi unisco al dolore dei genitori". Morire nella cotta, tre ragazze e due ragazzi – tutti minorenni – e una madre che aveva accompagnato sua figlia al concerto. Almeno un migliaio di persone nella stanza al momento dell'incidente drammatico, prima dell'inizio del concerto. Cento, comunque, i feriti nell'incidente drammatico. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
Una parte è ammessa agli Ospedali Riuniti a Torrette di Ancona nell'Ospedale di Senigallia e in quello di Jesi, per un totale di 67 persone, 13 delle quali in rosso. Trauma cranico, petto e arti, queste sono le principali patologie dei feriti. Per spiegarlo, una nota rilasciata dagli Ospedali Riuniti di Ancona in cui è stato attivato il Piano di emergenza alle 15.45, quando "l'Unità di crisi è stata chiamata, e tutti i dipartimenti direttamente o indirettamente coinvolti sono stati allertati e posti immediatamente in condizioni di piena operatività" .

Concerto per il massacro di Sfera Ebbasta, l'equilibrio sta peggiorando: "La gente che esce con le gambe rotte"

L'articolo Strage concert Sfera Ebbasta, i post dei genitori al concerto: "Scene da panico" proviene da Caffeina Magazine .

(Fonte: Articolo originale su Caffeina Magazine)

Commenta su Facebook