Colin Farrell su Los Angeles: “I senzatetto qui, è piuttosto difficile da vedere”

avalon-0535645392

Colin Farrell ha aumentato i battiti qualche settimana fa quando è stato fotografato mentre correva a torso nudo a Los Angeles. Ma mercoledì, Colin ha tirato le corde del nostro cuore quando è stato soffocato dalla situazione dei senzatetto che attualmente travolge Los Angeles. Mentre parlava con l'ospite Wanda Sykes su Jimmy Kimmel Live , Colin è passato da gioviale a sincero per discutere dell'impatto che la pandemia ha avuto sulla società. Un risultato terribile è l'aumento della popolazione senza alloggio a cui si riferiva Colin. Yahoo Entertainment ha i suoi commenti.

Durante quella che è iniziata come un'intervista allegra e divertente con Colin Farrell su Jimmy Kimmel Live Wednesday, l'umore dell'attore è improvvisamente cambiato dopo aver parlato dell'attuale crisi dei senzatetto a Los Angeles. È un problema che non è difficile ignorare, specialmente a Hollywood, dove lo spettacolo è registrato. Farrell stava parlando delle difficoltà dell'anno passato in termini di pandemia e disordini sociali con la conduttrice Wanda Sykes, prima di fare un gesto verso l'esterno dell'edificio.

“I senzatetto qui. È piuttosto difficile da vedere”, ha detto Farrell, iniziando a piangere. “È piuttosto difficile da vedere. Non lo capisco. Sto facendo qualcosa in questo momento? No. Mi piacerebbe pensare di fare qualcosa al riguardo. Non capisco come possa esserci così tanta gente per strada".

La Los Angeles Homeless Services Authority ha dichiarato che a gennaio 2020 nella contea di Los Angeles c'erano 66.436 persone senza fissa dimora, ma si prevede che tale numero aumenterà drasticamente in un mondo post-COVID.

[Da Yahoo!]

Sento Colin su questo. Ovviamente, la pandemia non è solo la causa della situazione senza alloggio. Penso che abbia brillato una luce più brillante su di esso, però. Molti abitanti di Los Angeles si stanno rendendo conto di quanti dei nostri vicini sono costretti a vivere per strada. Le complessità del problema sono troppo vaste per essere approfondite qui. Una delle poche cose positive di quella serie Netflix terribilmente fatta, The Vanishing at the Cecil Hotel , è che ha spiegato quanto siano sistematici i senzatetto di Los Angeles. Ho visto un aumento negli ultimi due anni. Se sono io che sono più consapevole o un aumento effettivo, non lo so. So che ci sono diversi accampamenti di senzatetto vicino a Union Station e nessuno di loro era visibile durante gli Oscar. La città nega con veemenza di trasferire quelle popolazioni in altre aree, ma hanno mentito prima di spostare le comunità. Capisco anche quello che Colin sta dicendo sul non fare nulla di personale. Dono tempo, vestiti, denaro. Guardo le mie misure elettorali e partecipo alle riunioni del consiglio riguardo a rifugi e alloggi. Ma so che non sto facendo abbastanza, non per i numeri che abbiamo e di certo non per quello che verrà. Yahoo sottolinea che Colin lavora con la Homeless World Cup Foundation. Inoltre ha aiutato un uomo a Toronto che aveva bisogno di cose essenziali. È facile arrabbiarsi con i ricchi che piangono per i meno fortunati, ma almeno ne sta parlando.

Le emozioni di Colin sono alte per un paio di ragioni in questi giorni. Ha appena completato la maratona di Brisbane a giugno. Più urgente, tuttavia, suo figlio Jack, che ha la sindrome di Angelman, compie 18 anni quest'anno. Colin e la madre di Jack, Kim Bordenave, stanno facendo richiesta di tutela di Jack per continuare ad accedere alle sue cartelle cliniche e prendere decisioni per lui. Dal momento che Jack non è verbale, non può dichiarare chi vorrebbe come conservatore, quindi i tribunali devono decidere. La data del tribunale è fissata per il 27 settembre.

avalon-0421522557

avalon-0421287760

Incorpora da Getty Images

Credito fotografico: Avalon Red e Getty Images