“C’è qualcosa di seriamente grave”. Firenze, il mistero dei cadaveri nelle valigie. Le ipotesi degli inquirenti

Firenze, la storia delle valigie trovate con resti umani all'interno si tinge sempre più di giallo. Dopo quello ritrovato il 10 dicembre da un pensionato nel suo campo e un altro il giorno successivo (con resti umani, appartenenti allo stesso uomo fatto a pezzi) nelle ultime ore un terzo è stato ritrovato durante un nuovo sopralluogo da parte dei carabinieri dell'inchiesta unità di Firenze.

Il pm guidato dal procuratore capo Giuseppe Creazzo sta già indagando sul misterioso e macabro caso di omicidio. Il terzo ritrovamento è avvenuto in un terreno agricolo a una distanza di circa 100 metri in direzione Pisa, alla base del cavalcavia della superstrada Fi-Pi-Li, tra la stessa strada e la recinzione perimetrale posteriore del carcere di Sollicciano. Dopo il recupero del secondo cadavere fatto a pezzi, sono intervenuti sul posto i carabinieri del reparto operativo, della sezione scientifica e del medico legale. Continua dopo la foto

Tanti dubbi, tante domande e poche risposte. La prima vittima, come l'altra (una donna), non è stata ancora identificata. L'autopsia effettuata lo scorso fine settimana ha rilevato che si tratta di un uomo adulto in età matura. Dall'esame autoptico, presso l'Istituto di Medicina Legale di Careggi, è emerso che l'uomo, tra i 40 ei 60 anni, sarebbe stato ucciso con una coltellata alla gola. Continua dopo la foto

L'unico segno distintivo riscontrato che potrebbe aiutare gli inquirenti è la presenza di un tatuaggio sull'avambraccio di un uomo in avanzato stato di decomposizione. Il tatuaggio non è stato ancora decifrato. La durata della morte è lunga, da sei mesi a due anni dietro la scoperta dei resti. Continua dopo la foto


{loadposition intext}
Le ipotesi, come detto, sono diverse. Indaga a tutto campo e scava senza una direzione precisa ma sullo sfondo potrebbero apparire ombre inquietanti, come quella dell'azione di un serial killer o di una setta satanica.

Potrebbe interessarti: Firenze, è stata trovata una nuova valigia: dentro un altro cadavere, la terza

L'articolo “C'è qualcosa di seriamente grave”. Firenze, il mistero dei cadaveri nelle valigie. Le ipotesi degli inquirenti provengono da Caffeina Magazine .

(Fonte: Caffeina)