“Ci sono due regali di Natale”. Covid, Franco Locatelli ha dato la notizia agli italiani

Emergenza Covid, prende la parola Franco Locatelli. L'affermazione che potrebbe far ben sperare arriva direttamente dal presidente del Consiglio Superiore della Sanità. Con l'avvicinarsi del Natale e la voglia di poter tornare a una quotidianità più normale, il professore ha fatto luce sull'argomento più dibattuto delle ultime settimane, ovvero quello del vaccino.

Per il professor Franco Locatelli i tempi di vaccinazione potrebbero essere abbreviati. Secondo il presidente del Consiglio Superiore della Sanità, infatti, “potremmo avere l'approvazione dei primi 2 vaccini come regalo di Natale. Gli italiani non devono avere il minimo dubbio sulla sicurezza dei vaccini ”. Un tema che è sicuramente al centro di tutti, quello del vaccino in grado di debellare un virus che non ha dato tregua nemmeno durante la seconda ondata di diffusione. (Continua a leggere dopo la foto).

E il professore non dimentica di sottolineare se la vaccinazione sia obbligatoria o meno: “Credo molto di più nella persuasione, nella convinzione e nella creazione di una cultura della vaccinazione. Per alcune categorie professionali, tra cui la mia, il discorso si fa ancora più stringente ". Questo perché secondo Locatelli vaccinarsi è" un modo per onorare la memoria di quei 55mila italiani e 400mila europei che hanno perso la vita ". (Continua a leggere dopo la foto).

Il professore ci tiene a dare qualche chiarimento in più su procedure e tempistiche: “Nei prossimi giorni saranno esaminate e, si spera, approvate dall'agenzia europea del farmaco, due piattaforme di vaccinazione. Potremmo avere come regalo di Natale l'approvazione dei primi 2 vaccini e dal 15 gennaio dovremmo essere in grado di poter iniziare la pianificazione e l'attuazione della somministrazione del vaccino. Funziona già da tempo ”. (Continua a leggere dopo le foto).

E a proposito dei dubbi sull'efficacia dei vaccini, è stato il Commissario Domenico Arcuri a curare la stesura di un documento da sottoporre all'attenzione dei governatori regionali, in cui si afferma: "Sembra una priorità salvaguardare quei luoghi che durante le pandemie ha rappresentato il principale canale di contagio e diffusione del virus, come, ad esempio, ospedali e strutture residenziali per anziani ”.

Lidl, prodotto alimentare richiamato. Il Ministero della Salute: “Potenziale perdita di sterilità”. Marca e lotto

L'articolo "Ci sono due regali di Natale". Covid, è Franco Locatelli a dare la notizia agli italiani arriva da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)